I fattori di handicap delle corse di cavalli per le gare su erba o sterrato non sono sempre gli stessi

Quando disabilitiamo le corse di cavalli, utilizziamo fattori o attributi per valutare i cavalli e stimare le possibilità di vittoria di ciascun corridore. Le gare che si corrono su terra spesso hanno una forma diversa rispetto alle gare che si corrono su erba. Il primo punto da cui iniziare a stimare il valore di ogni fattore di handicap è studiare la tua pista locale o le sedi in cui giochi. Ad esempio, il campo erboso interno a Belmont ha un gioco diverso rispetto al campo erboso Widener.

Giocare con i cavalli a velocità iniziale sul campo in erba interna di Belmont ha senso perché i primi corridori se la cavano bene. Pertanto, il ritmo è uno dei due fattori principali nella dinamica della gara. Parlando di dinamiche di corsa, le dinamiche di una corsa sono ciò che effettivamente accade mentre i cavalli sono in movimento e la corsa è in corso. Il ritmo è un modo per valutare la posizione e l’energia durante la gara.

Il ritmo è importante in tutte le gare, ma quei cavalli che possono impostare buone frazioni iniziali e hanno un po’ di riserva per finire la gara sono probabilmente candidati a vincere su piste come il campo in erba interna e la maggior parte delle piste sterrate. Su altri campi in erba lo scenario del ritmo, sebbene importante, è spesso molto diverso. Le prime frazioni e un ritmo lento portano a una carica furiosa alla fine della gara. In quelle gare la classe e la velocità sono più importanti.

I cavalli di classe vincono sul tappeto erboso quando sembra che siano sopraffatti da una palla veloce. La velocità iniziale economica ruba molte più gare sullo sterrato che sull’erba, dove andare più pesanti porta alla fatica verso la fine della gara. Alcuni fantini cercano di rubare percorsi in erba andando così avanti da non poter essere catturati, ma quella strategia di corsa raramente funziona. Ancora una volta, se sai come funziona il tuo percorso in erba, avrai maggiori possibilità di avvistare cavalli che si adattano al modello di gara.

Un altro aspetto a volte trascurato è quello di avere un elenco di padri che producono vincitori su una pista particolare. La progenie di alcuni tori sembra cavarsela bene in determinati corsi e sapere quali cavalli dovrebbero ricevere una considerazione speciale a causa del loro padre è utile. Quando si ostacolano le gare sterrate, ciò potrebbe ancora essere il caso.

Corse sterrate e velocità vanno d’accordo. Usare solo le cifre della velocità non ti manterrà in nero come handicapper, ma contano. Combinare velocità e ritmo è il modo migliore per vincere la sfida di padroneggiare le dinamiche di gara su terra battuta. La classe conta ancora, ma se potessi usare solo due dei tre fattori, classe, velocità e andatura quando faccio un handicap sullo sterrato, sceglierei velocità e andatura.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *