Pensi di essere troppo vecchio per remare? Forse no

I vecchi in barca, della pluripremiata autrice Becky Coffield, potrebbe non spingere un lettore a prendere una serie di remi e una nave a remi (anche se sarebbe difficile non farlo), ma è impossibile leggere il libro e non essere motivato ad affrontare sfide personali o obiettivi di lunga data.

Coffield racconta una deliziosa storia sull’inizio dello sport del canottaggio alla fine degli anni ’60. La prima parte del libro è altamente istruttiva sulle navi a remi, sull’effettiva costruzione della barca da parte di suo marito e sulla storia unica dello sport del canottaggio, in particolare dei wherry. Una volta che l’autore inizia effettivamente a remare, tuttavia, i lettori probabilmente rideranno delle scappatelle, delle prove e dei viaggi che Coffield compie nel suo molo e nella sua barca recuperata. In effetti, l’acquisto e il rinnovamento dello skiff affondato e fatiscente da $ 100 potrebbe essere un libro a sé stante.

L’energia dell’autrice sembra infinita mentre si prepara per “remare l’Occidente”, quindi decide di “remare l’Inside Passage” della British Columbia. È dopo un’estate nella Columbia Britannica che l’idea di remare Knight Inlet la prende.

Nella seconda parte del libro, quando i piani dell’autrice di remare nell’enorme Knight Inlet di 200 miglia nella Columbia Britannica vengono delusi, decide di intraprendere una fila di 200 miglia, un’escursione di 200 miglia e un giro di 200 miglia sul suo mulo – tutto da completare in 100 giorni nel caldo mortale dell’Arizona. È qui che si comincia davvero a vedere la grinta e la determinazione dell’autore. La sua lotta per avere successo potrebbe non eguagliare la lotta dei vogatori oceanici che remano per mille miglia o più, ma la sua capacità di intrattenere il lettore per 200 miglia è eccezionale e lascia pochi dubbi sul fatto che questa donna di 69 anni Potevo remare un oceano se lei ha deciso di farlo.

Ciò che è particolarmente accattivante nella seconda parte del libro, a parte le lotte autentiche dell’autrice, sono i suoi pensieri durante la sua prova. Molte delle sue reminiscenze sono straordinariamente umoristiche e l’umorismo è sicuramente uno dei punti di forza dell’autrice. Tuttavia, ci sono momenti nella sua remata in cui i suoi pensieri virano rapidamente dall’umorismo all’intensità, persino alla tristezza.

Il finale di questo libro è sorprendente e perfetto. L’autore afferma semplicemente: “Quindi, in definitiva, immagino che questo libro non riguardi solo il canottaggio. Forse questo libro riguarda il ricordare di vivere veramente indipendentemente dalla tua età. In ogni caso, il canottaggio potrebbe non essere adatto a te. L’escursionismo potrebbe non essere adatto a te. Gli equini potrebbero spaventarti. Ma non importa, sono abbastanza sicuro che c’è almeno una cosa, forse molte cose, che vorresti fare prima di morire. Forse è proprio di questo che tratta questo libro. Cosa stai aspettando per?”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *