Un buon consiglio per le corse di cavalli è affinare il tuo handicap, in questo modo

Guadagnare tra la pila di fattori di handicap delle corse di cavalli e le informazioni disponibili per ogni corsa è un compito monumentale. Detto questo, devi davvero perfezionare le informazioni che usi per formarti un’opinione. Non basta vedere che l’allenatore ha una media di vittorie del 20%. Devi chiederti, da dove vengono quelle vittorie? Se l’allenatore ha una media di vittorie del 20% in totale, ma una media di vittorie del 25% con i cavalli iscritti a sprint su terra, significa poco per te se la gara che stai ostacolando è un percorso in erba.

Quando cerchi l’allenatore del cavallo, guarda il numero di gare in cui l’allenatore ha partecipato e vedi se il condizionatore ha una preferenza. Ci sono alcuni allenatori che sono ben noti per la loro abilità come addestratori di erba, ma che lottano con i cavalli che corrono sullo sterrato. Lo stesso vale quando si tratta dell’età del cavallo. Alcuni sono molto bravi a preparare i cavalli giovani e portare i giovani alle corse pronti per correre, ma quegli stessi addestratori lottano per vincere con i cavalli più anziani.

Sebbene sia importante se sembra esserci uno schema, devi anche considerare quante opportunità ha il balsamo con ogni tipo di razza. Se i luoghi in cui l’allenatore tiene i cavalli hanno molte corse sull’erba, allora può cercare cavalli che corrano bene sul prato e proprietari che hanno tali cavalli. Se l’allenatore gareggia al Nord durante i mesi più freddi è ovvio che non ci saranno molte occasioni per correre sull’erba.

Le puledre sono forse i cavalli da corsa più difficili da gestire perché il loro stato mentale ed emotivo è mutevole. Si scoraggiano facilmente in una gara e a volte passano dal correre bene in una gara al tenere il broncio nella successiva. Questo è il motivo per cui alcuni addestratori sono migliori di altri con giovani cavalli femmine.

Ci vuole un addestratore speciale per mantenere un’atmosfera tranquilla e stabile nella stalla e durante l’allenamento al fine di instillare calma e senso di scopo nelle giovani femmine di cavallo. Controlla le statistiche sulle vincite con bambini di due e tre anni e verifica anche quanto bene si comporta l’allenatore con puledre e fattrici. Quando hai un handicap non dare nulla per scontato e non accettare le statistiche dell’allenatore o del fantino a meno che non si riferiscano specificamente al sesso e all’età dei cavalli in gara, nonché alla distanza e alla superficie della gara.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *