Tacchetti sportivi – Borchie Vs Spikes

Le tacchette sono una delle invenzioni più intelligenti dell’umanità, credo. Le persone stavano giocando a giochi che le facevano sbandare e perdere l’equilibrio. Pertanto, qualcuno ha avuto la brillante idea di attaccare dei piccoli tacchetti alla parte inferiore delle scarpe, fornendo così una trazione istantanea. Ecco la nascita delle tacchette. Questo tipo di scarpa esiste almeno dal 16° secolo, momento in cui è noto che il re Enrico VIII d’Inghilterra ne ordinò l’uso di un paio mentre giocava a calcio (o calcio, come sarebbe chiamato negli Stati Uniti) . Tuttavia, considerando la loro utilità, è facilmente concepibile che le tacchette siano in circolazione da molto più tempo. Indipendentemente dalla loro storia, le tacchette moderne sono diventate una parte indispensabile di numerose divise negli sport moderni.

Mentre gli sport di solito hanno tacchette progettate specificamente per affrontare determinate sfide, la maggior parte delle tacchette rientra in due categorie di base: quelle con tacchetti più grandi e smussati sul fondo e quelle con punte più piccole e affilate. Quelle scarpe della prima categoria sono solitamente utilizzate nel calcio, nel football americano e in altri sport che richiedono di giocare su terra, erba e spesso fango. Quelle scarpe della seconda categoria sono più spesso utilizzate per l’atletica leggera e il baseball. In entrambi i casi, però, l’obiettivo finale è lo stesso: consentire a chi lo indossa di migliorare nell’interesse di migliorare velocità e agilità.

I tacchetti con borchie smussate sono realizzati da un’ampia varietà di produttori, inclusi grandi nomi di abbigliamento sportivo come Adidas, Nike e Reebok. Queste scarpe tendono ad essere più robuste e più pesanti delle loro cugine chiodate, poiché gli sport che servono sono spesso più ruvidi e implicano il contatto fisico. Le borchie esistono sempre sulla palla e sul tallone della scarpa, anche se a volte possono coprire l’intera suola. Lo scopo principale di tali calzature è consentire a chi le indossa di cambiare direzione rapidamente senza scivolare. Calcio, football americano e rugby richiedono tutti questi movimenti a zigzag e le scarpette possono fare la differenza tra un gioco di successo e una bocca piena di fango.

Le tacchette con punte sono essenzialmente scarpe leggere con punte attaccate al fondo, avvitate alla suola o su una piastra a punte. Le punte sono posizionate nella parte anteriore della suola della scarpa e possono contare da tre a una dozzina. Anche se di solito non ci sono punte sui talloni, quelle tacchette specificamente destinate al salto in alto e al lancio del giavellotto a volte le hanno lì. Le punte possono variare in lunghezza da 3/16 pollici a 1/2 pollice, ma la maggior parte sono da qualche parte intorno a 1/4 di pollice. Come le tacchette smussate, le tacchette a punta sono prodotte da una serie di aziende, comprese quelle sopra menzionate.

Sebbene la forma del perno smussato sia abbastanza standardizzata, c’è qualche variazione nella forma della punta. Le punte sono disponibili in tre stili: piramidi, aghi e livelli di compressione. I primi sono punte coniche che si assottigliano in punte acuminate. Gli aghi hanno anche punte acuminate, ma i loro coni hanno un diametro più sottile. Infine, i livelli di compressione hanno la forma di un cono terrazzato con un’estremità piatta. La differenza motivante dietro gli stili è che mentre le piramidi e gli aghi sono progettati per penetrare nella superficie di una pista tradizionale, i livelli di compressione sono pensati per essere utilizzati su piste sintetiche. Invece di penetrare nella superficie, queste punte piatte comprimono la superficie della pista e utilizzano la forza di reazione risultante per aumentare la velocità del corridore.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *