Quando è una voce accoppiata una buona scommessa nell’handicap delle corse di cavalli

Una voce accoppiata è un’opzione di scommessa che include due cavalli. Ad esempio, se un allenatore ha due cavalli che vuole partecipare a una corsa di cavalli, alcune leggi statali richiedono che i due cavalli siano considerati come un’unica voce. Nella maggior parte dei casi, all’opzione di scommessa vengono assegnati i numeri di programma 1 e 1A e quando uno scommettitore piazza la propria scommessa o la utilizza in una scommessa esotica, viene indicata semplicemente come “1”.

Naturalmente, a prima vista, sembra che questa sia un’occasione d’oro per realizzare un profitto. Chi sostiene l’1 ottiene due cavalli al prezzo di uno. SE uno dei due cavalli vince, ottieni la quota dei vincitori. Lo stesso vale per il luogo o lo spettacolo. Infatti, se l’1 è il primo e l’1A è il secondo, le persone che hanno sostenuto quell’ingresso accoppiato avranno l’intero pool di posti da dividere tra loro.

Di tanto in tanto ci saranno due di questi interessi di scommessa in una gara e poi il secondo viene solitamente chiamato 2 e 2A. Nel caso di un ingresso a tre cavalli è 2, 2A e 2B. Sebbene tutti questi cavalli possano essere iscritti alla gara, non è insolito che l’allenatore ne graffi uno o più. Dopotutto, anche se uno di loro può vincere la gara, i soldi della borsa andranno solo a quel cavallo. Se hai due buoni cavalli in grado di vincere, ha più senso iscriverli in gare separate in cui non gareggeranno l’uno contro l’altro.

Ci sono casi, tuttavia, in cui uno dei cavalli non viene iscritto per vincere la gara ma è semplicemente un “coniglio”, ovvero un cavallo che impiegherà un ritmo torrido nella speranza di stancare gli altri corridori in testa in modo che sia compagno di ingresso , un cavallo che viene fuori dal ritmo o dietro per vincere, approfittare dei loro primi sforzi e vincere la gara. Uno sguardo a ciascun cavallo e al suo stile di corsa può mostrarti cosa ha in mente l’allenatore.

Il più grande svantaggio delle scommesse sulle entrate è che spesso sono scommesse in eccesso dal pubblico che trae l’ovvia conclusione che stanno ottenendo due possibilità al prezzo di una. Un modo per evitarlo è guardare i cavalli e chiederti se vorresti ancora prendere quelle quote e considerare una buona scommessa se il migliore dei due cavalli fosse l’unico in gara. Se riesci a sostenere con forza quel cavallo e pensi che le quote siano giuste, allora potresti aver trovato una buona scommessa, ma in caso contrario, potrebbe essere meglio passare la gara o cercare di trovare una buona scommessa tra gli altri contendenti .

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *