Tecniche di nuoto – Ottimizza per il nuoto a stile libero

Per il nuoto stile libero è richiesta una buona posizione aerodinamica. In questo modo il corpo sarà in grado di muoversi nell’acqua senza sforzo. Ecco alcune cose che si possono fare per quanto riguarda un buon corpo aerodinamico.

Un nuotatore dovrebbe prima provare una posizione che coinvolga la forma aerodinamica. Questa posizione può essere testata fuori dall’acqua. Per fare questo un nuotatore dovrà stare in piedi con le spalle indietro e i piedi uniti. Le braccia dovrebbero essere sollevate verso l’alto con le mani unite. L’obiettivo principale è quello di apparire il più snello e dritto possibile. Questo è lo stile target che dovrebbe essere utilizzato per il nuoto stile libero.

Aiuterà ad allenare le gambe per questa posizione. Un buon modo per farlo è praticare i propri esercizi di calcio a forbice. Ciò comporta il movimento delle gambe dritte verso l’alto mentre si è sdraiati su un fianco. I sollevamenti dovrebbero essere eseguiti senza piegare le ginocchia.

Il prossimo consiglio da usare è esercitarsi ad entrare in acqua con le braccia in posizione sollevata e unite. Questo può essere fatto tenendo le braccia in alto e poi mettendo il corpo ad un angolo di novanta gradi prima di entrare in acqua. Dopo essere entrato in acqua il nuotatore può quindi mantenere le braccia nella stessa posizione e calciare le gambe dai fianchi senza creare forti piegamenti delle ginocchia.

La testa dovrebbe rimanere bassa nel corpo. Questo viene utilizzato per garantire che l’intero corpo sia a livello. La parte superiore della testa può rimanere fuori dall’acqua come mezzo per mantenerla in piano.

L’obiettivo principale di questa posizione è assicurarsi che le ginocchia non si pieghino. Piegare le ginocchia può far trascinare il corpo nell’acqua. Un trascinamento può ridurre notevolmente la lunghezza della corsa. Essere in grado di ottenere il miglior colpo senza il massimo sforzo è l’obiettivo principale del nuoto stile libero. Rimanere al livello sarà vitale di conseguenza.

Anche i gomiti non dovrebbero piegarsi. Ciò può causare la stessa quantità di resistenza quando si è in acqua. Tutti i movimenti delle braccia che verranno gestiti devono essere eseguiti in modo rettilineo e senza far rallentare il corpo quando si è in acqua. Questo dovrebbe essere fatto per aiutare a rendere più facile per il corpo gestire l’acqua.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *