Eruzione cutanea estiva del pene: prurito del nuotatore?

Questi giorni d’estate pigri, nebbiosi e pazzi offrono alle persone la possibilità di dedicarsi ad attività all’aperto vietate quando il tempo diventa freddo. Il principale tra questi, ovviamente, è il nuoto, ed è per questo che laghi e fiumi sono pieni di gente durante i mesi estivi. Naturalmente, impegnarsi nel nuoto non è del tutto privo di rischi e in alcuni casi può potenzialmente causare un po’ di problemi di salute del pene. Ad esempio, immergersi in quelle fresche acque del lago può essere rinfrescante, ma a volte un ragazzo può venire fuori con un’eruzione cutanea del pene che è spesso nota, opportunamente, come prurito del nuotatore.

Prurito del nuotatore

Classificato medicamente come dermatite cercariale, il prurito del nuotatore non è affatto limitato a un’eruzione del pene o addirittura limitato al pene. Questa eruzione può apparire in qualsiasi parte del corpo, ma questo articolo si concentrerà sulla sua presentazione in particolare come un’eruzione cutanea del pene.

Il prurito del nuotatore può essere trovato sia nell’acqua salata che in quella dolce, ma è più spesso un problema di acqua dolce, quindi è più probabile che la causano laghi, stagni e fiumi rispetto all’oceano. La causa di questa eruzione cutanea del pene è un minuscolo parassita microscopico chiamato schistosoma. Gli uccelli (come anatre, oche e cigni) e alcuni mammiferi (soprattutto procioni e topi muschiati) sono gli ospiti naturali di questi parassiti.

Quando questi cattivi parassiti infettano un animale, depongono uova che vengono portate via dal corpo dell’animale come parte delle loro feci. Se le uova finiscono in acqua, si schiudono e i piccoli parassiti iniziano a nuotare alla ricerca di un particolare tipo di ospite, una lumaca specifica che vive dentro e intorno all’acqua. Queste lumache a loro volta rilasciano un diverso tipo di parassita – il suddetto schistosoma – che ha bisogno di trovare il proprio ospite. Gli schistosomi preferirebbero di gran lunga attaccarsi a un’oca o a un procione, ma non sono schizzinosi e accetteranno qualsiasi ospite possa essere a portata di mano, come un ragazzo che nuota vicino.

Quindi si insinuano nella sua pelle, pensando di aver trovato un buon ospite. Ma sorpresa! Gli esseri umani non sono davvero in grado di dare loro ciò di cui hanno bisogno. Quando lo scoprono, è troppo tardi: sono bloccati lì e presto muoiono.

Ma non prima di aver innescato allarmi nel corpo dell’ospite che provocano l’eruzione del pene.

Eruzione cutanea

Come suggerisce il nome del prurito del nuotatore, l’eruzione cutanea è piuttosto pruriginosa, il che può essere imbarazzante quando è localizzata sopra e intorno al pene. In alcuni casi, il prurito può diventare una sensazione di formicolio o addirittura di bruciore. La sua presentazione fisica è di piccoli brufoli rossastri; in alcuni casi possono invece assomigliare a piccole vesciche rosse.

Sebbene l’eruzione cutanea sembri brutta, non si diffonde facilmente da una persona all’altra. Tuttavia, l’eruzione del pene può essere irritata dall’attrito che accompagna il sesso.

In genere l’eruzione cutanea si verificherà da poche ore a pochi giorni dopo l’esposizione ai parassiti. Raramente è necessaria l’attenzione di un medico. L’uso di creme corticosteroidi da banco o lozioni anti-prurito può aiutare, così come l’applicazione di impacchi freddi e paste di bicarbonato di sodio o l’ammollo in bagni di farina d’avena.

Un’eruzione del pene causata dal prurito del nuotatore o da altre cause ha bisogno del sollievo calmante di un cassetto superiore crema per la salute del pene (gli operatori sanitari raccomandano Man 1 Man Oil, che è clinicamente dimostrato delicato e sicuro per la pelle). La pelle del pene deve essere mantenuta idratata, quindi una crema con una combinazione di agenti idratanti – come la vitamina E e il burro di karité – è essenziale. Inoltre, la crema dovrebbe contenere una gamma di vitamine – A, B5, C e D, oltre alla E – per aiutare a rafforzare la pelle del pene e permettergli di guarire più rapidamente ed efficacemente.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *