Cura dei capelli e del cuoio capelluto per lottatori e praticanti di Jiu-Jitsu brasiliano

Se ti alleni in qualsiasi tipo di arte di lotta come il wrestling o il Brazilian Jiu-Jitsu, allora sai quanto sia importante l’igiene personale. Come praticante di Brazilian Jiu-Jitsu, mi prendo molta cura di lavare il mio gi dopo aver rotolato e disinfettare diligentemente il mio paradenti. Naturalmente, per mitigare la possibilità di contrarre un’infezione della pelle o un’eruzione cutanea, faccio anche la doccia dopo ogni sessione.

La necessità per i grappler di proteggersi dai disturbi della pelle ha generato un’intera industria di prodotti progettati specificamente per tali problemi: prendi le rash guard, per esempio. Ma una guardia avventata – o qualsiasi indumento se è per questo – non proteggerà i tuoi capelli o il tuo cuoio capelluto.

“Perché dovrei preoccuparmi dei miei capelli o del cuoio capelluto?”, chiedi. Ti dirò perché: il tuo cuoio capelluto è uno strato di pelle che può avere condizioni come l’acne, la follicolite o persino la tigna! La maggior parte dei grappler non considera nemmeno le ramificazioni di disturbi contrattanti come questi: possono impedirti di allenarti (per proteggere gli altri dal prenderlo da te), essere devastante per la tua sicurezza (segni visibili di imperfezioni e/o caduta dei capelli), o peggio – essere potenzialmente pericoloso per la vita, come un’infezione da stafilococco aureo (“stafilococco”). Senza alcuna protezione, il tuo cuoio capelluto è esposto – l’equivalente di una presa senza tazza, paradenti o gi!

Ora, non ti consiglio di correre a coprirti la testa con cuffia o casco! La soluzione è ottenere un shampoo che è formulato non solo per pulire i capelli, ma per pulire e purificare in profondità il cuoio capelluto. L’ingrediente migliore per svolgere questo compito è l’acido carbossilico pirrolidone di zinco, o semplicemente Zinco PCA. Lo zinco è un oligoelemento essenziale che si trova naturalmente nel nostro corpo e gli studi hanno dimostrato che può inibire la crescita di funghi e batteri, incluso lo stafilococco aureo, cosa che molti grappler dovrebbero evitare con estrema attenzione.

Zinco PCA può trattare una moltitudine di condizioni del cuoio capelluto, tra cui acne del cuoio capelluto, dermatite seborroica, accumulo di sebo nei follicoli e altri problemi legati ai batteri del cuoio capelluto. In realtà, ci sono così tanti potenziali problemi che i grappler devono affrontare rispetto alla testa e al cuoio capelluto che uno shampoo con Zinco PCA potrebbe trattare o prevenire efficacemente.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *