L’origine del calcio

Sebbene possa essere impossibile stabilire con precisione quando e dove ha avuto origine il gioco del calcio, la storia ci ha mostrato scorci di un gioco simile alla nostra versione odierna che si gioca da oltre 3000 anni.

Intorno al 2° o 3° secolo aC, è stato documentato che l’esercito cinese durante la dinastia Han giocava a un gioco che consisteva nel calciare un pallone in una piccola rete.

Un gioco simile al calcio era giocato dagli antichi greci e romani, ma il loro gioco poteva includere fino a 27 giocatori per lato rispetto al gioco moderno di 11 giocatori per lato.

Il calcio è diventato uno degli sport più popolari delle masse grazie alla sua popolarità come gioco di guerra. Un gioco di “calcio” che gli inglesi lo chiamavano, veniva giocato nell’est dell’Inghilterra durante l’VIII secolo dove la testa di un principe danese sconfitto veniva usata come palla.

Durante il medioevo, villaggi e città si scontravano in battaglie di gioco che potevano durare tutto il giorno. Non c’erano regole strutturate da rispettare e calci, morsi, graffi e pugni hanno trasformato il gioco in una battaglia virtuale per la sopravvivenza. Queste partite divennero così violente che le autorità inglesi fecero molti tentativi per vietare il calcio.

Il re Edoardo III dall’Inghilterra approvò leggi nel 1331 per abolire il gioco e la regina Elisabetta I fece approvare una legge che prevedeva una settimana di reclusione per chiunque fosse sorpreso a giocare a calcio.

Nonostante questi sforzi, il gioco del calcio è diventato così popolare in Inghilterra nei secoli successivi che si è evoluto come lo sport più popolare del suo tempo.

A questo punto, l’unico difetto di questo sport era la mancanza di regole o standard. Nel 1815, l’Eton College, una famosa scuola inglese, stabilì una serie di regole che sarebbero state implementate da altre scuole, college e università.

Una versione standardizzata di queste regole fu successivamente adottata nel 1848 dalla maggior parte dei college e delle università inglesi note come Cambridge Rules.

Sfortunatamente, a questo punto, c’erano ancora due diversi insiemi di regole in uso. Alcuni college preferivano le regole del rugby che consentivano di portare la palla con le mani, inciampare e calciare sugli stinchi. che erano contrari alle regole di Cambridge.

Nel 1863, la Federcalcio fu creata da undici squadre di calcio e scuole inglesi per stabilire un unico insieme di regole da applicare quando giocavano l’una contro l’altra.

I sostenitori delle regole della Rugby School si sono opposti alle modifiche ei due gruppi si sono separati. La Federcalcio poi modificò le regole nel 1869 dove proibiva l’uso delle mani, tranne che al portiere, cosa che ci portò al gioco del calcio come lo conosciamo oggi.

Gli inglesi lo chiamavano ancora un gioco di “calcio” perché la palla veniva giocata principalmente con i piedi ma alla fine del XVIII secolo la parola “calcio” fu usata per la prima volta da uno studente dell’Università di Oxford di nome Charles Wreford Brown . Gli studenti di Oxford erano noti per usare lo slang in cui aggiungevano “er” alla fine delle parole che abbreviavano intenzionalmente. Il gioco del rugby si chiamava “rugger”. Brown ha abbreviato la parola “associazione” e ha aggiunto “er” ed è nato il termine “calcio”.

Dal 19° secolo il gioco si è evoluto dove è oggi. È il gioco del mondo che viene praticato da più persone di qualsiasi altro sport ed è universalmente riconosciuto come il gioco più popolare nella storia dello sport.

La Coppa del Mondo che si tiene ogni quattro anni per incoronare un campione del mondo attira milioni di spettatori per le 32 partite giocate ed è seguita da miliardi di fan da tutto il mondo grazie alla moderna tecnologia della televisione satellitare.

La popolarità del calcio continua a crescere poiché i programmi organizzati di calcio giovanile stanno coinvolgendo una base di giovani fan in tenera età, il che alimenterà la sua crescita negli anni a venire.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *