Scommesse sul tennis – Suggerimenti per le scommesse di scambio sulle partite di tennis

Scegliendo il tennis come sport preferito per scommettere, ti sei già dato un “vantaggio” rispetto a chi scommette o offre quote su altri sport. Per utilizzare questo “vantaggio” per fare soldi in modo coerente, tuttavia, dovrai prima comprendere due principi fondamentali. Quindi applica il potere della matematica.

Principio n. 1

È pura follia piazzare una scommessa sul tennis (o una scommessa su qualsiasi cosa) con un bookmaker “tradizionale”. L’espressione “Non puoi battere l’allibratore” è assiomatica; non puoi battere l’allibratore nel tempo. È perché le quote sono sempre calcolate matematicamente a favore del bookmaker. Tutti sanno (o dovrebbero sapere) che il “vantaggio” matematico dell’allibratore nei confronti dello scommettitore è necessario per realizzare un profitto in modo che possa rimanere in attività.

La tecnologia informatica ha dato vita a una nuova forma di scommessa, nota come “scommesse di scambio” o “scommesse abbinate”. Con gli “scambi di scommesse” non c’è nessun allibratore da battere; in altre parole, non esiste un intermediario. Ogni scommettitore scommette contro un altro scommettitore o scommettitori da qualche parte nell’etere di Internet. Qualsiasi scommettitore (o “commerciante”) può piazzare una scommessa “back” che un giocatore o una squadra vincerà e/o piazzare una scommessa “lay” che un giocatore o una squadra perderà. Pertanto, qualsiasi scommettitore può scegliere di agire come un normale scommettitore e/o come un bookmaker.

Con le scommesse di scambio le quote non sono stabilite da terzi o intermediari; sono fissati dagli stessi scommettitori, che pongono richieste di quote alle quali sono disposti a scommettere (se desiderano agire come un normale scommettitore) o fanno offerte di quote alle quali sono disposti a scommettere (se lo desiderano fare il bookmaker).

Man mano che gli scommettitori “back” abbassano gradualmente le quote richieste e gli scommettitori “lay” aumentano gradualmente le quote offerte, il software sul sito web delle scommesse di scambio abbina tutte le scommesse back con tutte le scommesse lay nell’istante in cui coincidono. Gli account dei “backer” o “layer” vengono quindi accreditati automaticamente con le loro vincite pochi secondi dopo la fine dell’evento in base al suo risultato.

Ovviamente, la tecnologia per fornire un servizio di scommesse così “equo” deve essere pagata in qualche modo. Questo pagamento viene preso sotto forma di una commissione sulle vincite nette dello scommettitore su un evento (o “mercato”). Cioè, la commissione viene addebitata solo su qualsiasi differenza positiva tra vincite e perdite sullo stesso evento.

Questo sistema di scommesse è il più vicino possibile a un ambiente di scommesse perfettamente equo.

Ci sono pochissimi scambi di scommesse, tuttavia, forse perché il software di scambio di scommesse è così complesso e quindi costoso. Il gigante tra i siti web di scommesse di scambio è Betfair, con circa il 90% del mercato al momento in cui scriviamo. Altri sono il Global Betting Exchange (BetDAQ), ibetX, Betsson, Matchbook e il World Bet Exchange (WBX). Betfair è di gran lunga il più popolare perché è stato il primo a offrire questo ambiente di scommesse “perfettamente equo” e si ritiene che funzioni in modo accurato e istantaneo.

Principio n. 2

Quindi, perché le scommesse sul tennis ti danno quel “vantaggio” rispetto alle scommesse su altri sport? La risposta, per quanto semplice, è spesso trascurata anche da chi scommette regolarmente sul tennis. E se sei una persona che non ha mai scommesso sul tennis, quasi certamente non ti saresti reso conto dell’importanza del sistema di punteggio del tennis sulle scommesse.

Considera questa differenza fondamentale tra il sistema di punteggio del tennis e quello probabilmente di qualsiasi altro sport ti venga in mente.

In altri sport e giochi il giocatore o la squadra in svantaggio deve recuperare il divario di punti guadagnando un punto per ogni punto che ha già perso per raggiungere il leader. Solo allora possono iniziare ad andare avanti. Questo fatto sembra ovvio.

Nel tennis, invece, il giocatore o la squadra in svantaggio possono perdere il primo set 6-0 (possibilmente con uno svantaggio di 24 punti). Quella squadra può quindi vincere il secondo set con il margine più stretto, 7-6 in un tie-break, vincendo il set per pochissimi punti (o anche vincendo meno punti degli avversari, evento raro ma possibile!).

Non appena il giocatore o la squadra in svantaggio vince il secondo set, le due squadre hanno improvvisamente un punteggio pari, anche se un giocatore o una squadra potrebbero effettivamente aver vinto molti più punti degli avversari.

Questa anomalia ha spesso un profondo effetto psicologico su una o entrambe le parti, che influisce sul modo di giocare per i prossimi minuti, e quindi anche sulle quote di scommessa richieste e offerte dagli scommettitori sulla partita. Questo, tuttavia, è un altro aspetto delle scommesse sul tennis che potrebbe essere oggetto di un altro articolo. Questo articolo tratta l’aspetto matematico delle scommesse sul tennis e come vincere denaro con questa conoscenza.

Come vincere alle scommesse sul tennis

Ora che sei a conoscenza di questi due principi fondamentali, come puoi usarli a tuo vantaggio quando fai scommesse sul tennis?

La chiave non è essere solo un “backer” o un “layer”, semplicemente scommettendo sul risultato finale di un evento. Se lo fai, perderai nel tempo, perché c’è sempre una piccola differenza tra le quote “back” e le quote “lay” — ci deve essere, altrimenti non ci sarebbe alcun incentivo per nessuno a offrire quote e lì Non sarebbe affatto una scommessa. Combina questo con la commissione che paghi sulle tue vincite nette e il “margine” è matematicamente contro di te (sebbene non sia eccezionale come con i bookmaker convenzionali).

Il segreto per vincere alle scommesse sul tennis è essere SIA un “backer” CHE un “layer”, ma in momenti diversi durante l’evento. Questo è un altro aspetto delle scommesse che distingue il sito web di scommesse di scambio dal tradizionale allibratore. Al Betting Exchange puoi piazzare una scommessa back o lay in qualsiasi momento durante l’evento, fino all’ultimo secondo o al punto finale. Questo è noto come scommesse “in-play”.

Poiché le scommesse in-play sono consentite, le quote per ciascuna parte avversaria cambiano con il progredire dell’evento, in base alla probabilità (come percepita dagli scommettitori) che una delle due parti o l’altra vinca alla fine. Il trucco è piazzare una puntata back su un lato a determinate quote e successivamente piazzare una puntata lay su quel lato (o una puntata back sull’altro lato) a quote migliori man mano che le fortune cambiano e le quote oscillano a tuo favore. Se riesci a raggiungere questo obiettivo, vincerai complessivamente la tua scommessa, indipendentemente dall’esito dell’evento, un vero scenario “win-win”.

Perché scommettere sul tennis e non su altri sport?

A parte il Principio 2, spiegato in precedenza, il tennis è l’ideale per tali scommesse “swing”, perché le quote oscillano dopo che ogni punto è stato giocato. Ci sono quindi moltissime piccole oscillazioni da un lato e poi dall’altro. Questo non accade nel calcio, ad esempio, perché i gol sono così rari e un gol sposta il vantaggio improvvisamente ed enormemente sulla squadra che ha segnato.

Inoltre, una partita di tennis può avere solo due risultati; non ci può essere pareggio o pareggio; e uno dei due soli giocatori o squadre può vincere. Nelle corse di cavalli, ad esempio, il vincitore può provenire da un gran numero di corridori.

Più risultati possibili ci sono da considerare nell’equazione, più difficile sarà vincere. (Nonostante questa logica ovvia, il calcio e l’ippica rimangono i due sport più popolari per le scommesse, probabilmente per ragioni storiche. Il tennis è già il terzo in popolarità, tuttavia, poiché sempre più scommettitori scoprono che è più facile fare soldi scommettendo su tennis che in qualsiasi altro sport.)

Scommesse “in-play” o scommesse “pre-evento”?

Ora che hai – si spera – compreso e assimilato le generalità delle scommesse di scambio e le peculiarità del punteggio tennistico, è tempo di spiegare i dettagli di come puoi vincere alle scommesse sul tennis.

In precedenza è stato affermato che il segreto per vincere alle scommesse sul tennis è essere sia un “backer” che un “layer”, ma in momenti diversi durante l’evento, piazzando scommesse in momenti diversi durante l’evento man mano che le fortune cambiano e le quote aumentano il tuo favore. Questo può essere fatto sia con le scommesse “in-play” che con le scommesse “pre-evento”.

Un metodo utilizzato con le scommesse in-play è chiamato “scalping”. Come suggerisce il nome, lo scalping implica scremare un piccolo profitto appoggiando o posando esattamente al momento giusto poiché le probabilità si muovono leggermente a tuo favore, magari quando un giocatore segna due o tre punti consecutivi, e ripetendo il processo ancora e ancora. Il più grande svantaggio dello scalping è che richiede molto tempo ed è irto di tensione mentale e fisica. Non solo devi prestare la massima attenzione a ciò che sta accadendo durante la partita tramite la trasmissione video in diretta, ma devi anche cogliere esattamente i momenti giusti in cui scommettere, cosa, infatti, resa impossibile dai 5 secondi di ritardo imposta dallo scambio software di scommesse tra il momento in cui si piazza la scommessa e il momento in cui viene accettata.

Non stiamo elaborando questo qui perché, come affermato in precedenza, questo articolo parla di vincere con la matematica, non con il sudore della fronte. L’aspetto matematico riguarda le scommesse, non durante l’evento, ma prima dell’inizio dell’evento. Cioè, scommesse pre-evento.

La matematica non mente!

Ci sono alcuni “sistemi di scommesse sul tennis”, alcuni puramente manuali, altri che utilizzano programmi software, alcuni dei quali sono enormemente complicati. Dalle indagini dello scrivente (un matematico), tutte richiedono l’inserimento, a un certo punto, di un “fattore di probabilità” da parte dello scommettitore. Questo fattore di probabilità è solitamente la quota a cui vuoi che la tua scommessa “bilanciante” (la scommessa “lay” sul lato “backed” o la scommessa “back” sul lato opposto) venga attivata, dandoti il ​​”win-win ” scenario menzionato in precedenza.

Quindi, come si determina il valore di questo fattore di probabilità? Questo, caro lettore, è il punto cruciale dell’intera questione, il fulcro che tiene insieme qualsiasi “sistema” di scommesse di scambio e determina se ha successo o meno, se vinci o perdi.

Finora, a quanto pare, questo fattore di probabilità ha dovuto essere determinato dalla pura esperienza di alcuni giocatori professionisti esperti, o da congetture per tentativi ed errori di mortali inferiori. Non c’è da stupirsi che così tanti scommettitori perdano o non vincano quanto potrebbero perché non conoscono il valore ESATTO necessario per ottimizzare le loro scommesse!

La precisione è di fondamentale importanza quando si determina il fattore di probabilità, al fine di massimizzare le possibilità di vincita in modo coerente. Una ricerca sul Web di uno strumento per calcolarlo si è rivelata negativa. L’autore ne ha quindi creato uno che comprende non solo tutti gli aspetti delle scommesse di scambio, ma anche le peculiarità del sistema di punteggio del tennis, e lo ha chiamato Abacus Exchange Betting Calculator, in mancanza di un nome migliore. Il fattore di probabilità viene calcolato con due cifre decimali, semplicemente inserendo le quote pre-evento di entrambe le parti avversarie, e ha consentito allo scrittore di realizzare costantemente più del 10% di profitto dalle scommesse sul tennis da Wimbledon 2009.

Come test parallelo, lo scrittore ha anche piazzato scommesse in base al “senso di pancia”, in numero sufficiente per stabilire una tendenza. Ne risultava una perdita del 10% del capitale circolante (o “banca”).

Altri test sono stati effettuati, utilizzando l’Abacus Exchange Betting Calculator, scommettendo su altri sport in cui si verificano piccole oscillazioni delle quote, come football americano, biliardo e freccette (solo partite molto lunghe, altrimenti le oscillazioni sono troppo grandi). I risultati qui hanno quasi coperto le commissioni pagate sulle vincite; quindi, non vale la pena.

Sembra, quindi, che la particolare formula matematica o algoritmo (che è molto complesso) qui discusso funzioni bene solo in combinazione con il sistema di punteggio unico del tennis.

Conclusione

Come scienziato, lo scrittore ritiene che sia altamente probabile vincere alle scommesse sportive in modo coerente nel tempo solo quando sono presenti i seguenti fattori:

1. Viene utilizzato un sito Web di scommesse di scambio, non un sito Web di scommesse convenzionale. (Fai attenzione a molti siti che fingono di offrire scommesse di scambio apparendo nei risultati dei motori di ricerca per “scommesse di scambio”! Assicurati che il loro sistema software ti permetta sia di puntare che di puntare a qualsiasi quota tu voglia contro altri scommettitori, non contro il banco In caso di dubbio, controlla che il loro sito web assomigli a quello di Betfair.)

E

2. Lo sport è il tennis, grazie al suo sistema di punteggio unico.

E

3(a) Impari e acquisisci esperienza nelle scommesse in-play e sei pronto a dedicare quasi tutto il tuo tempo incollato allo schermo di un computer mentre segui ogni partita, a volte più di una contemporaneamente.

O

3(b) Utilizzi un software che ti dice esattamente le quote da richiedere e offrire e le puntate da piazzare nelle scommesse pre-evento in pochi minuti, permettendoti così di andare avanti con la tua vita normale.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *