Fatti interessanti sugli sport del Qatar

Lo sapevate…

Il Qatar è talvolta chiamato il “paradiso olimpico” nel mondo. In questo paese arabo si respira l’atmosfera olimpica: tanti bambini gareggiano tra atletica leggera, tennis, calcio, pallavolo, basket, karate, ginnastica e judo. La leggenda del cylist Eddy Merckx ha detto: “Il Qatar come paese spinge per lo sport. Nessun altro paese al mondo sta facendo ciò che il Qatar sta facendo per lo sport, specialmente per i bambini. Da bambino, lo sport è una grande scuola di vita. Ti mostra che solo il talento non basta, devi anche lavorare molto duramente. Se sei avvocato, rimani avvocato per tutta la vita. Come sportivo o sportiva, devi ricominciare ogni stagione dall’inizio. È difficile diventare il il migliore, ma è ancora più difficile rimanere il migliore anno dopo anno”. Certamente, il Qatar – ha all’incirca le dimensioni delle Hawaii – ha uno dei migliori sistemi sportivi al di fuori del mondo industrializzato.

L’atleta arabo Saif Saaeef Shaheen ha vinto la medaglia d’oro nei 3.000 metri siepi ai Campionati mondiali di atletica leggera del 2003 a Parigi, in Francia. Ci sono state le esultanze per il Qatar, dopo aver vinto la medaglia d’oro. Saif Saaeef Shaheen ha scritto la storia per il Qatar diventando il primo Qatar a vincere un campionato del mondo nello sport olimpico.

Il Qatar si è qualificato per il Campionato mondiale di pallamano 2007. Era la terza volta che il Qatar si qualificava per una Coppa del Mondo. Sotto la direzione di Ekrem Jaganjac, allenatore della nazionale del Qatar, la squadra del Qatar ha sconfitto l’Australia 36-22. “In Qatar non ci sono giocatori eccezionali, ma ce ne sono molti giovani entusiasti e su di loro concentro tutto il mio lavoro”, ha detto Jaganjac, che è stato un membro della squadra jugoslava allargata per le Olimpiadi estive del 1972.

Doha avrebbe dovuto ospitare il Campionato Mondiale della Gioventù FIFA nel 1995.

Ahmed Ibraheem è stato il primo corridore a rappresentare il Qatar in un evento olimpico su pista quando ha gareggiato nei 10.000 metri e nei 5.000 metri ai Giochi della XXIV Olimpiade a Seoul (Corea del Sud) nel 1988.

La squadra di calcio del Qatar è arrivata sesta ai Giochi Olimpici di Barcellona (Spagna). Nel Torneo Olimpico di Calcio di Barcellona 1992 16 squadre maschili hanno gareggiato in quattro turni (preliminari, quarti di finale, semifinali, finali). Sotto la guida brillante di Mubarak Nooralla, il Qatar ha sconfitto l’Egitto (campione d’Africa) 1-0 al primo turno. Il Qatar ha rappresentato l’Asia nei quarti di finale, ma è stato eliminato dalla Polonia, una delle migliori squadre d’Europa. I giocatori olimpici erano Ahmed Khalil Saleh, Hamad Al-Atteya, Rashid Shami Suwaid, Zamel Essa Al-Kuwari, A-Nasser Ali Al-Obaidly, Waleef Bukhit Maayof, Mubarak Nooralla, Juman Salem Johar, Mahmoud Yaseen Souf, Fahad Mohd Al- Kuwari, Adel Mulla Al-Mulla, Mohd Al Mohannadi e A-Aziz Hassan Jaloof.

Doha, la capitale e la città più grande del paese, è una delle città sportive più moderne del mondo. Ha molte strutture sportive. Il Khalifa International Stadium è lo stadio più grande della nazione. È uno degli stadi più belli e moderni del mondo. Doha è anche la sede dell’Hamad Aquatic Centre.

Questo paese asiatico ha organizzato nel 1999 il Campionato mondiale di pallamano per ragazzi. C’erano 17 squadre: Danimarca, Svezia, Egitto, Francia, Jugoslavia, Spagna, Russia, Grecia, Tunisia, Portogallo, Croazia, Qatar, Brasile, Israele, Norvegia, Ungheria e Nuova Zelanda.

Doha ha ospitato i Giochi Asiatici nel dicembre 2006. La cerimonia di apertura il 1 ° dicembre si è tenuta al Khalifa International Stadium davanti a una folla di oltre 50.000 spettatori. Ai Giochi asiatici del 2006, lo sceicco Mohammed Bin Hamad Al-Thani, un cavaliere del Qatar, ha fatto l’onore di portare la fiamma olimpica e di accendere la torcia. All’evento hanno partecipato un numero record di 45 paesi e territori. Il villaggio olimpico ospitava 10.500 sportivi. Il programma competitivo comprendeva 39 eventi sportivi: tiro con l’arco, atletica leggera, badminton, baseball, basket, bodybuilding, bowling, kayak, scacchi, ciclismo, immersioni, equitazione, scherma, calcio, golf, ginnastica, pallamano , hockey su prato, judo, kabaddi, karate, canottaggio, rugby, vela, sepaktakraw, tiro a segno, softball, squash, nuoto, nuoto sincronizzato, ping pong, triathlon, tennis, pallavolo, beach volley, pallanuoto, sollevamento pesi, wushu e wrestling. Questi Giochi Asiatici saranno ricordati per la loro eccellente organizzazione e ospitalità. Il successo dei Giochi asiatici è stato il risultato degli sforzi congiunti del governo del Qatar e del comitato organizzatore (Comitato organizzatore dei Giochi asiatici di Doha). I Giochi Asiatici sono il secondo più grande evento sportivo internazionale dopo i Giochi Olimpici Estivi.

L’atleta del Qatar Musa Obaid Amer è arrivato quarto nella corsa a ostacoli dei 3.000 metri ai Giochi Olimpici di Atene, capitale della Grecia.

Il Qatar ha vinto il secondo posto alla Coppa del Mondo della Gioventù FIFA 1981 a Sydney (Australia). La qualificazione del Qatar alle finali è stata una delle più grandi sorprese.

Talal Mansoor ha fatto la storia ai Giochi asiatici del 1994 vincendo tre medaglie d’oro (100 m, 200 m e staffetta 4×400 m).

La Coppa d’Asia, il massimo torneo di calcio del continente, si è svolta in Qatar nel 1988.

Doha sta ufficialmente facendo un’offerta per i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2016. In qualità di presidente del Comitato Bid di Doha, Hassan Ali Bin Ali ha dichiarato: “Molto è già cambiato in Qatar e in particolare a Doha, negli ultimi 50 anni. Se ci fosse data l’opportunità di organizzare le Olimpiadi e le Paralimpiadi nel 2016, sarebbe non solo ci permetteranno di sviluppare ulteriormente le infrastrutture della città, ma anche di usare il potere della pacifica competizione sportiva per creare comprensione, speranza e cambiamento che potrebbero unire l’intera regione con il resto del mondo.Ospitare i Giochi Olimpici e Paralimpici di Doha porterebbe la fiamma olimpica per la prima volta al mondo di lingua araba, estendendo gli ideali olimpici a milioni di nuovi cuori e menti”.

Andres Sebastian Soria Quintana è uno dei calciatori più talentuosi del Qatar. È arrivato a Doha dall’Uruguay come calciatore professionista e ha ottenuto la nazionalità del Qatar proprio in occasione dei Giochi asiatici del 2006. È nato l’8 novembre 1983 a Paysandu, Uruguay (Sud America). È il simbolo del Qatar multietnico.

Said Asaad è uno dei più grandi sollevatori di pesi nella storia dello sport del Qatar. Ha vinto una medaglia di bronzo alle Olimpiadi estive del 2000 in Australia. Come Mohammed Sulaiman (atletica leggera), Nasser Saleh Al-Attiyah (tiro a segno), Jaber Salem (sollevamento pesi), Talal Mansoor (atletica leggera), è uno dei personaggi più rispettati del paese.

Il Qatar è la sede dell’ASPIRE Academy for Sports Excellence. È una delle principali istituzioni sportive d’élite al mondo. L’Accademia ha quattro dipartimenti: sport, QESA (gestione della qualità, istruzione e affari sociali), IT (tecnologia dell’informazione) e amministrazione. Questi centri forniscono alloggi, strutture di formazione per allenatori, studi olimpici e cure mediche per studenti del Qatar e del Terzo Mondo. L’Accademia partecipa anche a scambi sportivi internazionali e ha firmato accordi ufficiali di scambio sportivo con paesi del Terzo Mondo. Questo centro è uno degli impianti sportivi più belli del mondo. Andreas Bleicher, direttore sportivo di ASPIRE, ha dichiarato: “Abbiamo sempre cercato di posizionare ASPIRE come un’accademia internazionale il cui obiettivo principale è lo sport in Qatar. Una parte importante del nostro approccio è stata quella di valutare il talento nella fase iniziale e cercare di tirarlo fuori il meglio dei nostri giovani sportivi. Questa intensa focalizzazione sul territorio è stata accompagnata da un processo globale di identificazione dei talenti”.

La squadra del Qatar ha vinto quattro medaglie d’oro, cinque d’argento e otto di bronzo durante i Giochi asiatici tenutisi in Corea del Sud nel 2002.

Mohammed Sulaiman è diventato il primo sportivo del Qatar a vincere una medaglia olimpica ai Giochi Olimpici del 1992 a Barcellona, ​​in Spagna. La sua conquista è stata accolta con gioiose celebrazioni nel paese. Ha anche partecipato ad atletica leggera ai Giochi Olimpici Estivi del 1996 ad Atlanta (USA). È stato uno dei migliori corridori arabi e internazionali del 20° secolo.

Il Qatar è stato uno dei 160 paesi che hanno partecipato ai Giochi Olimpici del 1988 a Seoul, nella Repubblica di Corea. Ha partecipato a uno sport: atletica leggera. Alcuni degli atleti erano: Saad Mubarak (staffetta 4x100m), Talal Mansoor (100m), Faraj Marzouq (staffetta 4x100m), Ismael Mohammed (800m), Mohammed Ahmed (1.500m), Ahmed Ibraheem (10.000m e 5.000m) e Rashid Marzouq (110 m ostacoli).

Mubarak Hassan Shami, uno dei più grandi interpreti dell’atletica leggera, ha vinto una medaglia d’argento nella maratona ai Campionati Mondiali IAAF in Giappone nel 2007.

La delegazione del Qatar ha partecipato ai Giochi Arabi del 2007 tenutisi al Cairo (Egitto) e ha vinto 14 medaglie d’oro, 13 d’argento e 13 di bronzo.

Il Qatar Sports Club è considerato uno dei club più belli e moderni del mondo.

Dal 2000 al 2007, un gran numero di atleti famosi ha visitato il Qatar. Tra questi: Diego Armando Maradona (calcio), Haile Gebrselassie (atletica leggera) e Nadia Comaneci (ginnastica).

L’atleta del Qatar Ibraheem Ismael è stato finalista nei 400 metri alle Olimpiadi del 1992.

Il Doha IAAF World Super Tour 2007 è stato lo sport più importante anche in Qatar dopo i Giochi asiatici di Doha nel 2006 e il Campionato Mondiale della Gioventù FIFA nel 1995.

Khalfan Ibrahim Khalfan Al Khalfan è uno degli atleti più onorevoli del momento. Nel 2006 è stato nominato Calciatore dell’anno dalla Confederazione calcistica asiatica (AFC). È nato il 18 febbraio 1988 a Doha.

Hassan Ali Bin Ali (presidente del Doha Bid Committee) è un fervente sostenitore dell’ideale olimpico e lavora sodo per la promozione del movimento olimpico in Qatar.

Il campionato mondiale di ping pong si è svolto dal 1 al 7 marzo 2004 in Qatar.

Il Qatar ha fatto il suo debutto olimpico ai Giochi della XXIII Olimpiade di Los Angeles (California, USA) nel 1984. Ha qualificato 27 sportivi in ​​tre sport: atletica, calcio e tiro a segno.

La squadra di basket del Qatar, con fuoriclasse come Hashim Zaidan Zaidan, Seleem Abdulla, Daoud Mousa Daoud ed Erfan Ali Saeed, ha battuto la potente squadra della Corea del Sud vincendo la medaglia di bronzo nel 23° Campionato asiatico che si è svolto a Doha.

Lo stato del Qatar ha vinto 6 medaglie ai Giochi Asiatici del 1990 a Pechino (Cina), che hanno visto la partecipazione di 6.122 atleti provenienti da 37 paesi. Complessivamente, il Qatar si è classificato all’ottavo posto, dopo Repubblica popolare cinese, Corea del Sud, Giappone, Corea del Nord, Iran, Pakistan e Indonesia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *