Handicap delle corse di cavalli utilizzando fattori dinamici e statici

Quando si valutano i cavalli per determinare la probabilità di vincita, molti fattori possono essere utili. Questi fattori, sebbene apparentemente tutti rilevanti, rientrano in due categorie. Alcuni fattori sono dinamici mentre altri sono statici. I fattori dinamici sono quelli che cambiano e interagiscono mentre la gara è in corso. Gli abbinamenti di ritmo in una gara sono un esempio di dinamica. Il ritmo dettato dai primi classificati determina come gli altri cavalli devono correre per tenere il passo e avere la possibilità di vincere.

Il ritmo è probabilmente il più dinamico di tutte le parti di una gara. Ogni cavallo interagisce con un altro cavallo o cavalli e l’umore e la forma fisica, nonché l’interazione del cavaliere, creano una situazione molto fluida e imprevedibile che l’handicapper deve affrontare. Leggiamo un modulo di gara e proviamo a immaginare come si svolgerà la gara. Prendendo nota dei dati di andatura e velocità, proviamo a prevedere la velocità effettiva della gara sulla base di un par. Quel par è una cifra statica. È già impostato.

Altre figure statiche sono quelle stabilite da altri cavalli che corrono lo stesso tipo di corsa. Tempi parziali, modelli di gara, statistiche sull’allevamento ci aiutano a stabilire un limite massimo per ciò che ci aspettiamo dai corridori. Lavoriamo all’interno di parametri anche per stimare il ritmo, ma fino a quando quella corsa non sarà condotta e sappiamo come ogni cavallo uscirà dal cancello e si stabilirà in gara, non sappiamo come funzioneranno quelle figure dinamiche.

A volte le gare sembrano incredibilmente lente e un ritmo veloce che ci si aspettava, forse un duello tra due o più corridori, non si sviluppa mai. Anche gli stili di corsa, un fattore che può sembrare statico, possono cambiare improvvisamente quando un cavallo che normalmente gareggia da lontano nelle prime fasi di una corsa viene mandato in testa per combattere i primi velocisti. Considero lo stile di gara un fattore dinamico anche se faccio affidamento su di esso per rappresentare lo scenario di una gara. Poiché faccio affidamento su di esso, però, posso essere ustionato e lo sono stato in più di un’occasione.

Prima di handicap la tua prossima serie di gare, pensa a due termini, statico e dinamico. Quanto ti affidi alle dinamiche influenzerà il numero di volte in cui ti brucerai o non riuscirai a fissare il giusto prezzo su un cavallo se cerchi valore nelle tue scommesse. Non sto dicendo che i fattori statici non possano deludere, ma è più probabile che siano una vera misura di una gara semplicemente perché sono già stati impostati.

Che i cavalli siano all’altezza di quel fattore è tutta un’altra storia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *