Le immersioni ad Aruba possono essere un relitto

Oltre ad essere una splendida destinazione per le vacanze, Aruba è un luogo ricco di storia. Probabilmente fu la sua posizione strategica a indurre gli olandesi ad occupare l’isola nel 1636 per proteggere le loro riserve di sale dalla terraferma, oltre a stabilire una base navale nei Caraibi durante il conflitto con la Spagna. Questo è molto lontano dagli indiani Arawak che si ritiene siano stati i primi abitanti del luogo circa 2000 anni fa. I manufatti della loro cultura possono ancora essere trovati sparsi per l’isola e molti altri sono esposti nel Museo nella capitale Oranjestad.

Aruba ha così tanto da offrire in termini di attività e molte sfruttano le eccellenti opportunità che esistono intorno alle acque cristalline dei Caraibi. La vela è molto importante con una scelta tra catamarani di lusso, golette o yacht in un ambiente semplicemente idilliaco. Il windsurf e il kite surf sono sport molto importanti sull’isola, infatti un torneo annuale di 5 giorni attira ogni anno professionisti e dilettanti. Naturalmente alcune persone vorranno solo rilassarsi e le brillanti spiagge di sabbia bianca sono tra le più pulite e ampie di tutti i Caraibi. La pesca è naturalmente un grande affare con un’abbondanza di creature strane e meravigliose da catturare come pesci vela, marlin bianchi, ricciole, squali, barracuda e palamiti per citarne solo alcuni. Altri potrebbero scegliere di fare un po’ di snorkeling, ma l’unica grande attrazione di Aruba deve essere quella delle immersioni subacquee.

Una volta provato, un numero enorme di persone ottiene il bug e ritorna più e più volte; è davvero qualcosa che deve essere sperimentato per apprezzarlo appieno in tutto il suo splendore. Non importa affatto se sei un principiante assoluto poiché i centri di immersione stanno cadendo su se stessi per insegnare alle persone ad immergersi ad Aruba. Istruttori di istruzione multilingue altamente qualificati sono in grado di portare rapidamente i principianti a uno standard necessario. Può essere piuttosto scoraggiante, ma questo viene rapidamente sostituito da un’incredibile scarica di adrenalina mentre un subacqueo prende l’acqua.

I relitti delle navi sono l’attrazione principale e una in particolare deve essere visitata ed è l’Antilla che è il relitto più grande di tutti i Caraibi. Questo mercantile tedesco fu affondato dal suo capitano durante la seconda guerra mondiale per assicurarsi che rimanesse fuori dalle mani degli alleati. Si trova a circa 55 piedi d’acqua al largo di quella che è conosciuta come Eagle Beach sulla costa nord-occidentale dell’isola con un angolo di 45 gradi. A causa delle sue immense dimensioni, sale in realtà fino in superficie. I suoi ampi scomparti lo rendono eccellente per le penetrazioni e anche la compagnia è affascinante con le aragoste e tutti i tipi di pesci tropicali che si interessano di sfuggita alle tue attività.

Altri siti di immersione popolari includono quello della California che attrae i subacquei più esperti grazie alla sua posizione tra le correnti più forti al largo dell’isola. Il Pedernales è un’immersione ideale per i principianti con così tanto da esplorare in relativa sicurezza, mentre il Rum Runner è stato appositamente convertito pensando al turista. Ci sono anche molte favolose barriere coralline che i subacquei possono esplorare come Malmok, Harbour, Sonesta, Barcadera, Kantil, Plonco, Mike’s e Mangel Halt. Spugne giganti dai colori brillanti adornano le aree e alcune incredibili formazioni coralline sono piuttosto sbalorditive nel loro aspetto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *