Condiziona la tua squadra con gli esercizi di pallavolo

Per qualsiasi squadra, indipendentemente dallo sport, la pratica non è divertente. Non importa che tipo di divertimento ci metti dentro esercizi di pallavolo, il fatto è che richiedono ancora molta pratica e sono semplicemente un duro lavoro. Come ogni sport che richiede condizionamento, dopo le prime settimane di allenamenti, scoprirai chi c’è davvero per giocare. Queste prime settimane sono generalmente considerate le settimane di condizionamento. Esercitazioni di pallavolo e condizionamento vanno di pari passo. È difficile per la tua squadra capire esattamente quale sia la ragione di questo condizionamento.

La pallavolo è uno sport molto impegnativo. Per questo motivo, il tuo condizionamento esercizi di pallavolo spingerà i tuoi giocatori al limite delle loro capacità e oltre. Uno dei componenti chiave del gioco è la forza. Un giocatore deve essere abbastanza forte da colpire una palla infuocata attraverso la rete. Le loro gambe devono essere abbastanza forti da spingerli in aria per quel blocco che potrebbe fare la differenza tra vincere e perdere. Tuttavia, la forza pura non è abbastanza. I tuoi giocatori dovranno avere una buona dose di forza esplosiva. È importante essere in grado di passare da una posizione eretta a un salto potente, con un colpo violento dietro di esso. A tal fine, dovresti includere un po’ di allenamento per la forza nei tuoi esercizi di pallavolo, come sollevamento pesi, squat o persino lavorare con una palla medica.

Anche l’aggiunta di esercizi di agilità alle esercitazioni di pallavolo si rivelerà vitale. L’agilità è importante per creare una squadra vincente. Immagina quanto sarebbe noioso il gioco della pallavolo se non ci fossero salvataggi in tuffo o servizi puntuali. In ogni spike mai eseguito, agilità e forza sono parti importanti della mossa. Anche il blocco, il passaggio e l’impostazione richiedono una certa agilità per essere eseguiti correttamente. L’aggiunta di esercizi come salti di rana o flessioni esplosive alle esercitazioni di pallavolo aiuterà l’agilità dei tuoi giocatori a diventare una forza più forte ad ogni pratica.

Gli esercizi di pallavolo menzionati finora possono essere piuttosto difficili. È la componente più difficile, ma anche più vitale, degli esercizi di condizionamento che trasformerà la pratica da un leggero allenamento in una cosa estenuante di paura: la resistenza. È fantastico poter schiacciare e servire magnificamente nel primo set di una partita. Essere in grado di eseguire la stessa mossa, con la stessa grazia e potenza dopo aver giocato per 45 minuti o più è ciò che renderà una squadra vincente. Costruire la resistenza della tua squadra farà in modo che possano giocare altrettanto bene alla fine del gioco come all’inizio. Ovviamente, la corsa su lunghe distanze o gli allenamenti estremamente lunghi potrebbero raggiungere questo obiettivo, almeno fino a un certo punto. Ma è qui che esercizi come suicidi e down-up aggiunti alle tue esercitazioni di pallavolo ti ripagheranno davvero. Questi esercizi sono progettati per indurre un giocatore a esercitare una quantità di energia molto rapidamente, seguita da un breve riposo e poi da ripetere. Questo aiuterà la resistenza di qualsiasi giocatore a diventare abbastanza forte da durare per un intero gioco.

Condizionata esercizi di pallavolo sono, dal punto di vista di un giocatore, la cosa peggiore di qualsiasi allenamento. Possono essere difficili da giustificare fino a quando non viene giocato un gioco vero e proprio. È facile vedere in prima persona cosa influirà sul servizio o sull’impostazione. Questi sono guadagni visibili che possono essere visti ogni volta che la palla viene colpita, sia in pratica che in una partita reale. Il condizionamento non è visibile, quindi i progressi possono essere difficili da misurare. Quei progressi non verranno mostrati fino al momento del gioco effettivo, momento in cui tu e la tua squadra vedrete quello di tutti i esercizi di pallavolo su cui hai lavorato, il condizionamento può senza dubbio essere considerato l’abilità più importante su cui aver lavorato.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *