Immersioni subacquee – Tipi di pinne subacquee

L’uomo è fatto per camminare sulla terraferma, ma il desiderio di attraversare l’ignoto lo ha indotto a sondare i cieli e navigare nelle profondità subacquee. Per compensare la mancanza di strutture biologiche per esplorare ambienti al di fuori della sua portata, l’uomo ha inventato dispositivi pertinenti per aiutare nella sua esplorazione. E dalla sua curiosità illimitata per il mondo che prospera a centinaia di piedi di acqua di mare sotto la superficie, nasce lo sviluppo del set per immersioni in acque libere e il resto dei dispositivi – come le pinne subacquee, che compongono l’attrezzatura subacquea di un subacqueo.

Le pinne subacquee sono il mezzo di propulsione subacquea, consentendo ai subacquei di percorrere rapidamente la colonna d’acqua in modo efficiente e compensare la scarsa potenza di spinta dei piedi umani. Disponibile in vari modelli e dimensioni, un subacqueo deve essere discriminante nella scelta delle pinne per soddisfare le sue esigenze, il livello di comfort e le preferenze personali. L’articolo discuterà brevemente i diversi tipi di pinne subacquee nell’intento di aiutare i subacquei a selezionare una coppia appropriata.

  1. Pinne a paletta. Le pinne a paletta sono progettate semplicemente come un’estensione dei piedi. Probabilmente richiederebbe una tremenda azione di calci se i soli piedi fossero usati per la propulsione; ma un paio di pinne a pale genera un movimento di propulsione più efficiente per ridurre considerevolmente lo sforzo di calci del subacqueo. Le pinne a paletta sono disponibili in diverse forme e dimensioni; alcuni sono dotati di cinturini sul tallone mentre altri coprono l’intero piede. Perfette per l’uso sia nelle attività subacquee che in quelle di snorkeling, le pinne da paddle si riveleranno un’ottima scelta per gli appassionati di entrambe le attività sportive.
  2. Pinne spaccate. Le pinne divise sono chiamate come tali per essere configurate come pinne a paletta con ciascuna pinna divisa in due. Tuttavia, le pinne divise forniscono una propulsione migliore rispetto a un paio di pinne a paletta; con le pinne concepite per funzionare come un’elica. Ciò consente al subacqueo di coprire più distanze a parità di potenza di calcio spesa. Perfetta per i subacquei e gli amanti dello snorkeling, una pinna divisa è più costosa della media pinna a paletta.
  3. Pinne di forza. Immagina una mini pinna a paletta in grado di generare una quantità uguale di potenza di spinta con quella di una pinna a paletta di dimensioni normali: questo è ciò che chiami Force Fin. Le caratteristiche e le funzionalità delle Force Fins sono ritenute utili ai bagnini e ai subacquei che preferiscono un set di pinne leggero e più confortevole. Lo svantaggio dell’uso di questa attrezzatura subacquea è che le pinne possono essere abbastanza difficili da manovrare sott’acqua, in particolare per i subacquei principianti. Tuttavia, se si preferisce l’efficienza alla precisione, la pinna force è perfetta per te.

Ricorda che ci vorrebbero alcune immersioni prima che l’efficienza e la potenza di spinta di un nuovo set di pinne subacquee possano essere ottimizzate. Proprio come qualsiasi altra attrezzatura subacquea, le pinne subacquee hanno bisogno di un po’ di tempo per abituarsi. Nel caso in cui ti trovi ancora irrisolto sulla scelta di una pinna subacquea, ti suggeriamo di prendere in considerazione le Aero Open Heel Fins, un potente set di pinne provenienti dalla linea di attrezzatura subacquea di H2Odyssey. Dotate di binari sottili, le pinne H2Odyssey Aero Open Heel Fins [http://www.scubasuppliers.com/site/1408308/product/F10] è pronto per una propulsione potente mentre è adatto a donne e bambini.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *