La tempesta perfetta – Coppa del mondo di rugby 2011

La Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia ha dimostrato quanto sia grande il rugby. Le cifre degli spettatori per il campionato dal vivo hanno superato la barriera dei 2 milioni in vera forma di rugby per la prima volta nella storia del torneo secondo l’organo di governo dello sport, l’International Rugby Board (IRB). Si stima che circa 4,2 miliardi di telespettatori siano stati incollati ai loro schermi TV durante la Coppa del mondo di rugby 2007. La copertura televisiva è raddoppiata in tutto il mondo in paesi come Spagna, Italia, Portogallo e in tutta l’Asia. Non c’era dubbio che i telespettatori in Sud Africa e nell’intero emisfero australe sarebbero stati responsabili di un gigantesco picco di megawatt durante il campionato, ma c’è stata una sorpresa che le visualizzazioni delle trasmissioni siano aumentate drammaticamente in Russia, India, Canada e Stati Uniti , dimostrando che il rugby sta colpendo il mercato globale in modo importante.

E non c’è da stupirsi. Sia le fasi a gironi che gli ottavi di finale della Coppa del mondo di rugby 2007 erano di uno standard eccezionalmente alto, coinvolgendo i fan con livelli di intensità da megawatt. La lotta e l’abilità giocate in campo sono state implacabili. Il rugby è un gioco con una psicologia complessa che richiede le tattiche per abbinarsi e, naturalmente, la “volontà di uccidere” costellata di grandi pugni, stomping e scricchiolii ecc. che lo rendono come nessun altro gioco al mondo.

Se il 2007 è stato qualcosa da fare, il mondo può aspettarsi che la tempesta di rugby perfetta si abbatterà in Nuova Zelanda nel 2011.

Dopo mesi di speculazioni sulla riduzione del numero delle squadre partecipanti a 16, l’IRB ha annunciato venerdì 30 novembre 2007 che il torneo della Coppa del mondo di rugby 2011 avrebbe nuovamente caratterizzato 20 squadre. Dodici squadre si sono già qualificate in quanto sono finite tra le prime 3 di ogni girone nel torneo del 2007, lasciando in palio 8 posti di qualificazione. Argentina, Australia, Inghilterra, Figi, Francia, Irlanda, Italia, Nuova Zelanda, Scozia, Sud Africa, Tonga e Galles si sono qualificate finora.

Ci saranno sicuramente molti colpi di scena da qui al 2011. Tre lunghi anni ci separano dal campionato: tutto il tempo per costruire arsenali pesanti. La Coppa del Mondo 2011 sarà una guerra totale.

Prima dell’esistenza della Coppa del mondo di rugby inaugurale ospitata da Australia e Nuova Zelanda nel maggio e giugno del 1987, c’erano solo competizioni internazionali di rugby union regionali. Sebbene la Coppa del mondo di rugby sia un evento relativamente recente, il gioco crudo, complesso e bello del rugby esiste da tempo. Il leggendario “Six Nations Championship” iniziò nel 1883 come il campionato “Home Nations” tra Inghilterra, Irlanda, Scozia e Galles. Nel 1910 le “Home Nations” divennero le “Cinque Nazioni” con la Francia che attraversò la Manica per unirsi al torneo. Dal 1931 al 1939 la Francia non partecipò e il campionato tornò ad essere “Home Nations”. Nel 2000 l’Italia si unì per farne il “Sei Nazioni”.

Il Tri-Nations è la più antica serie di rugby che si tiene nell’emisfero meridionale con la prima partita giocata tra Australia e Nuova Zelanda nel 1903. Il Sud Africa ha girato per la prima volta entrambe le nazioni nel 1921.

Il rugby union è stato giocato per la prima volta alle Olimpiadi estive alle partite di Parigi del 1900, dove la Francia ha vinto la prima medaglia d’oro. Le Olimpiadi di Londra 1908 videro di nuovo il rugby union con l’oro andato all’Australasia. Ai giochi di Anversa nel 1920 e ai giochi di Parigi del 1924, entrambi gli ori andarono negli Stati Uniti. Tuttavia, il rugby union fu presto rimosso dal programma olimpico estivo.

Negli anni ’50 l’idea di una Coppa del mondo di rugby fu lanciata avanti e indietro, ma incontrò l’opposizione della maggior parte dei sindacati dell’IRFB. Negli anni ’80 l’idea era di nuovo nell’aria quando l’Australian Rugby Union (ARU) e la New Zealand Rugby Union (NZRU) scrissero in modo indipendente all’IRFB nella speranza di organizzare il primo torneo di Coppa del mondo di rugby. Nel 1985 era chiaro che Australia, Nuova Zelanda e Francia erano favorevoli a un mondiale. Anche i delegati sudafricani hanno votato a favore con la consapevolezza che il boicottaggio sportivo internazionale per il loro regime di apartheid avrebbe impedito la loro partecipazione a una coppa del mondo. I delegati inglese e gallese hanno cambiato schieramento e con 10 voti contro 6 l’IRFB ha approvato la coppa inaugurale.

I preparativi per la Coppa del Mondo di rugby 2011 procedono come un orologio. A partire dal 19 febbraio 2008, i progressi della Nuova Zelanda nella preparazione e nell’attuazione dei piani per l’evento hanno ricevuto una valutazione A+ dal presidente e amministratore delegato dell’International Rugby Board.

Si prevede che la Coppa del Mondo di rugby 2011 costerà circa 310,0 milioni di NZ $ e genererà 280 milioni di NZ $ nella vendita dei biglietti. La Coppa del mondo di rugby 2011 sarà il più grande evento sportivo mai tenuto in Nuova Zelanda, eclissando la Coppa del mondo di rugby del 1987, i Giochi del Commonwealth del 1990, la Coppa America del 2003 e il tour dei British and Irish Lions del 2005 in Nuova Zelanda. Si prevede che circa 70.000 visitatori dall’estero si recheranno in Nuova Zelanda a seguito della Coppa del mondo di rugby 2011.

Le soluzioni di alloggio per la Coppa del Mondo di rugby 2011 dovranno essere creative per ospitare i 70.000 visitatori previsti. Auckland può utilizzare navi da crociera e siti di camper per alleviare qualsiasi potenziale carenza di alloggi. Molti fan del rugby non vedono l’ora di dormire su lussuose navi da crociera nello splendido porto di Auckland.

Visitare il sito ufficiale di Tourism New Zealand per pianificare la tua vacanza e scoprire cosa c’è in programma.

I prezzi dei biglietti per la Coppa del mondo di rugby 2011 dovrebbero essere basati sui prezzi internazionali e rifletteranno il tipo di addebito per i biglietti per le semifinali e la finale per la Coppa del mondo di rugby 2007 in Francia. Il prezzo medio per un biglietto per la semifinale della Coppa del mondo di rugby 2007 era di circa $ 500 e il prezzo medio per la finale era di circa $ 750.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *