Scansione 3D – Applicare la scienza alla caccia ai fantasmi

Gli scanner laser 3D sono ben noti per il loro utilizzo nell’industria ingegneristica e manifatturiera, ma l’industria dell’intrattenimento? Non così tanto. Dopo la sua introduzione nel 1998, le aziende i cui compiti potevano ovviamente essere semplificati dagli scanner laser, come la progettazione e la produzione di prodotti, hanno immediatamente implementato la scansione laser. Eppure, negli ultimi 12 anni, la scansione laser ha raggiunto una gamma sempre più ampia di industrie e organizzazioni che possono anche beneficiare della capacità della scansione 3D di raccogliere i dati fisici precisi di oggetti, spazi e ambienti, un esempio recente dei quali può essere visto nell’uso della scansione laser da parte del National Geographic Channel per esaminare l’interno dell’Eastern State Penitentiary di Filadelfia, noto per essere una delle prigioni più infestate d’America, per uno speciale televisivo sulla struttura inquietante.

Secondo il National Geographic, dalla chiusura ufficiale della prigione nel 1971, i custodi e i visitatori della prigione hanno sentito “voci inquietanti, pianto e urla tormentate, mentre altri hanno visto ombre sfrecciare dentro e fuori dalle celle”. Precedentemente apparso in vari programmi sui luoghi più infestati d’America, il penitenziario era famoso per le sue code da far rizzare i capelli prima che il National Geographic Channel prendesse il suo turno. Ma la prigione non era mai stata esaminata a fondo utilizzando gli strumenti della scienza dura oltre agli strumenti suggestivi comunemente usati dai parapsicologi e dagli investigatori psichici, come i registratori EVP e i video. Di conseguenza, gli spettatori sono stati in grado di viaggiare all’interno della prigione grazie alle animazioni 3D prodotte dalla scansione della triangolazione e vedere esattamente dove si verificano rumori minacciosi e strani avvistamenti, come rivelato da sensori di movimento, visione notturna e telecamere a infrarossi.

L’oggetto principale della scansione del penitenziario era il suo dodicesimo blocco di celle, in cui si dice che si verifichino più fenomeni spettrali rispetto ad altri blocchi di celle. Per gli scienziati del National Geographic, la sfida era determinare se il blocco cellulare mostrasse effettivamente eventi inspiegabili o se tali eventi fossero il risultato di coloro che credevano nei fantasmi e quindi percepivano inavvertitamente i fenomeni a causa della reputazione spettrale della prigione. Per ottenere una risposta, i ricercatori hanno deciso di utilizzare la scansione laser in combinazione con la tecnologia sopra menzionata per individuare eventuali eventi nel blocco cellulare 12. Per quanto riguarda la scansione 3D, gli scanner a triangolazione sono stati scelti per la loro capacità di scansionare spazi relativamente ampi con incredibile precisione.

Alla fine, come con altri famosi fantasmi, gli eventi spettrali dell’Eastern State Penitentiary non potevano essere scientificamente legittimati o spiegati. Ma la presenza della scansione laser, tra le altre tecnologie, ha offerto agli spettatori un maggiore livello di comprensione per trarre le proprie conclusioni. Oltre ad essere utilizzato per speciali documentari, la scansione laser è anche comunemente utilizzata dall’industria dell’intrattenimento per creare personaggi di videogiochi i cui movimenti si basano su movimenti umani reali.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *