Consigli per allenare la pallavolo

Consumato durante il riscaldamento tradizionale di pallavolo

Mantenere gli allenamenti di pallavolo divertenti ed emozionanti è una sfida che affligge la maggior parte degli allenatori con l’avanzare della stagione. Mentre i giocatori sono pieni di energia e zelo all’inizio dell’anno, spesso si esauriscono mentre la stagione svanisce, specialmente quando le partite iniziano a superare gli allenamenti come incontri settimanali. Segui questi pochi semplici consigli per allenare la pallavolo per mantenere i tuoi giocatori coinvolti e divertirsi così tanto che a malapena si accorgono che stanno migliorando le loro abilità allo stesso tempo.

Il primo dei miei consigli per allenare la pallavolo consiste nel rendere i riscaldamenti più coinvolgenti. Una delle più grandi lamentele che ho sempre sentito dai miei giocatori dopo gli allenamenti di pallavolo è stata che i riscaldamenti erano noiosi e noiosi. Mentre sappiamo tutti che il riscaldamento è un elemento cruciale dell’esercizio, non significa che debbano essere tutti giri di corsa e stretching. Quindi ho ascoltato i miei giocatori e abbiamo fatto un brainstorming su un elenco di mezzi alternativi per il riscaldamento, sia prima degli allenamenti che delle partite. Di conseguenza, abbiamo sostituito il tradizionale riscaldamento con una versione di 10 minuti di alcuni dei giochi preferiti della mia squadra, freeze tag e dodgeball.

Ti ho preso e ora sei congelato!

Per il fermo immagine, designa una persona come “esso” il cui compito è correre e taggare tutti. Una volta taggato, un giocatore viene congelato nel punto in cui è stato taggato e deve stare in piedi con le gambe divaricate. Per sbloccare qualcuno, devi tuffarti tra le sue gambe. Se il giocatore che è “esso” riesce a taggare e congelare tutti, allora viene dichiarato vincitore. A volte nomino due “suoi” in modo che abbiano maggiori possibilità di taggare tutti e nessuno dei due si esaurisca troppo. Questo gioco è fantastico anche perché consente ai giocatori di lavorare sulle loro immersioni quando sbloccano gli altri.

Schiva questo!

Un altro gioco che fa scorrere il sangue è Dodgeball. Inizia dividendo la tua squadra in 2 gruppi che stanno ai lati opposti dell’area di gioco. Usiamo un campo da basket, con la linea centrale come linea di demarcazione tra le squadre. Ad ogni squadra viene data una palla con l’obiettivo di colpire quanti più membri possibile della squadra avversaria.

Il problema è che una volta che vieni colpito o il tuo tiro viene catturato dall’altra squadra, vieni mandato nella prigione che si trova sul retro dell’area di gioco della squadra avversaria. Tuttavia, puoi liberarti dalla prigione prendendo una palla e colpendo qualcuno della squadra avversaria. Questo gioco è un ottimo modo per enfatizzare la precisione nei lanci e nel lavoro di squadra.

Obiettivi di pallavolo per il futuro

Infine, offro la nozione di definizione degli obiettivi come il prossimo nella mia lista di consigli per allenare la pallavolo. Questo può essere fatto in vari modi, inclusi gli obiettivi sia individuali che di squadra. All’inizio della stagione, chiedi a ogni giocatore di scrivere un elenco di 3 cose che vogliono migliorare nel modo in cui giocano e trovare modi per raggiungere questi obiettivi.

Lavora con ogni giocatore individualmente per raggiungere i propri obiettivi e dedica anche 5 minuti alla fine di ogni allenamento per elaborare un obiettivo di squadra e rafforzare il modo in cui ciò accadrà. Trovando cose specifiche su cui lavorare invece di un semplice atteggiamento “vinciamo la prossima partita”, la tua squadra imparerà a concentrarsi su dove hanno bisogno di miglioramenti e guadagnerà un aumento dell’autostima ogni volta che viene raggiunto un obiettivo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *