Racquetball After 40 – Come battere il giocatore più giovane e più veloce

Il mio ritorno allo squash è iniziato sei mesi fa, poco dopo il mio 42esimo compleanno. Dopo una sessione nella camera da ping-pong a 4 pareti, mi sono subito ricordato perché amo questo gioco. Azione. Velocità. Aggressione. Strategia. Movimento laterale. Slam corporei. Trash talk… Il squash ha tutto questo, oltre a un ottimo allenamento cardio. Dopo un’ora, ero esaurito.

Il giorno dopo, ho anche ricordato perché ho smesso di giocare. Ahia. Dolorante in posti che mi ero dimenticato di avere. Tuttavia, nel giro di poche settimane di gioco regolare 2 volte a settimana – e con una diligente routine di riscaldamento – il mio corpo si è rapidamente acclimatato.

Non sono un medico o un atleta professionista, ma amo praticare sport e rimanere attivo, e ho imparato cosa fare per mantenere in gioco il mio corpo che invecchia. Se vuoi tornare allo squash (e andiamo… lo so che lo fai!) ecco tre aree su cui devi concentrarti per continuare a giocare… e vincere.

1. Non scrivere assegni che il tuo corpo non può incassare

L’adrenalina del gioco può motivarti a fare giocate che puniranno il tuo corpo. I due più comuni demolitori del corpo sono: tuffarsi per la palla e correre contro un muro. Aggiungi a questo iperestendere le articolazioni e colpire la palla troppo forte e avrai una ricetta per un corpo seriamente stressato dopo la tua sessione in campo. Se giochi più volte alla settimana, questi fastidiosi urti e strappi possono trasformarsi in gravi lesioni che richiedono molto tempo per riprendersi. Se hai più di 40 anni, probabilmente hai qualche LB in più rispetto a quando giocavi a 20 anni. Il peso extra combinato con impatti duri e affondi porterà a lividi al tallone, stiramenti alle ginocchia o tiri alla schiena (o tutti!). Li ho avuti e l’unico modo per riprendersi è di solito non fare NIENTE per molto tempo – e questo non è divertente.

Non lasciare che il tuo orgoglio abbia la meglio su di te. Ho perso molti compagni di gioco che hanno combattuto bene per una partita, ma non sono potuti tornare la prossima settimana per giocare di nuovo.

Usa la tua testa. Allungati per almeno 15 minuti prima di giocare. Precedete il vostro allungamento con una breve corsa. Gioca contro le pareti laterali per almeno 5 minuti. Esercitati a suonare a terra: sono gli affondi bassi che portano a strappi muscolari, quindi riscalda il comportamento muscolare prima di giocare.

Affronta le tue ferite di battaglia post-partita il prima possibile. Non essere un eroe e zoppicare per una settimana: se lo fai, inizierai il percorso di un fastidioso infortunio a lungo termine. Ghiaccialo, mettilo nella vasca idromassaggio, asprilo, avvolgilo, ecc. Dormi in modo che il tuo corpo possa guarire. Prendi la glucosamina per le articolazioni. Se ti prendi cura del tuo corpo, si acclimatarà… ma non aspettarti che ritorni come quando avevi 20 anni!

2. Preparati

Occhiali, scarpe, guanti da racchetta e supporto per le ginocchia. Questo è il tuo equipaggiamento da battaglia richiesto.

Sì, gli occhiali possono appannarsi… ma i bulbi oculari non possono essere sostituiti. Ogni volta che penso di togliermi gli occhiali, finisco per sparare alla tazza. Un squash compresso che colpisce l’orbita dell’occhio può risucchiare il bulbo oculare. È stato detto abbastanza. Porta 2 paia e ruotali quando uno si appanna.

Scarpe. Hai bisogno di buone scarpe, che ti calzino bene. Non prendere le tue vecchie scarpe Nike: prendi delle scarpe nuove. Non è necessario spendere una fortuna. Ottieni 2 paia economiche che puoi ruotare in modo che le scarpe abbiano il tempo di riprendersi. Se le tue caviglie sono un po’ fuori allenamento, potresti prendere in considerazione le scarpe da basket per un supporto extra. Se giri una caviglia sei in riserva per un po’ di tempo. Oppure puoi avvolgere le caviglie prima di giocare. Ehi! Non si tratta di essere belli… si tratta di vincere!

Guanto da racchetta. Impedisce al polso di sforzare il tunnel carpale per afferrare la racchetta. Vale il piccolo investimento.

Supporto per le ginocchia. Non sono un ragazzo grande… 170 libbre, 5′ 10″ – e sono in buona forma. Ma indosso le ginocchiere e ti dirò perché. Perché le mie ginocchia stavano martellando. Se vuoi giocare duro, finirai per tuffarti per prendere la palla o arrampicarti per terra. Sei un guerriero – non puoi farci niente! Nella foga della battaglia, le tue ginocchia subiranno il colpo, ma il giorno successivo farai male. E ogni partita successiva… peggioreranno e peggioreranno. Presto dovrai smettere di giocare per un po’. Ammettiamolo: non hai più 20 anni. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per riprenderti. In più devi andare al lavoro lunedì ed essere ancora un mulo da soma per tutte le cianfrusaglie della tua famiglia! Assicurati di avere abbastanza corpo rimasto per la tua famiglia!

Non presentarti con le ginocchiere in velcro…non stai posando piastrelle! Semplici ginocchiere in lattice traspiranti e slip-on, che non sono così strette da limitare i movimenti, aiuteranno le tue ginocchia a sopravvivere.

3. Strategia vincente: piazzamento e posizionamento. Particolarmente importante se stai giocando con soldi più giovani che hanno energia da bruciare. Per risparmiare energia, devi giocare in modo intelligente. Giocare in modo intelligente implica posizionare la palla nel punto giusto e posizionare il tuo corpo nel punto giusto del campo. Colpire la palla con forza non fa vincere le partite. Mettere la palla dove non c’è il tuo avversario. Fai scappare il bastardo. Falli tuffare. Falli implorare pietà!

Ecco alcuni suggerimenti di gioco che ho imparato per aumentare le tue probabilità di vincita.

1. Faretra O’ serve. Dovresti avere 3 o 4 buoni servizi nel tuo arsenale. Varia il tuo servizio. Guarda indietro prima di servire per vedere dove si trova il tuo avversario. Colpire nell’angolo di rovescio è buono, ma fallo giocare contro il muro laterale prima che atterri. Colpiscine uno che vada alle caviglie dei tuoi avversari – veloce. Mescola un pallonetto morente nell’angolo alto che non puoi giocare contro il muro di fondo. Includi un veloce rovescio che abbraccia il muro. Una volta che il tuo avversario colpisce con il tuo servizio, continua a variarlo e alimenta velocemente i servizi. Non dare loro il tempo di prepararsi.

2. Posizionamento del corpo. Generalmente, per quanto riguarda la posizione, cerca di stare in mezzo al campo. Se sei contro un muro, colpisci un tiro al muro in modo che la palla torni dove sei, il che costringe il tuo avversario al tuo muro. Non ostacolare la palla. Se il tuo avversario è in prima linea nel campo, respingilo con un tiro dal soffitto che lo costringe a tornare indietro. Se ti trovi in ​​un angolo, esci da esso e torna al centro il più rapidamente possibile. Rimani nel mezzo.

3. Aspetta la palla. Quando ottieni un buon tiro di diritto, non farlo saltare. Se vedi una corsia dove puoi colpire la palla, assicurati di essere PRECISO nel tuo tiro. Se sei pieno di energia, la colpirai troppo forte e la palla rimbalzerà troppo in alto, il che consentirà al tuo avversario di riprendersi con un ritorno sul muro di fondo.

Se la palla ti supera, non è grande. Girati e gioca dal muro di fondo. Fai il tuo gioco, non il gioco degli avversari.

4. Trova il tallone d’Achille. Gioca una serie di tiri all’inizio del gioco per trovare i punti deboli dei tuoi avversari. Ma non sperimentare quando hai un colpo mortale. Prendi l’uccisione. Gioca con il tuo avversario quando te lo puoi permettere.

5. Mantieni il servizio! Non puoi segnare se non hai il servizio. Se stai restituendo un servizio, è il momento di GAME ON. Recupera il servizio a tutti i costi. Non lasciare che il tuo avversario salga di una scheda. Come si fa quando hanno un servizio malvagio? Impara a leggere il linguaggio del corpo dei tuoi avversari. Di solito un server “telegraferà” la sua mossa con un interruttore dei piedi, un giro dell’impugnatura del polso, una caduta della spalla. Queste piccole “letture” ti daranno quel millisecondo in più per fare un salto su quel servizio e far uscire quel SOB dalla scatola del server.

6. Posizionamento, collocamento, collocamento. Fai correre il tuo avversario, arrampicarsi, tuffarsi. OGNI colpo dovrebbe essere difficile da restituire. Ciò non significa che debba essere un colpo mortale o una palla colpita duramente. Per piazzare la palla dove non c’è il tuo avversario, devi sapere dove si trova! Il che porta al mio prossimo consiglio.

7. Guarda la palla e guarda il tuo avversario. Sviluppa i tuoi sensi di kung fu. Se il tuo avversario si sta arrampicando, generalmente otterrà ritorni deboli (tranne che per il colpo mortale occasionalmente FORTUNATO!). Cerca di anticipare dove sta andando il loro prossimo colpo.

8. E infine, il mio consiglio preferito. Se vuoi davvero migliorare, gioca almeno 2 volte a settimana e gioca con qualcuno che è migliore di te! Il mio partner abituale mi batte praticamente in ogni partita. È semplicemente un bravo Ninja. Un enorme arsenale di servizi letali. Un colpo mortale malvagio (diritto e rovescio). E un eccellente giocatore strategico. Questo ragazzo ha giocato in modo competitivo quando era più giovane e non ha mai smesso. MA, sto guadagnando su di lui e l’ho battuto un paio di volte. Preferisco una sfida a una vittoria. Ho anche battuto facilmente altri giocatori di squash.

MA… Non consiglio di ossessionarmi e di giocare 5+ volte a settimana. Potrai picchiare il tuo corpo e bruciare la tua sete per il gioco. Trova dei clienti abituali con cui giocare e attieniti a un programma.

Divertiti, allenati in modo incrociato, gioca duro e fai correre quei giovani ragazzi!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *