Ippica: come utilizzare i fattori di handicap e il profitto

Come utilizzare i fattori e gli angoli di handicap è ciò che riguarda il lato handicappato delle corse. Ci sono due divisioni principali per correre: Limite di profitto e handicap. ognuno di loro è il 50% della totalità delle corse e ognuno ha i suoi fattori, mezzi, metodi e sistemi specifici. I fattori scritti di seguito sono solo i fattori dell’handicapping e sono alcuni dei sistemi più vecchi, più potenti, più testati, provati e veritieri. Questi non sono tutti ma molti di loro. Limite di profitto è il mezzo, i metodi e le modalità per determinare il profitto da realizzare in mesi e anni e non ha nulla a che fare con la selezione dei cavalli.

L’handicapping è il mezzo, i fattori, i sistemi ei modi per prevedere l’ordine di arrivo delle gare e non ha “niente” a che fare con il denaro. Ogni metodo ha i suoi punti di forza e di debolezza e nessuno di essi è efficiente al 100%. Alcuni di questi fattori sono: (1) distanze i cavalli hanno corso nelle gare e negli allenamenti precedenti e sono cavalli adatti alla distanza attuale (2) descrizione della gara (in cima al programma e in cima alla DRF sopra le statistiche di gara) e come si adatta bene il cavallo (3) prezzo attuale proprietario pagato per cavallo (4) tipo di tempo nel giorno attuale della gara.

Continuare: (5) traccia condizioni di bagnato, asciutto, fangoso o sciatto (6) stile di gara o il cavallo è un capofila che ha bisogno del comando, un corridore di fascia media che non è mai il primo e non è mai l’ultimo o un più vicino che prende una velocità potente nel tratto arrivando da dietro? (7) energia del cavallo in cui il cavallo parte bene o velocemente e poi si esaurisce o il cavallo ha un’energia a ritmo costante dall’inizio alla fine (8) andatura o il cavallo mantiene una velocità costante veloce immutabile all’inizio, quindi rallenta o tardi ferma forte velocità immutabile? (9) il tempo di svolta è il tempo impiegato da un cavallo per aggirare le curve dei binari e nel tratto e più breve è il tempo meglio è.

Continuare: (10) allenatore in piedi o percentuale dell’allenatore in denaro (11) viaggio: come va bene la corsa di cavalli dal cancello al filo in 3 ultime gare e quanto bene o bene fa, come raccontato in parte dai commenti o guardando i video della gara (12) la velocità è se il cavallo è veloce o lento e se quel cavallo ha una velocità anticipata che esce dal cancello, quindi rallenta o rallenta e inizia a muoversi molto velocemente nelle ultime parti delle gare precedenti (13) l’ultimo degli allenamenti che 1-5 giorni fa è il migliore (14) giorni dall’ultima gara quale 1-8 giorni di riposo negli sprint è il migliore e 1-5 giorni di riposo per i percorsi è il migliore (15) piste e su quali piste hanno corso i cavalli nel paese (16) età e di quanti mesi e anni è diverso il cavallo rispetto ad altri in gara perché cavalli molto più anziani raramente vincono contro cavalli molto più giovani (17) taxing driver: dove il cavallo per almeno 3 richiami rimane entro 1 lunghezza dal leader.

Continuare: (18) peso del fantino (19) fisicità del cavallo o livello di salute come le orecchie del cavallo in alto e pronto a correre o in basso e indietro, avere un petto grande o piccolo, collo di cavallo o sudorazione del corpo, gambe fasciate dove 4 gambe fasciate è meglio di 1, indisciplinato e non vuole correre o rilassarsi al cancello, tipo di farmaco e così via. Quanto sopra scritto sono alcuni fattori e circa 20 altri devono essere annotati nella parte 2 con alcune affermazioni in più su come utilizzare i fattori di handicap e come scommettere sui cavalli.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *