Pioniere del BMX Freestyle femminile e prime donne a fare un backflip – Cory Coffey

Il tuo nome: La signorina Cory Coffey

Età: 24

Città natale: Ojai, California

Sponsor: Ottica DC, Specializzata, ODI e Utopia

Come hai iniziato a guidare la BMX?

C’erano dei ragazzi più giovani nel mio quartiere che gareggiavano con le bmx e mi hanno incoraggiato a prenderne una… così l’ho fatto e ho iniziato ad andare in pista con loro. Ho corso per circa 3 anni e poi mi sono reso conto che non mi piaceva molto pedalare, così ho iniziato ad andare in uno skatepark al coperto locale e quello è stato l’inizio della mia corsa in rampa… 7 anni fa, wow!

Sei stata la prima ragazza a fare un salto mortale. Cosa ti ha spinto a farlo, quante volte ci sono volute e qual è il processo dietro a farlo.

Sì, sono stata la prima donna al mondo a fare un salto mortale all’indietro in bicicletta… Avevo 19 anni e stavo trascorrendo un paio di mesi in Pennsylvania al Woodward Camp.. Un ragazzo di nome Jay Rodriguez stava scherzando in giro con me un giorno dicendo che avremmo imparato i salti mortali all’indietro quella notte… ho detto sì certo qualunque cosa… beh, immagino fosse più serio di quanto pensassi… così quella notte ho iniziato ad impararli nella fossa della schiuma.. Penso che il secondo tentativo abbia effettivamente abbassato la rotazione e nel giro di una settimana circa li stavo tirando sul salto in scatola. L’ho poi scatenato in un concorso lì a Woodward chiamato concorso CFB. Sono caduto piuttosto male le prime due volte, ma l’adrenalina stava pompando ed ero determinato a tirarla… la terza volta che l’ho tirata. Non ho mai pensato che fosse un grosso problema… ora che ci ripenso, è abbastanza bello fare la storia. Fondamentalmente è uno dei trucchi più semplici del libro, penso… tutto quello che devi fare è impegnarti… assicurati di avere abbastanza velocità, un salto in box abbastanza buono, e piegati indietro, individua il tuo atterraggio e il gioco è fatto andare!

Quali altri sport ti piace fare allora?

Mi piace molto lo snowboard in inverno e occasionalmente mt. andare in bicicletta… Mi piace anche giocare sugli skateboard. Sono cresciuto su uno skateboard, quindi è sempre divertente.

Com’era essere una delle uniche motocicliste in una dominazione maschile

sport?

Quando ero più giovane, non mi ero mai reso conto di essere l’unica ragazza allo skatepark. Con il passare degli anni, ho pensato che fosse abbastanza bello. Potevo stare al passo con i ragazzi e il rapporto tra ragazzi e ragazze era ovviamente a mio favore. ahah

Oltre a te, ci sono un certo numero di altre motocicliste che lo hanno fatto davvero

ha fatto qualche progresso nel promuovere lo sport per le ragazze. Cosa ne pensi

sulla scena femminile nel suo insieme?

Penso che sia def. crescere, il che è fantastico.. e vedo sempre più eventi che includono categorie femminili, il che è davvero fantastico. Qualche anno fa non si sentiva…

A cosa mi vengono in mente le donne motocicliste e cosa ne pensi della tua

avversari competitivi?

Questa è una cosa che non mi piace è la competitività… questo è ciò che non mi piaceva delle corse… Lo guardo semplicemente mentre vado in bicicletta mentre mi diverto, viaggio per il mondo e incontro nuove persone.

È competitivo tra le ragazze o è più un’amicizia?

Penso che ci siano def. alcune persone là fuori che sono competitive, ma questo viene fornito con qualsiasi sport. So che molte ragazze sono proprio come me e sono solo eccitate di vedere altre ragazze in sella.

Dove vedi che sta andando il futuro della BMX femminile?

Onestamente, chissà. il mondo è infinito di opportunità e se continuiamo a superare i limiti, potrebbe essere proprio come qualsiasi altro sport.

Ti ispirano altre atlete di altri sport? Se sì, chi?

Sì, sono sempre ispirata dalle altre atlete… Aimee Mullins è un’atleta paraolimpica che è più che sorprendente… il suo coraggio, la sua forza e il suo essere quello che è mi spinge. Penso che la sciatrice libera Sarah Burke sia fantastica. Lisa Whittaker nello skateboard è davvero fantastica, insieme a Cara-beth Burnside nello skate e nello snowboard.

Cos’altro fai oltre a guidare la BMX: hobby, attività, viaggi?

Amo uscire con gli amici, andare in spiaggia, fare escursioni, mangiare cibo. Anche viaggiare è una cosa fantastica.. Amo andare in posti nuovi e incontrare persone, sperimentare culture/cibo differenti.

Hai una star del cinema o un film preferito?

Ho alcuni film preferiti… Vanilla Sky, Donnie Darko e The Winged Migration.

Chi sono i tuoi gruppi/cantanti preferiti?

BoySetsFire, The Spill Canvas e Jose Gonzalez.

Qual è il tuo posto preferito dove viaggiare e perché?

Probabilmente il posto più bello in cui sia mai stato è stato l’Africa… Voglio davvero tornarci… così tante cose da fare, paesaggi meravigliosi, persone fantastiche e solo uno dei posti più belli della terra!!

Cosa volevi essere da grande (oltre a un pilota professionista)?

Ho sempre voluto fare la casalinga. Attualmente sto anche completando il mio Bachelor of Science in Tecnologia di amministrazione della protezione antincendio presso il Cal State Los Angeles.

Hai qualche parola per tutte le ragazze là fuori che leggono questo?

Se vuoi qualcosa nella vita, vai a prenderlo. La pratica rende davvero perfetti. Non lasciare mai che nessuno o qualcosa ostacoli i tuoi sogni!

Grida e grazie?

Grazie a Dwayne Taylor per aver sempre creduto in me, negli amici, nella famiglia, Specialized per avermi sempre dato le mie biciclette, tutti i miei sponsor e al mio Signore e Salvatore Gesù Cristo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *