Piscine di acqua salata: sono qui per restare?

Le piscine di acqua salata erano un tempo l’eccezione, ma ora stanno diventando un metodo ampiamente accettato di trattamento dell’acqua nelle piscine. Molti costruttori stanno ora rendendo standard i sistemi di acqua salata sulle loro nuove piscine. La maggior parte dei produttori di apparecchiature si è anche accorta del fatto che le piscine di acqua salata non sono solo una moda passeggera. Sono qui per restare.

Perché le piscine di acqua salata sono diventate così popolari?

Secondo questo autore, la maggior parte delle persone che si considerano “sensibili” o “allergiche” al cloro non reagiscono affatto al cloro. Ciò che sta creando un problema sono i prodotti chimici per piscine confezionati e gli additivi e i vettori in quei prodotti chimici. Quegli stessi nuotatori che affermano reazioni allergiche al cloro, in genere non hanno problemi quando si trovano in una piscina di acqua salata. La risposta non è l’assenza di cloro. I sistemi di sale creano il proprio cloro. La risposta è l’assenza di tutte le sostanze chimiche confezionate e dei sottoprodotti in quelle sostanze chimiche.

Qual è il vantaggio in termini di costi di una piscina di acqua salata?

La maggior parte delle persone non acquista un sistema di piscine di acqua salata al solo scopo di risparmiare denaro. Lo comprano per il maggiore comfort del nuotatore. Detto questo, risparmiano un bel po’ di soldi sui prodotti chimici per piscine, ma probabilmente ci vogliono circa 2-3 anni prima che il sistema si ripaghi da solo.

Ecco la migliore motivazione per l’acquisto di un sistema di acqua salata: le persone spendono $ 25.000 e oltre per costruire una bella piscina, quindi non ha senso spendere circa $ 1000 per la qualità dell’acqua. Dopotutto, la cosa migliore della piscina non dovrebbe essere l’acqua? Alla fine, ottieni quello per cui paghi. Un po’ di soldi spesi per il sistema di acqua salata consentirà al tipico proprietario di casa di godersi molto di più la propria esperienza di nuoto.

Qual è la differenza tra una piscina di acqua salata e una piscina mantenuta con cloro confezionato?

Le piscine di acqua salata erano un tempo l’eccezione, ma ora stanno diventando un metodo ampiamente accettato di trattamento dell’acqua nelle piscine. Molti costruttori stanno ora rendendo standard i sistemi di acqua salata sulle loro nuove piscine. La maggior parte dei produttori di apparecchiature si è anche accorta del fatto che le piscine di acqua salata non sono solo una moda passeggera. Sono qui per restare.

Livelli di cloro inferiori

– Piscine di acqua salata: da 0,5 a 1,0 ppm di cloro

– Piscine tradizionali – 3,0 – 10,0 ppm di cloro

Nessuna sensazione di “bagno chimico”.

– NESSUN cloro confezionato necessario.

– NON sono necessari alghicidi

– NO carbonato di sodio o bicarbonato di sodio

Migliore comfort per il nuotatore

Eliminando la necessità di sostanze chimiche aggressive, elimini la fonte dell’irritazione che affligge i bagnanti nella maggior parte delle piscine.

Livelli stabilizzatori controllati

Se stai usando pastiglie di cloro, stai aggiungendo 1 libbra di stabilizzante ogni 2 libbre. di compresse che metti in piscina. Il tuo livello di stabilizzante sale a oltre 100 ppm e il tuo cloro diventa inefficace e le alghe gialle e i risultati di una scarsa sanificazione.

Con un sistema di sale, aggiungi stabilizzante secondo necessità e sei in grado di mantenere il livello basso. Il tuo cloro rimane MOLTO efficace e hai bisogno di molto meno nell’acqua per fare il lavoro (vedi sopra).

Sui pool commerciali, il codice di stato richiede di svuotare i pool quando il livello dello stabilizzatore supera 100 ppm. Il sistema del sale evita questo problema.

Controllo superiore delle alghe

I sistemi per piscine di acqua salata eliminano virtualmente i problemi delle alghe. Questo perché il cloro nella piscina non è inibito da alti livelli di stabilizzante.

Qual è il lato negativo di una piscina di acqua salata?

L’unico vero problema che abbiamo riscontrato è il fatto che cambia il modo in cui fai la chimica dell’acqua e le persone a volte sono lente ad adattarsi. È molto importante seguire attentamente le indicazioni per quanto riguarda la chimica dell’acqua. Alcuni proprietari di piscine hanno riscontrato problemi nel tentativo di mantenere il pH basso, ma nella nostra esperienza si tratta semplicemente di tenere il passo con la chimica dell’acqua e di non lasciare che il pH si abbassi.

Una volta che hai deciso di convertire la tua piscina in acqua salata, devi trovare il sistema più adatto alla tua piscina.

1. Trova un marchio con cui ti senti a tuo agio.

Guarda la scatola di controllo. I controlli sono di facile lettura? È resistente alle intemperie?

I controlli forniscono informazioni sufficienti per poter diagnosticare facilmente eventuali problemi?

2. Trova un’unità che produca abbastanza cloro.

Assicurati che sia in grado di gestire il fabbisogno di cloro della tua piscina anche durante i periodi di massimo utilizzo.

3. Assicurati che l’attrezzatura della tua piscina sia compatibile con un sistema di sale.

La maggior parte delle attrezzature per piscine è compatibile con il sale, ma ci sono alcuni pezzi che non lo sono. In caso di dubbio, verificare con il produttore dell’apparecchiatura se la pompa, il filtro e il riscaldatore sono compatibili. Alcune garanzie possono essere annullate dall’installazione di un sistema di sale. In particolare, alcuni riscaldatori e filtri in acciaio inossidabile più recenti non sono progettati per l’uso con un sistema a sale. I filtri in acciaio inossidabile più vecchi gestiscono bene il sale, ma i filtri in acciaio più recenti possono sviluppare rapidamente problemi di corrosione e il produttore non lo garantisce.

NOTA: Tecnicamente l’acqua non è ufficialmente considerata “acqua salata” fino a quando non si raggiunge una soglia di 6000 ppm di sale. Fino a quel momento è considerata “acqua dolce”, ma il sale nell’acqua anche a 3000 ppm può accelerare la corrosione in alcune situazioni.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *