Manutenzione riuscita della piscina

Ogni piscina è diversa, così come le esigenze di manutenzione. Ma condividono tutti un tratto comune: tutti richiedono cure regolari e di routine. È la chiave per una vita più lunga in piscina. Anche se ti affidi a una società di servizi di piscina per prendersi cura della manutenzione della tua piscina, devi comunque svolgere alcune attività da solo per assicurarti che la tua piscina rimanga in buone condizioni per anni.

Passaggi per una manutenzione della piscina senza stress

Passaggio 1: scremare i detriti

Quando si tratta di servizio in piscina, devi essere vigile con foglie, ramoscelli e insetti. Scremare manualmente la superficie della piscina a giorni alterni per garantire una pulizia facile e veloce. Dopotutto, i detriti galleggianti alla fine affonderanno sul fondo, aumentando la difficoltà di rimozione. Usa uno skimmer a manico lungo per raccogliere quegli oggetti indesiderati. Pulisci i cestelli del filtro almeno una volta alla settimana per migliorare la circolazione e ridurre il fabbisogno di cloro. Basta rimuovere e scuotere il cestino di plastica. Usa un tubo per rimuovere eventuali detriti ostinati

Passaggio 2: spazzola pareti e piastrelle, quindi aspira

Qualsiasi azienda di servizi di piscina ti dirà che una spazzolatura settimanale delle pareti e delle piastrelle farà miracoli. Questo aiuta a ridurre al minimo l’accumulo di alghe e depositi di calcio in modo che non diventino un problema più grande lungo la strada. Gli strumenti per la pulizia che utilizzi dipenderanno dal tipo di materiale della parete della tua piscina. Utilizzare una spazzola rigida per piscine in cemento rivestite con intonaco e una spazzola più morbida per fibra di vetro o vinile. Per le piastrelle, utilizzare anche una spazzola morbida per piastrelle per evitare danni alla malta. Usare una spatola, pietra pomice o una miscela 50-50 di acqua e acido muriatico sono opzioni eccellenti.

Una corretta manutenzione della piscina include anche l’aspirazione almeno una volta alla settimana per mantenere l’acqua limpida e ridurre la quantità di sostanze chimiche necessarie. Se hai un aspirapolvere manuale, usa la stessa tecnica che useresti per aspirare un tappeto. Spostalo avanti e indietro, sovrapponendo leggermente ogni tratto. Assicurati di controllare il filtro ogni volta che aspiri e puliscilo se necessario.

Passaggio 3: pulire il filtro della piscina

Che tu abbia un filtro a cartuccia, a sabbia oa farina fossile, è necessaria una pulizia periodica. Per il servizio in piscina chiunque si trovi in ​​aree circondate da alberi, il filtro della piscina dovrebbe essere pulito spesso, ma più spesso di quanto raccomandato da una società di servizi di piscina professionale potrebbe finire per ostacolare la filtrazione. Che ci crediate o no, un filtro pulito è in realtà meno efficiente di uno che ha una piccola quantità di sporco, che aiuta a intrappolare e rimuovere i detriti dall’acqua. Se noti un aumento del flusso tra manometro e flussometro, è il momento di pulire il filtro.

Passaggio 4: assumere una società di servizi in piscina per il riscaldatore

Occasionalmente, le incrostazioni di calcio finiscono per accumularsi all’interno dei tubi di un riscaldatore per piscina, limitando il flusso e impedendo all’acqua di riscaldarsi adeguatamente. Se questo accade alla tua piscina, assumere una società di manutenzione di piscine professionale. Potrebbe essere necessario smontare l’unità per la pulizia del tubo con acido o una spazzola metallica.

Passaggio 5: mantenere il livello dell’acqua e il pH

Quando esegui la scrematura durante la settimana, controlla il livello dell’acqua. Non farlo scendere al di sotto del livello dello skimmer, perché potrebbe essere un segno che la pompa potrebbe essere danneggiata. Acqua bassa? Usa un tubo da giardino per sollevarlo.

Inoltre, testa regolarmente l’acqua della tua piscina per assicurarti che sia pulita e sana. Monitora il livello di pH della tua piscina con un kit di test. Una lettura compresa tra 7,2 e 7,8 è l’ideale sulla scala del pH.

Passaggio 6: superclorare l’acqua

Sapevi che i contaminanti organici possono accumularsi nella tua piscina nel tempo? L’ammoniaca o l’azoto possono interagire con il cloro della tua piscina per formare clorammine, che emanano quel potente odore di cloro. Per eliminare quell’odore aspro, super-cloro o shock, l’acqua della piscina torna ai normali livelli di cloro durante la normale manutenzione della piscina.

Passaggio 7: svernare la piscina

Se vivi in ​​una zona con temperature che scendono sotto lo zero, dovrai svernare. Usa un compressore d’aria per far fuoriuscire l’acqua dall’impianto idraulico della tua piscina. Scaricare quanta più acqua possibile dal riscaldatore e dal filtro. Scollegare il riscaldatore, la pompa e gli alimentatori chimici (conservare e pulire gli alimentatori). Infine, pulisci la piscina come faresti durante la manutenzione della piscina. Quindi, coprire la piscina per tenere fuori i detriti.

Ogni azienda di servizi di piscina dirà che seguire questi semplici passaggi per la manutenzione della piscina porterà a una navigazione tranquilla quando si apre la piscina per il prossimo sistema di nuoto. Un piccolo sforzo regolare porta a un sacco di divertimento!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *