Esche vintage per la caccia alle anatre – Consigli utili per i collezionisti

Un’esca per anatre è stata utilizzata per migliaia di anni in tutto il mondo per attirare le anatre nell’area, dando al cacciatore la possibilità di ottenere uno o due trofei. Negli ultimi anni, però, le antiche esche per anatre sono diventate un prezioso oggetto da collezione. Sebbene ci siano molte repliche sul mercato, è importante essere in grado di distinguere tra una replica autentica e una replica.

La Smithsonian Institution ospita il maggior numero di esche per anatre nordamericane, la maggior parte delle quali si trova in una grotta in Arizona. Il tradizionale richiamo in legno intagliato a mano è stato realizzato principalmente dal X secolo fino alla metà del XX. L’esca vintage per anatre è sia un desiderabile oggetto da collezione per il cacciatore di anatre, sia è considerata una bellissima opera d’arte e utilizzata per scopi decorativi in ​​molte case di campagna. Molti si trovano nei negozi di antiquariato e nei negozi di articoli da collezione. Alcuni richiami d’anatra vintage ricercati dai collezionisti sono:

– Esca per la caccia alle anatre vintage del 1900 di Charles Birch di un’anatra selvatica.

– Circa 1890 goldeneye Harry Shords vintage esca per la caccia alle anatre dall’area di Tuckerton, nel New Jersey.

– Circa 1875 Dodge Mallard Drake vintage esca per la caccia alle anatre di JN Dodge.

– Walter Avis circa 1925 Esca d’anatra rossa vintage da Toronto, Canada.

– Circa 1920 – 1930 Esca per anatre nere di grandi dimensioni Benjamin Schmidt.

Per chi è interessato a collezionare esche d’anatra vintage, il collezionista deve essere stanco delle riproduzioni intelligenti; molti sono così bravi da ingannare i collezionisti. Le esche vintage hanno motivi a tinta unita, mentre le interpretazioni moderne hanno dettagli di piume dall’aspetto reale. Molte delle vecchie esche hanno occhi fatti di puntine di metallo, o scolpiti e dipinti a mano; gli occhi di vetro sono spesso usati su esche successive. Poiché le esche vintage sono state scolpite a mano usando una raspa, un coltello e un’ascia, assicurati di cercare i segni degli strumenti sull’esca. Entro la metà del 1850 furono scolpite esche cave composte da tre sezioni separate.

Sono state utilizzate anche sagome di metallo e legno note come rapine e richiami d’ombra. Anche cercare il nome del produttore sul peso della chiglia è una buona indicazione di un’esca vintage. Inoltre, dopo la guerra civile, la coda e il becco dell’esca furono scolpiti e il corpo in sughero. Con questi pochi suggerimenti in mente, un collezionista può essere alla ricerca di esche vintage di qualità per iniziare una collezione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *