Il vento come fattore nell’handicap delle corse di cavalli

Guadagnare soldi scommettendo su corse di cavalli e gare di handicap spesso richiede di pensare fuori dagli schemi, per così dire. Quando guardi le performance passate vedrai le stesse informazioni che vedono molte altre persone. Sebbene tu possa raggiungere conclusioni diverse rispetto ad alcuni handicapper, spesso arriverai alla stessa conclusione di molti. Le quote sul tabellone attesteranno i meriti di ogni corridore.

Quindi, come si ottiene un vantaggio e si guadagna da vivere con le corse di cavalli? Devi vedere di più e fare di più. Non è facile, ma devi essere attento. Una cosa da tenere d’occhio è il tempo e soprattutto il vento. Che si tratti di purosangue o di razza standard, il tempo gioca un ruolo importante nel modo in cui ogni cavallo si comporta.

Quando vedi un forte vento che soffia lungo il tratto ti dice che sarà proprio di fronte ai cavalli in testa e quelli che seguiranno potranno tirare dietro con meno sforzo. Se è una coda, avvolgi il backstretch e il tuo cavallo oscillerà e farà una mossa senza copertura dietro, allora andrà a beneficio del tuo cavallo perché lo spingerà avanti. Suona pazzesco? Dubiti che un cavallo da mille libbre possa essere influenzato dal vento?

Considera questo, le corse di cavalli sono spesso vinte di centimetri. Un vento di venti o trenta miglia all’ora che spinge contro il cavallo per tutto il tratto ha un effetto su di esso. Non ho mai corso cavalli ma li ho spinti ad esercitarli e posso dirvi per esperienza personale che un forte vento li rallenta e li stanca.

Se segui le corse al trotto sai che i cavalli che corrono al riparo, un cavallo direttamente davanti, hanno più energia alla fine della corsa. Succede anche nei giorni in cui ora c’è vento. Immagina quanto più effetto ha quando c’è un forte vento che spinge contro il cavallo davanti. Quindi, se sei in pista, o anche solo guardando le gare su un monitor, fai attenzione al vento e usa le informazioni nel tuo handicap.

Se stai cercando di decidere tra due cavalli equiparati, dai un vantaggio a chi beneficia del vento, se c’è vento. La natura è un fattore nelle corse di cavalli perché sono soggette alle stesse leggi del mondo naturale come tutte le creature. Quel leggero vantaggio guadagnato o perso dal vento può fare una grande differenza. In una giornata ventosa, puoi scommettere più vicini o velocità anticipata, a seconda del vento. Chiamalo un pregiudizio del vento.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *