I 5 vantaggi comuni del rugby per bambini

Il rugby è un gioco che sta lentamente guadagnando una presenza internazionale in cui paesi come Europa, Australia, Sud Africa e America conducono partite di rugby a livello nazionale. E’ un gioco che molte scuole hanno come parte del loro curriculum e che permette così ai bambini di cimentarsi nello sport, conoscere le regole del gioco e di conseguenza avvalersi di lezioni di allenamento da parte di esperti. Oltre alle scuole che impartiscono la formazione necessaria, ci sono campi allestiti durante le vacanze che consentono agli studenti di parteciparvi e di usufruire di certificati che indicano che hanno la conoscenza delle abilità di base.

Il rugby come altri sport ha benefici per il corpo dove è noto per migliorare la forza fisica e le capacità dei bambini per renderli sani e forti sia mentalmente che fisicamente.

• Aumenta la forma fisica – Poiché il gioco consiste nel correre intorno al campo da rugby con l’obiettivo di far raggiungere la palla da rugby all’altra estremità, migliora la forma fisica del corpo. Gli esercizi coinvolti nella procedura di allenamento costruiscono i muscoli e la crescita delle ossa per fornire ai loro corpi una struttura migliore durante la crescita.

• Miglioramento dei sensi morali ed etici – Il gioco ha una regola per sé e quindi, che si tratti di una sessione di allenamento o di una partita competitiva, si ritiene che ogni giocatore segua le norme del gioco. Implica il rigoroso mantenimento delle regole e quindi determina un forte senso morale ed etico nelle loro menti. Possono applicare lo stesso nei diversi compiti che svolgono nella vita, sia nel presente che nel futuro.

• Sviluppa un sano spirito di squadra – Mentre i giocatori di una squadra di rugby giocano all’unisono, crea in loro un senso di spirito di squadra positivo in cui capiscono il valore di una sana competizione con l’altra squadra e il fatto che devono giocare per il loro squadra per farlo vincere.

• Il senso di valutazione e concentrazione – Il rugby è un gioco che richiede analisi e valutazione mentre si è in campo. Il giocatore deve valutare i percorsi che deve percorrere per schivare gli avversari e raggiungere con la palla dall’altra parte. Aumenta il loro senso di concentrazione in giovane età e quindi ne fa buon uso anche nei loro accademici.

• Aumenta l’autostima – I bambini spesso affrontano pressioni negative da ciò che li circonda quando non sono accademicamente forti. Tendono ad avere un’autostima più bassa, ma quando imparano le abilità del gioco, capiscono di essere in grado di lasciare un segno e quindi hanno una maggiore autostima.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *