Intervista sulla fotografia di skate con Bart Jones

Nome, età, stato, datore di lavoro, città natale? Bartholomew Wilhelm Jones, 28, single, The Skateboard mag son!, Ginevra, Illinois.

Cominciamo proprio dall’inizio. Voglio sapere cosa ci è voluto per generarti. Parlami dei tuoi genitori. Che tipo di persone erano, cosa facevano, come sei stato concepito?

Whoa!! È profondo. Non lo so. Penso che mio padre fosse originario di Plainfield, nell’Illinois, un po’ come la città dei campi di grano che ora è tutta grande. Ha frequentato una scuola cattolica privata o qualcosa del genere, ma non è religioso o altro, lo mantiene reale. E mia madre è originaria della Germania e in realtà ha vissuto in Israele per un minuto anche lei quando era una bambina, ma poi penso che i tempi fossero difficili laggiù, quindi la sua famiglia è stata coinvolta con un giro in barca negli Stati Uniti e ha iniziato a vivere a St. . Louis, penso che forse .. Andando avanti, papà è andato al college a St. Louis ha incontrato mia madre, badda boom batta bing, si è sposato e mi ha fatto .. Mi chiedo se all’epoca si stessero drogando, perché Sono abbastanza eccitato. Mia madre ha avuto molti lavori strani nel corso degli anni, dall’insegnante di scuola, alla gestione di un negozio di antiquariato, al lavoro nel settore immobiliare e mio padre gestiva una catena di negozi di dischi chiamata Apple Tree Records, che è stato un periodo fantastico, perché fino a quando non avevo circa 16 anni, mio ​​padre poteva collegare qualsiasi musica gratuitamente, oltre a biglietti gratuiti per qualsiasi cosa, vorrei che avesse ancora quello in corso ‘ma a causa di artisti del calibro di Best Buy, una città del circuito, posti del genere; Melo è andato sotto. Sono andato in giro con la mia famiglia in tutti i negozi per chiuderli, il che faceva schifo, ma ho trovato un sacco di merci. Ora mio padre gestisce uno sport Play It Again, quindi più o meno mia madre e mio padre vanno in giro per le aste, le vendite di garage e fanno scorta di attrezzature sportive usate, quindi abbiamo un sacco di musica in giro per casa, ma ora è sport attrezzatura.

Passiamo alla tua infanzia. Qualche evento traumatico che ti perseguita ancora oggi?

Non credo che nulla della mia infanzia mi perseguiti ancora in ogni caso, ma sì certo.. Ne ho avuti un sacco.. Ho quasi fatto esplodere i nuovi cuccioli delle nostre famiglie con una bomba Draino, la mia baby sitter ha cercato di avere sesso con me una volta, non lo so, ma sì, ero decisamente un ragazzino incasinato, più o meno lo sono ancora.

Qual è stato il tuo primo incontro con lo skateboard? Quando hai saputo che questa sarebbe stata una relazione a lungo termine?

Il primo incontro che probabilmente non ricordo, ma so di essere stato super entusiasta quando ho visto questi tizi pattinare su un terreno pianeggiante e ollie oltre queste barriere stradali in questo festival del centro dove ho vissuto chiamato “Swedish Days”. Tutti i ragazzi avevano come due scarpe Airwalk di colore diverso con del nastro adesivo, cappelli da pittore, tutto sfarzoso, ricordo di aver appena pensato “Questi tizi sono stronzi, è così che voglio essere!” Più o meno nello stesso periodo ero sempre entusiasta di poter vedere “Skate TV” su Nickelodeon. Ovviamente totalmente all’oscuro dello skateboard, ma comunque super pubblicizzato. In realtà non ho iniziato a pattinare fino a qualche anno dopo, quando uno skate shop aperto sotto casa mia chiamato Rich’s, il che è divertente da pensare, perché il posto era un tale “circo, ma andavo semplicemente a pattinare in giro per il negozio e per me quella era la cosa più brutta mai vista in quel momento.

La cosa divertente è che uno di quei tizi che ho visto pattinare tanto tempo fa al festival è ora il mio buon Steve Davenport, lui pattina ancora, ancora strappa!! Ma sì, non sapevo davvero che sarebbe stata una relazione a lungo termine. Quando si tratta di qualcos’altro di relativamente atletico, sono pieno di goonbat panzy steez. Ricordo che quando alcuni dei ragazzi del liceo si dedicavano ad altre cose come il golf, le automobili, ecc… non capivo davvero. Ricordo solo di aver pensato “non vuoi andare a pattinare?!” Ho attraversato una piccola fase quando stavo andando alla scuola d’arte, dove non mi piaceva molto il pattinaggio, non sapevo cosa stesse succedendo davvero, non vedevo la rivista ei nuovi video; a quel tempo ero più interessato a diventare un “artista raffinato”, ma suppongo che sono gentile.

Essendo dell’Illinois, cosa ne pensi di Barack Obama?

Essendo totalmente fritto, non prendo molta attenzione a questo genere di cose, ma sono sicuro di Obama. Ricordo quando si candidava a senatore o altro in Illinois, e c’erano tutti questi cartelloni pubblicitari con lui, e ho detto a mio padre “guarda questo tizio che sembra tutto magnaccia” “e lui mi ha detto “questo è l’uomo che dovrebbe essere il primo presidente nero”. Poi nella mia classe di fotogiornalismo mi è stato assegnato di andare a scattare foto del discorso di vittoria di Barack. Come qualsiasi altro pollone, lo stavo solo mangiando; Obama parla solo con simili… Non lo so nemmeno! Potere, immagino, e poi guardarsi intorno a tutte le persone che erano così felici, c’erano solo buone vibrazioni tutt’intorno. E ora è come di nuovo la stessa cosa, ma l’intero paese. Sono sicuramente entusiasta del fatto che un tempo vivessi nella stessa città di Obama. È un periodo piuttosto eccitante, ma cosa ne so…?

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *