Posso correre una gara senza registrarmi?

Spesso gli atleti che alleno decidono di voler correre una gara in allenamento per aiutarli a prepararsi per la loro prossima corsa al traguardo. A volte vogliono usare la gara per simulare le condizioni per la loro corsa a obiettivo, oppure vogliono fare una corsa lunga avendo la compagnia di altri corridori e l’aiuto di stazioni di soccorso.

Molte volte i miei clienti mi chiedono se devono registrarsi e pagare per la gara o possono semplicemente correre e non prendere la medaglia per tagliare il traguardo. Dico sempre ai miei clienti che devono registrarsi e pagare la quota. Queste sono le stesse informazioni che ti trasmetto. Lo consiglio per molte ragioni.

Correre una gara senza registrarsi e pagare la quota di iscrizione è molto comune. Si chiama essere un bandito. Il primo motivo per iscriversi a una gara è quello di essere ammessi sul percorso. Nella maggior parte dei casi, le gare non vogliono corridori non registrati sul percorso. Possono essere una responsabilità sia per la gara che per gli altri corridori. Mettono un onere aggiuntivo sugli ufficiali di gara e possono causare danni a qualcun altro o a se stessi in qualche modo.

Il secondo motivo è pensare agli altri corridori. Prendi come esempio la maratona di Chicago del 2007. In entrambi gli anni il clima era più caldo del solito per quel periodo dell’anno. Ci sono state anche segnalazioni di stazioni di soccorso che avevano esaurito l’acqua o Gatorade. Immaginati alla maratona quell’anno. La temperatura è intorno agli anni ’90 e ti stai avvicinando al miglio 20. Come tutti sappiamo, il miglio 20 sembra essere il punto in cui tutti cadono a pezzi nella maratona. Mentre ti avvicini al punto di ristoro ti senti come se un bicchiere d’acqua o Gatorade fosse essenziale per aiutarti ad arrivare al traguardo. Quando raggiungi la stazione di soccorso, vedi un volontario che distribuisce l’ultima tazza d’acqua a un corridore senza pettorale. Decidi di passare al Gatorade solo per scoprire che anche lui si è esaurito. Ora devi correre un altro miglio sperando che il prossimo soccorso abbia dei liquidi per tutto il tempo sappi che il bicchiere di liquido che hai pagato al momento dell’iscrizione alla gara è stato appena rubato dal bandito proprio davanti a te che non ha pagato la quota di iscrizione . Come vorresti sentirti?

Il terzo motivo è per motivi di sicurezza per te. Hai deciso di bandire una corsa su pista di 25 chilometri. Il sentiero ti porta attraverso una sezione molto remota della natura selvaggia che consiste di ripide colline che devi affrontare. Pensi che la gara rappresenterà la situazione ideale per fare una lunga corsa e allenarti in collina per prepararti a una prossima maratona collinare. Verso metà gara raggiungi la cima di una collina e sei diretto dall’altra parte di essa. Improvvisamente la punta del piede prende una roccia e stai precipitando giù per la collina. A volte, durante la tua scivolata giù per la collina, hai sbattuto la testa. Ora sei incosciente. Un ufficiale di gara viene informato della tua posizione e viene convocato il personale di emergenza. L’unico problema ora è che non hanno idea di chi sei perché non hai identificazione e nessun numero di pettorale da abbinare ai dati di registrazione. Il personale di emergenza non ha idea a quali farmaci potresti o meno essere allergico o quale potrebbe includere la tua storia medica passata che potrebbe aiutarli a curarti.

Questi sono solo tre motivi per cui è importante registrarsi e pagare la quota di iscrizione ogni volta che si corre una gara. Essere un bandito può sembrare un modo economico per entrare in una gara, dovrebbe essere evitato. Fai un favore a te stesso e a tutti i tuoi compagni di corsa e paga la quota di iscrizione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *