Lotta con Dio

Sono un fan del wrestling. Prima trovavo questi sport da combattimento molto violenti e irritanti, ma in seguito ho scoperto che ci sono alcune qualità che questi lottatori mostrano di cui noi cristiani e tutti coloro che vogliono avere successo abbiamo bisogno. E loro sono; Rimanere concentrato e vigile, fiducia in se stessi, pieno di speranza, coraggioso, tenacia, resistenza e tattica. Come dirà sempre John Cena, “Never Give Up!” E l’attuale campione universale e il mio preferito, il Big Dog Roman Reigns ti dice di “crederlo!” E dopo lo dimostra sul ring. Il suo è uno degli esseri umani più coraggiosi che io conosca. Questi uomini e queste donne difficilmente si arrendono in una rissa. Anche con dolori profondi e sangue a volte, continuano a combattere. Credono sempre che non sarà finita finché non sarà finita. Ma trovo ancora la boxe e la kick boxing troppo ruvide. Non li guardo quasi per niente. Ma qui non parleremo di wrestling o sport da combattimento. No. Vogliamo parlare di lotta, lotta con Dio e significa semplicemente: aggrapparsi fedelmente e tenacemente alle promesse di Dio e alle sue parole finché non le vedi realizzarsi nella tua vita o nella tua situazione. È aggrapparsi a Dio finché non ricevi una risposta alla tua richiesta. È anche rifiutarsi di accettare un no come risposta a ciò che sai che è la volontà di Dio. Ci sono livelli che non puoi mai raggiungere in Dio finché non impari a “lottare” con lui. Ciò implica attirare la piena attenzione di Dio su una particolare situazione o bisogno, convincerlo perché dovrebbe farlo e tenerlo stretto fino a quando non esegue ciò che gli hai chiesto di fare. Questo è sicuramente un problema molto serio. Ecco perché quasi tutti quelli che hanno lottato con Dio nella Bibbia erano su una questione di vita e di morte o sui destini. Lottare con Dio richiede forza, coraggio, fede, tempo e pazienza, ma quando ha successo, la ricompensa è sempre dolce, duratura, gloriosa e monumentale.

Vediamo alcuni esempi di persone che hanno lottato con Dio nella Bibbia:

Abramo

Guarda cosa accadde tra Dio e Abramo, quando stava per distruggere Sodoma e Gomorra. Abramo nell’udire l’imminente giudizio divino iniziò un’azione immediata per liberare suo nipote e la sua famiglia dalla distruzione. Ha lottato, interceduto e “lottato” con Dio per raggiungere questo obiettivo. Leggiamo Genesi 18:22-33: “Gli altri due uomini andarono verso Sodoma, ma il Signore rimase con Abramo per un po’, Abramo gli si avvicinò e gli disse: ‘Farai perire allo stesso modo innocenti e colpevoli? Supponiamo di trovarne cinquanta persone innocenti lì dentro la città – la distruggerai ancora, e non la risparmierai per il loro bene? Sicuramente non faresti una cosa del genere, distruggendo gli innocenti con i colpevoli. Perché, tratteresti esattamente gli innocenti e i colpevoli lo stesso! Sicuramente non lo faresti! Il giudice di tutta la terra non dovrebbe fare ciò che è giusto?”

“E il Signore rispose: ‘Se trovo cinquanta innocenti a Sodoma, risparmierò l’intera città per il loro bene.’ Allora Abramo parlò di nuovo: “Dato che ho cominciato, lasciami andare avanti e parlare ancora al mio Signore, anche se sono polvere e cenere. Supponiamo che siano solo quarantacinque, distruggerai la città per mancanza di cinque? distruggi la città per mancanza di cinque?’ E il Signore disse: ‘Non lo distruggerò se ne trovo quarantacinque.’ Allora Abramo insistette ulteriormente con la sua richiesta: “Supponiamo che ce ne siano solo quaranta?” E il Signore rispose: ‘Non lo distruggerò se sono quaranta?’ “Per favore, non arrabbiarti, mio ​​Signore”, lo implorò Abramo. “Lasciami parlare – supponiamo che ne siano trovati solo trenta?” E il Signore rispose: ‘Non lo distruggerò se sono trenta.’ Allora Abramo disse: “Dato che ho osato parlare al Signore, mi permetta di continuare – supponiamo che siano solo venti?” E il Signore disse: ‘Allora non lo distruggerò per amore di venti.’ Alla fine, Abramo disse: “Signore, ti prego, non ti arrabbiare; parlerò, ma ancora una volta, supponiamo che se ne trovino solo dieci?” E il Signore disse: ‘Allora, per amore dei dieci, non lo distruggerò.’ Allora il Signore si avviò, quando ebbe finito di parlare con Abramo, e Abramo tornò alla sua tenda».

Oh! Davvero un maestro intercessore! Questa è stata un’intercessione mirata molto complessa. Era davvero una “partita di wrestling”. È un peccato che non si siano trovati dieci giusti in tutta Sodoma, altrimenti questo grande intercessore avrebbe salvato con successo l’intera città. Possiamo trovare persone rette intorno a noi oggi? Che Dio ci aiuti! Questo dovrebbe essere un modello per qualsiasi aspirante intercessore. Devi essere paziente, persistente, umile, vigile, concentrato e articolato. Abramo persistette e lottò finché non fu in grado di salvare suo nipote Lot e la sua famiglia da quella distruzione. Quello era un tipico incontro di wrestling con Dio. Abramo non si arrese finché non raggiunse il suo obiettivo. Che cosa vuoi da Dio? Per cosa gli hai creduto? È tempo di trasformarlo in un incontro di wrestling spirituale. Sì. Devi combattere come se tutta la tua vita dipendesse da questo. E nella maggior parte dei casi, lo fa. VERO. Siamo in guerra. Se non vinci quella battaglia, diventerai una vittima o una vittima: la tua vita, la tua carriera, il tuo futuro, la tua famiglia, il tuo destino, la tua gioia, la tua prosperità potrebbero esserti portati via per sempre. Devi alzarti ora e combattere. Devi svegliarti e pregare! Chiama le cose di cui hai bisogno che non esistono. Tutto è possibile! Quando ti rifiuti di arrenderti, Dio non solo ti benedirà, ma ti trasformerà anche in una benedizione per l’umanità. Per favore, continueremo. Condividi questo messaggio con gli altri.

Gabriel è l’autore dei libri / audiolibri: Power of Midnight Prayer, Receive Your Healing, Breaking Generational Curses: Claiming Your Freedom, Never Again!, I Shall N https://www.amazon.com/s?I=stripbooks&rh=p_27%3AGabriel+Agbo&s=relevancerank&text=Gabriel+Agbo&ref=dp_byline_sr_book_1ot Muori, vai avanti, potere del sacrificio, preparati per quella battaglia e molte altre

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *