Un ragazzo turbolento che ha fatto sorridere i fan del wrestling

Nel 2015 il mondo dello sport e dello spettacolo ha perso un mito scomparso troppo giovane. “Rowdy” Roddy Piper è morto di infarto a soli 61 anni. Nato come Roderick George Toombs a Saskatoon, Saskatchewan, Canada nel 1954, Piper era una superstar del wrestling professionista le cui interviste “Piper’s Pit” erano leggendarie quanto le sue buffonate dentro e fuori dal ring. È stato in grado di trasformare la sua carriera in molte aree dell’intrattenimento, inclusa la recitazione. È apparso in numerosi ruoli sullo schermo e ha interpretato voci di cartoni animati, ma Roddy è probabilmente meglio conosciuto per aver interpretato John Nada in They Live, il classico di fantascienza di John Carpenter che ha sviluppato un seguito di culto nel corso degli anni. Mai uno che rimane in una persona molto a lungo Roddy ha iniziato come un wrestler cattivo, ma spesso è passato all’essere un po ‘un eroe o una specie di bravo ragazzo. Si è anche esibito come comico fino al 2014 e ha avuto un seguito impressionante come conduttore di podcast.

Roddy era principalmente di origini scozzesi e ne era orgoglioso, come dimostra l’abito che indossava sul ring. Sebbene sia diventato esperto nel suonare le cornamuse in giovane età, Piper dice che non riesce a ricordare come sia successo. Roddy ricorda come ha ottenuto il suo nome di wrestling. All’inizio della sua carriera da professionista è salito sul ring indossando un kilt e suonando la cornamusa. Quando l’annunciatore ha dimenticato il cognome che stava usando, ha semplicemente presentato il lottatore come “Roddy the Piper” e il nome è rimasto. La vita di Piper è sempre stata piena di polemiche che sono iniziate quando è stato espulso senza tante cerimonie dalla scuola media. In seguito ha lasciato la casa da giovane adolescente dopo una serie di discussioni con suo padre. Suo padre era un membro della Royal Canadian Mounted Police ed era sempre preoccupato per la reputazione della famiglia. Un atleta naturale che si allenava regolarmente, Piper è riuscito a trovare lavoro in un numero qualsiasi di palestre che gli hanno dato i soldi per vivere negli ostelli.

Roddy aveva uno spirito molto competitivo e iniziò la sua carriera atletica come lottatore dilettante, pugile e concorrente di judo. Alla fine ha vinto il prestigioso Golden Gloves Championship e ha ricevuto una cintura nera nel judo dal wrestler professionista, esperto di judo e campione americano Gene LeBell. Quando Piper aveva solo 15 anni era pronto per diventare professionista e si unì all’American Wrestling Association dove si guadagnò la reputazione di wrestler “cattivo”. È passato alla più ricca National Wrestling Alliance nel 1975. Questa organizzazione era enorme a quel tempo e ha prodotto un numero di super star che includevano Buddy Rogers, Killer Kowalski, Bobo Brazil, Gene Kiniski, Dory Funk, Dory Funk Jr., Harley Race, Jack Brisco, Dusty Rhodes, Great Malenko, Buddy Colt, Eddie Graham, Sting e Bobby Shane solo per citarne alcuni.

Tra la fine degli anni ’70 e il 1983 Piper si è spostato attraverso vari territori di wrestling professionistico e si è scontrato con star del calibro di Ric Flair, Jack Brisco, Chavo Guerrero e molti altri. È stato spesso paragonato a Freddie Blassie ei due si sono effettivamente incontrati al Madison Square Garden quando a Piper è stato assegnato un match nel WWF da Vince McMahon. Blassie ha riempito di carta igienica le cornamuse di Roddy in modo che non potesse suonarle per la folla. Nel 1984 “Rowdy” Roddy Piper si trasferì alla Worldwide Wrestling Federal di McMahon e divenne immediatamente una super star del wrestling professionista grazie a tutta la copertura televisiva ottenuta dal WWF. Si potrebbe pensare che fosse al culmine della sua carriera, ma questo era solo l’inizio. Piper è diventato così popolare e abile nelle capacità di intervista che gli è stato assegnato il suo segmento televisivo chiamato “Piper’s Pit”, che è diventato uno dei preferiti dei fan del WWF.

Piper è stato coinvolto in ogni sorta di caos orchestrato che includeva faide che hanno coinvolto le star del WWF Captain Lou Albano, Hulk Hogan, Bruno Sammartino Greg Valentine e persino Cyndi Lauper. Lauper sarebbe stato preso a calci in testa da Piper durante un’intervista e ciò ha portato a una lite importante con Hulk Hogan e Lou Albano (che è apparso nel video musicale “Girls Just Want To Have Fun” di Lauper). Ciò è esploso in un importante incontro di rancore a WrestleMania. Piper è anche riuscito in qualche modo a entrare in una disputa con Mr. T (dal programma televisivo “A Team” e dal film “Rocky 3”). I due alla fine hanno risolto le loro divergenze affrontandosi durante WrestleMania II. Piper ha perso dopo essere stato squalificato per una mossa illegale. Come molte super star del wrestling, Roddy Piper stava iniziando a sentire il dolore di qualche infortunio di troppo e si è preso un anno di pausa dal WWF. Tornò nel 1986 con una vendetta quando scoprì che il suo “Piper’s Pit” era stato sostituito da uno spettacolo condotto da Adrian Adonis chiamato “The Flower Shop”. Piper è apparso nello show, ha distrutto il set e tutto questo ha portato a diversi match di rancore molto popolari che i fan del WWF hanno davvero apprezzato.

Nel 1989 Roddy era più popolare che mai e ha persino ospitato un “Piper’s Pit” dal vivo durante WrestleMania V. Un’apparizione nello show del conduttore televisivo un tempo popolare Morton Downey Jr. si è trasformata in un gran casino quando Piper ha puntato un estintore contro il sempre fumante Downey e lo ha spruzzato. Poiché la popolarità di Piper ha continuato a crescere, ha iniziato a co-ospitare Prime Time Wrestling insieme alla leggenda del wrestling professionistico Gorilla Monsoon. Dopo aver sostituito Bobby Heenan come co-conduttore per lo spettacolo Prime Time, Roddy e Heenan sono diventati nemici veloci. Heenan ha arruolato “Ravishing” Rick Rude e Brother Love per vendicarsi e sono seguiti diversi incontri divertenti tra i quattro. Brother Love (il wrestler professionista Bruce Pritchard, manager di The Undertake). Love indossava un abito da tempo e aveva un personaggio di wrestling basato su alcuni dei tele-evangelisti più oltraggiosi dell’epoca. Love ha preso il controllo dello spot televisivo una volta occupato da “Piper’s Pit”, cosa che ha fatto arrabbiare così tanto Roddy che quando è apparso nello show ha detto a Brother Love che puzzava e aveva l’alitosi. Piper gli ha lanciato in faccia colluttorio e dentifricio.

Sebbene abbia iniziato a ridimensionare le sue effettive partite di wrestling, Roddy Piper è riuscito a rimanere nel bel mezzo delle cose partecipando a più faide con concorrenti come Ted DiBiase (The Million Dollar Man), Jerry “The King” Lawler e Brett Hart. Piper ha partecipato regolarmente agli eventi di WrestleMania dal 1989 al 1996 e ha anche servito come arbitro di celebrità. Roddy è passato all’organizzazione del World Championship Wrestling nel 1996 e si è unito ai tanto seguiti spettacoli “Halloween Havoc” e “Starrcade” con artisti del calibro di Hulk Hogan, Randy Savage e Brett Hart. Roddy in seguito ha servito brevemente come Commissario WCW. Durante quel regno ebbe grandi controversie con Rick Flair, Sid Vicious e Scott Hall. Dopo aver raggiunto il picco con la WCW in declino, Piper si è ritrovato con la WWF che nel 2003 è diventata Worldwide Wrestling Entertainment. Quel periodo includeva un incontro popolare con Hulk Hogan che, anche dopo essere stato attaccato con un tubo d’acciaio da Roddy, ha vinto l’evento.

Durante un’apparizione estremamente controversa in “Real Sports with Bryant Gumbel” della HBO, Piper ha ammesso di aver assunto droghe per rimanere sul ring negli ultimi vent’anni della sua carriera. Ha anche insinuato che tutte o la maggior parte delle altre star del wrestling professionistico hanno fatto lo stesso in modo da poter continuare a competere date le ferite che hanno subito e il dolore che hanno provato. Questo ha fatto licenziare Roddy dalla Worldwide Wrestling Entertainment. Il gruppo TAW (Total Action Wrestling) che includeva le star della NWA, lo afferrò nel 2003 nonostante tutte le polemiche. La mossa si è rapidamente rivelata un buon affare sia per Piper che per il TAW. Tanto che Vince McMahon non ha potuto ignorare la nuova popolarità ritrovata di Roddy e presto lo ha riportato all’ormai enorme e ancora in crescita Worldwide Wrestling Entertainment nel 2005. Durante quel periodo Piper ha ospitato ancora un altro spettacolo dal vivo “Piper’s Pit” a WrestleMania 21. Lo stesso anno è stato anche inserito nella Worldwide Wrestling Entertainment Wrestling Hall Of Fame. Piper è apparso spesso nel tanto seguito “RAW!” e i programmi TV “SMACKDOWN” Worldwide Wrestling Entertainment che hanno portato il suo talento e la sua follia all’attenzione di un’intera nuova generazione di fan del wrestling professionistico.

Dal 2003 al 2014 Piper ha continuato a costruire la sua popolarità con più spettacoli “Piper’s Pit” e vari match e faide con Ricky Steamboat, Zac Rider, The Miz, Dolph Ziggler e molti altri. Roddy ha avuto alcuni momenti difficili durante questo periodo che includevano alcune ferite riportate da un incidente automobilistico nel 2005 e una diagnosi di linfoma di Hodgkin nel 2007. Si è ripreso dalle ferite dell’incidente e si dice che fosse in remissione dal linfoma nel 2008 dopo ricevere cure per quasi un anno. Mentre le sue apparizioni nei principali programmi TV di wrestling professionistico diminuivano, Piper è ancora apparso in una serie di famosi eventi di wrestling indipendenti come WrestleReunion unendosi ad altri famosi veterani come Bob Orton Jr. e Terry Funk. La famosa concorrente femminile di MMA e UFC Rhonda “Rowdy” Rousey (12 vittorie, 0 sconfitte al momento della stesura di questo articolo) ha incontrato Piper e gli ha detto che era una grande fan. Ha chiesto se poteva usare il suo soprannome “Rowdy” e lui le ha felicemente dato la sua benedizione. Di recente ha dedicato la sua partita contro Bethe Correia a UFC 190 a Piper dopo aver saputo della sua morte. Ha vinto la partita in 34 secondi.

Gli ultimi anni di Piper sono stati trascorsi ad apparire in vari programmi TV tra cui “Celebrity Wife Swap” mentre faceva la voce fuori campo per cartoni animati popolari, facendo apparizioni in comedy club e assumendo altri concerti di recitazione insieme ai suoi doveri di wrestling professionistico. Non è mai scomparso dalla vista del pubblico ed è persino apparso in “Celebrity Ghost Stories”. Durante quell’episodio ha ammesso di aver visto il fantasma del suo amico e collega professionista Adrian Adonis nel 2013. Roddy ha vissuto di recente a Portland, nell’Oregon, con sua moglie Kitty. Ebbe quattro figli: tre femmine e un figlio. Piper è diventato nonno dopo che sua figlia Anastacia ha recentemente partorito. “Rowdy” Roddy Piper è morto a causa di un attacco di cuore il 31 luglio 2015. Questa è una causa comune di morte tra le ex star del wrestling professionistico. Dopo una vita passata a spingere i loro corpi al limite, suppongo che i loro cuori alla fine cedano. Indipendentemente dalla causa della sua morte, Piper mancherà ai milioni di fan che hanno apprezzato a fondo le sue abilità e il suo chiasso dentro e fuori dal ring.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *