Copywriting e la regola 80/20: come il principio di Pareto può aiutarti

Forse hai sentito parlare del Principio di Pareto, spesso chiamato Regola 80/20. Quello che dice è che circa l’80% dei tuoi risultati proverrà da circa il 20% dei tuoi sforzi. Quindi, se ti senti pigro o vuoi massimizzare i tuoi risultati. vale la pena prestare attenzione alle idee di Pareto. Soprattutto nel copywriting, dove sospetto che la cifra sia più vicina a 90/10, forse anche più alta.

Il titolo o il titolo è (quasi) tutto

Il copywriting non si applica solo alle lettere di vendita. Funziona esattamente allo stesso modo con pagine di siti Web, post di blog, post di forum, Tweet, assolutamente ovunque le persone giudichino il tuo lavoro in base al titolo.

È l’estensione logica del giudicare un libro dalla copertina e lo facciamo tutti, la maggior parte delle volte.

Se hai mai lasciato il tuo feed di Twitter incustodito, forse perché ti sei addormentato o per qualche altro motivo, probabilmente sfoglierai i Tweet più recenti.

Lo stesso vale per la tua pagina Facebook o un forum che frequenti o la tua casella di posta elettronica.

Se il titolo o il titolo non attira la tua attenzione nella frazione di secondo in cui deve farlo, qualunque cosa stia cercando di raccontarti potrebbe anche non esistere.

Ecco perché dovresti dedicare una discreta quantità di tempo a creare titoli e titoli.

Ovunque possano essere.

Ma, anche se possono rappresentare tra l’80% e il 95% delle “letture” finali del resto della tua missiva, fortunatamente ciò non significa che devi dedicarci la maggior parte del tuo tempo.

Ricordi il rovescio della medaglia di Pareto?

La maggior parte dei tuoi risultati deriva da uno sforzo relativamente piccolo.

A meno che tu non stia creando una copia per il prossimo prodotto più venduto, forse ci vogliono solo pochi minuti per trovare un titolo o un titolo abbastanza decente per il tuo ultimo post o altro.

Ma devi concentrarti davvero su quei minuti preziosi.

Il tuo articolo, il tuo post o la tua lettera di vendita verranno probabilmente creati a una velocità di parole al minuto molto più veloce rispetto al tuo titolo.

Perché altrimenti sarebbe eccessivo e spenderesti innumerevoli ore per poche centinaia di parole.

Cosa che vale la pena fare di tanto in tanto, ma in genere è l’eccezione, non la regola.

La classica pubblicità della Rolls Royce utilizzava un titolo che diceva “A 60 miglia orarie il rumore più forte in questa nuova Rolls Royce proviene dal ticchettio del suo orologio elettrico”.

Queste parole sono famose nel mondo della pubblicità. E giustamente.

Ma sono ancora il titolo dell’annuncio.

Il resto della copia è evocativo (ovviamente) ma senza quelle parole iniziali non sarebbe stato letto da nessuna parte così spesso.

Il che ci porta ad un altro punto per sfruttare al massimo la quantità relativamente piccola di tempo che trascorrerai su questa parte estremamente importante di qualunque cosa tu stia scrivendo.

Fai affermazioni e sii specifico

Quel titolo utilizzava una velocità molto specifica: 60 miglia all’ora. Al giorno d’oggi, a seconda del paese in cui veniva eseguito, il numero sarebbe stato di un miglio all’ora su entrambi i lati per evitare di incoraggiare le persone a superare i limiti di velocità applicabili.

L’altra affermazione è il ticchettio dell’orologio elettrico.

Ciò in realtà crea intrighi perché la maggior parte degli orologi elettrici sono silenziosi.

Quindi, ancora una volta, ti incoraggia a leggere ulteriormente e scoprire i dettagli.

Tutto ciò significa che vale la pena spendere un po’ di tempo in più per trovare un titolo o un titolo.

Perché se non catturano l’attenzione della gente, non importa cos’altro hai scritto perché solo tu e alcuni amici intimi potrete leggere le vostre parole di saggezza.

Quindi assicurati di tenere a mente la regola di Pareto quando scrivi qualcosa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *