Problemi con i farmaci che migliorano le prestazioni utilizzati dagli atleti

Sulla base degli statuti del Comitato Olimpico sin dall’ideazione delle Olimpiadi, il fair play è sempre stato l’obiettivo principale. La prestazione di qualsiasi atleta, in qualunque campo sportivo scelga, è sempre stata basata sulla sua naturale capacità di eccellere in quello sport. La competizione ha sempre avuto lo scopo di misurare la velocità, i punti di forza, l’agilità e le competenze di ogni partecipante per garantire che il meglio esca in cima. Questo è sempre stato l’orgoglio e il codice con cui l’Associazione Olimpica ha assicurato che doveva accadere in ogni momento.

Il fatto che gli atleti ricorrano all’uso di farmaci che migliorano le prestazioni, per aumentare le proprie capacità all’interno della confraternita sportiva, lascia molto a desiderare. Il fatto che considerino persino l’imbroglio come una priorità è sufficiente a giustificare sanzioni molto dure. Stanno rubando la gloria agli altri atleti, che si sono allenati nel corso della loro carriera, in modo equo, per ottenere quella medaglia di cui hanno così disperatamente bisogno. Il divertimento e il cameratismo che derivano dai tanti atleti che si qualificano, provenienti da tutte le nazioni a livello internazionale, sono semplicemente distrutti.

Potresti trovare paesi e atleti molto scettici su una nuova super star che potrebbe emergere da tutti i molti altri concorrenti. La fiducia che dovrebbe esserci è in qualche modo offuscata. I paesi che l’atleta rappresenta si vergognano sempre di essere associati a loro se i risultati delle analisi del sangue si rivelano veritieri. Alcuni paesi considerano lo status internazionale molto serio. Potrebbero non voler essere associati ad atleti che hanno assunto qualsiasi forma di droga per migliorare le prestazioni.

L’altro lato di questo è il danno permanente che questi farmaci possono aver causato al corpo dell’atleta che ha scelto di seguire questa strada. Può svilupparsi una vasta gamma di problemi medici. Negli uomini, possono sperimentare una riduzione del numero di spermatozoi, restringimento dei testicoli, impotenza, crescita del seno, danni al fegato, nei casi più lievi l’acne. Nelle femmine, possono verificarsi calvizie, approfondimento della voce, peli sul viso, problemi al fegato e anche acne.

Il farmaco, che viene chiamato steroidi anabolizzanti quando viene utilizzato, costruirà sicuramente i muscoli e migliorerà le tue prestazioni, ma chi vuole danneggiare i propri corpi con questi veleni. Inizialmente questi farmaci sono stati sviluppati per essere utilizzati dai pazienti affetti da HIV per rafforzare il sistema immunitario. Gli effetti collaterali a lungo termine, a parte quanto menzionato in precedenza, sono una malattia chiamata “Roid Rage”. Questa è una condizione mentale che può essere spaventosa anche per la persona che ce l’ha. Si mettono a rischio di sviluppare i sintomi degli effetti bipolari, che è fondamentalmente la malattia associata a “Roid Rage”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *