Perché imparare arti marziali miste invece di altri stili di combattimento

Ogni stile di arte marziale nel mondo ha i suoi vantaggi e svantaggi. Per lo più, questi pro e contro si basano sul campo di combattimento. Ma il raggio di combattimento, o raggio di combattimento, non è l’unico aspetto che deve essere considerato quando si considerano i vantaggi e gli svantaggi dei diversi stili di arti marziali. Dovrebbe essere considerato anche un altro aspetto. L’economia del movimento, l’efficienza dell’energia corporea, la massimizzazione della velocità dell’attacco, il mantenimento dell’equilibrio del corpo e il mantenimento della difesa pronta anche quando si attacca, sono alcune delle altre cose da considerare. Prendi una certa situazione per esempio. Supponiamo che ci sia un combattimento senza esclusione di colpi tra un praticante di Jiu Jitsu brasiliano e un pugile addestrato. Considerando le tecniche di ogni artista marziale da solo, il praticante di Brazilian Jiu Jitsu vincerebbe sicuramente contro il pugile. Vincerebbe contro il pugile portando la lotta a terra dove il pugile ha pochissimo o quasi nessun allenamento. Nel frattempo, ci sarebbero buone probabilità che un praticante di Brazilian Jiu Jitsu, un lottatore o un praticante di Sambo, venisse sconfitto in modo impeccabile da un Judoka, o da un praticante di Hapkido o Aikido. Ricorda il principio di funzionamento di queste tre arti marziali: cercano di reindirizzare il momento dell’avversario contro di lui, che è l’elemento chiave dei takedown delle arti marziali grappling. Questo tipo di combattimenti a forbice-carta-pietra sarebbe meno probabile che accada a un praticante che imparerebbe le arti marziali miste.

Per imparare le arti marziali miste nella migliore combinazione possibile, uno deve portare queste quattro categorie alla sua attenta attenzione. Una buona combinazione di arti marziali miste non sarebbe solo un insieme di queste quattro gamme, ma anche gli altri aspetti menzionati in questo articolo in precedenza dovrebbero essere presi nel calcolo. Prendi ad esempio un’arte marziale mista con la combinazione di Boxe, Capoeira, Aikido e Jiu Jitsu brasiliano. Conducendo un’analisi sulla superficie di ogni sport, potremmo dire che questa è un’ottima combinazione. Il movimento continuo del corpo completerebbe il movimento continuo simile a una danza della Capoeira. Questo stesso movimento continuo di Capoeira e Boxe aiuterebbe l’accumulo di slancio per i takedown del Brazilian Jiu Jitsu. Una volta che l’avversario è stato abbattuto, i pugni precisi e potenti ottenuti dall’allenamento sarebbero tornati in gioco durante il combattimento a terra. Il movimento di schivata porterebbe anche l’artista marziale a un tentativo riuscito di reindirizzare il peso dell’avversario nel caso in cui il suo avversario avanza verso di lui.

Essere un combattente molto flessibile è il più grande vantaggio che un praticante ottiene essendo in grado di imparare le arti marziali miste. Un artista marziale che cerca di trovare una combinazione di stili adatti a lui può seguire l’esempio qui fornito, ma ovviamente può anche formulare il proprio mix perché, dopo tutto, conosce il proprio corpo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *