N è per la nutrizione nell’allenamento di triathlon

L’alimentazione nell’allenamento del triathlon è probabilmente uno degli aspetti più importanti e tuttavia trascurati nel triathlon amatoriale. I triatleti professionisti sono ipersensibili al bisogno di alimentazione sia durante l’allenamento che durante la gara. I triatleti dilettanti, tuttavia, tendono a essere negligenti nella loro alimentazione o non pianificano abbastanza bene la loro alimentazione e quindi subiscono le conseguenze di una scarsa prestazione. Per avere davvero successo nel triathlon, devi concentrarti sulla tua alimentazione per ottenere i migliori risultati.

PERIODIZZAZIONE

Il primo aspetto della nutrizione è la periodizzazione. È molto difficile seguire una dieta rigida durante l’allenamento tutto l’anno. Personalmente, devo avere momenti in cui “allaccio la cintura” e mi godo un buon cheeseburger. Quindi, comprendi che così come c’è periodizzazione nel tuo allenamento, c’è periodizzazione nella tua alimentazione. Ad esempio, quando ti stai restringendo il giorno della gara, potresti diventare molto severo nella tua dieta circa 8-12 settimane prima del giorno della gara. Questo ti dà tutto il tempo per perdere il peso extra che stai trasportando e per massimizzare le tue giornate di allenamento con cibi di qualità. Dopo la gara, potresti prenderti una settimana di ricompensa per mangiare del cibo extra o goderti un pasto che semplicemente non è nella tua dieta di allenamento rigorosa. Non dovresti sentirti male per questo periodo di imbrogli e andare a goderti un grande deserto. Una volta che questa settimana cheat o cheat day è finita, torna subito alla tua dieta più rigorosa per prepararti per la tua prossima gara. In bassa stagione, è importante gustare alcuni cibi non troppo rigidi, ma fai attenzione a ingrassare troppo in bassa stagione.

NUTRIZIONE IN FORMAZIONE

Ogni atleta è molto diverso in termini di ciò che mangia durante l’allenamento. Alcuni dei componenti di base di una buona dieta sono carboidrati di qualità (senza McDonald’s), proteine ​​di qualità come pesce, pollo e carni magre, frutta (spesso trascurata) e verdura. Alcuni triatleti diventano così nevrotici su questi diversi aspetti che misurano tutto. Essendo una persona molto impegnata, questo è difficile da fare, tuttavia, una volta trovato uno schema di buona alimentazione, sarai in grado di implementare una buona dieta per l’allenamento. Non seguire una “dieta” in quanto riduci al minimo le calorie al punto che le sessioni di allenamento finiscono in debolezza o “sballo”. Mangia 6-7 volte al giorno con snack di qualità come frutta, bastoncini di formaggio magri o barrette proteiche. Assicurati di bere grandi quantità di acqua poiché il tuo allenamento richiederà quantità extra di acqua per evitare la disidratazione. Infine, scegli un modello nutrizionale e attieniti ad esso invece di provare così tante mode diverse.

NUTRIZIONE DELLA RAZZA

Per ogni gara di triathlon in cui gareggi, avrai alcuni problemi nutrizionali che dovrai affrontare. Per le gare di distanza Sprint e olimpiche/internazionali, probabilmente avrai solo bisogno di un pasto pre-gara. Per le gare su percorso lungo come una distanza di mezzo ironman o full ironman, non solo avrai bisogno di un pasto pre-gara, ma avrai anche bisogno di un piano nutrizionale per durante la gara. Attualmente, prendo 2 succhi da 250 calorie intorno alle 2:30-3:00 del giorno della gara. Mangio un intero bagel cannella e uvetta un’ora prima della gara. Quindi utilizzo i gel al gusto di mandarino PowerBar Powergel prima della gara e durante la gara. In genere uso un gel ogni:45 minuti sulla bici e ogni:30 minuti sulla corsa. Uso anche Hammer Nutrition Endurolytes prima della gara e a ciascuno degli intervalli sopra indicati per i gel. Uso anche FIZZ di Hammer Nutrition nelle mie borracce per la bici. Il processo per trovare questo mix di nutrizione ha richiesto gli ultimi 6 anni. A volte scopri cose per tentativi ed errori come il mio bisogno di Accelerade durante la gara dell’anno scorso.

L’alimentazione è così importante per le prestazioni complessive. Non esiste un approccio valido per tutti. Trova alcune best practice e inizia il processo di prova per le tue esigenze.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *