Storia dello skateboard

Ogni sport ha una storia di cui dovresti essere a conoscenza prima di decidere di provarlo. Gli sport estremi non fanno eccezione: la storia dello skateboard è un campo che ha suscitato un certo interesse.

Tutti i diversi pattinatori che hanno inventato le mosse, i diversi luoghi in cui sono state inventate queste mosse, i pattinatori che hanno rinunciato a tutto per lo sport fanno tutti parte della storia dello skateboard.

Lo skateboard è iniziato con il surf. Il surf sulle onde non era abbastanza per questi fedelissimi, così decisero di surfare anche sui marciapiedi, e così nacque un nuovo sport.

Negli anni ’20, il primo tipo di skateboard ad essere venduto era un aggeggio che doveva imitare lo sci di fondo, più di ogni altra cosa. Questo è stato il predecessore del pattino per scooter a tre ruote del decennio successivo.

La cosa successiva che ha segnato la storia dello skateboard è stato uno skateboard a quattro ruote, chiamato skater skate. Questo aveva maniglie rimovibili ed era abbastanza vicino allo skateboard che conosciamo ora.

La prima volta nella storia dello skateboard che i camion dei pattini a rotelle sono stati combinati con una tavola di legno, per creare qualcosa di simile agli skateboard di oggi, è stato nel 1947. Questo è stato fatto da Peter Parken, un surfista di San Diego.

Fu negli anni ’50 che una forma di skateboard come la conosciamo oggi fece la sua comparsa e i surfisti lo abbracciarono con tutto il cuore. In questo periodo, i bambini hanno iniziato a creare i propri skateboard, con assi di legno e carrelli a rulli.

Negli anni Sessanta, la storia dello skateboard fece un ulteriore passo avanti quando gli skateboard furono prodotti commercialmente su scala abbastanza ampia. Gli skateboard disponibili quindi includevano anche i tre ruote.

Fu solo nel 1963 che furono prodotti i primi skateboard professionali, prodotti da Larry Stevenson e sua moglie. Lo skateboard, tuttavia, è stato ancora molto influenzato dal surf. Le tecniche coinvolte, gli stili, persino la moda sono stati tutti ispirati dal surf. In effetti, questi skateboard erano nomi di Makaha Phil Edwards, in onore di un leggendario surfista. In questo periodo si è tenuta anche la prima competizione di skateboard.

Fu intorno al 1965 che lo skateboard iniziò a staccarsi dai marciapiedi e a diventare un po’ più estremo, perché lo skater iniziò a sperimentare in piscina. Lo skateboard, come qualsiasi altro sport estremo, era considerato pericoloso, ma sono stati realizzati documentari e film per cambiare questo concetto.

Nel 1975 furono sviluppati dispositivi di sicurezza e questo rese il mondo ad accettare lo skateboard un po’ più facilmente.

Fu negli anni Settanta che lo skateboard come lo conosciamo oggi prese davvero il volo. Questo è stato un decennio che ha segnato un’epoca nella storia dello skateboard. Da allora ad oggi, ci sono stati molti campioni che hanno messo in gioco i loro corpi e le loro anime per la loro passione: lo skateboard.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *