Come superare la timidezza quando si va al campo di pallavolo

Innanzitutto, riconosci che per superare la timidezza, devi “allungarti” facendo crescere ed espandendo il tuo mondo. Non ci sono scorciatoie. In genere la timidezza è un problema emotivo e di fiducia. È facile per noi continuare a fare ciò che è facile e normale per noi. Andare al campo è qualcosa di nuovo e qualcosa di diverso, quindi puoi aspettarti di sentirti un po’ sfidato e un po’ timido… Tutti hanno sentito questo prima o poi.

Mia figlia ha iniziato a frequentare i campi di pallavolo in seconda media ed era atletica, ma non era molto brava a pallavolo perché non aveva abilità di pallavolo. Infatti, all’epoca, le chiesero che ruolo giocasse, non conosceva nemmeno i nomi dei vari ruoli di pallavolo.

Come puoi vedere, questo è stato un duro colpo per lei. Imparare a superare la timidezza inizia con il fare il contrario: uscire gradualmente di più dalla casa, esporsi di più alle situazioni sociali e interagire di più con le persone. Dal momento che all’inizio può sembrare scomodo, è una forma di allungamento emotivo.

In secondo luogo, riconosci che gli altri si accamperanno per migliorare e, francamente, a loro non importa di te. Smettila di pensare che tutti pensino a te – non lo sono. Stanno sperimentando il proprio allungamento e stanno cercando di diventare un giocatore di pallavolo migliore.

Terzo, fai una valutazione realistica di te stesso e degli altri. Spesso le persone timide possono avere una qualche forma di complesso di inferiorità. Ancora una volta, riconosci che gli altri giocatori sono al campo di pallavolo, perché devono migliorare. Tutti sono presenti per migliorare le proprie abilità di pallavolo. Insomma, tutti sono sulla stessa barca, cercando di migliorare.

In quarto luogo, impara a fare un complimento. Non ti costa nulla dire qualcosa di carino. Inizia con commenti semplici sul campo come “Bel colpo, o “Grande trambusto” o “Buona scavo!” Non esagerare con i complimenti, ma complimentati per quelle giocate che sono degne.

E poi impara anche ad accettare un complimento. Riconosci semplicemente il complimento e rispondi con qualcosa del tipo: “È gentile da parte tua dirlo. Grazie”.

Quinto, smetti di leggere e speculare nel pensiero. Non vale la pena di capire cosa qualcuno potrebbe o non potrebbe pensare di te. Hai un lavoro al campo di pallavolo e questo è migliorare. È così semplice. Concentrati sul TUO gioco, sulle TUE abilità, sulle TUE conoscenze. Forse non puoi passare, colpire o impostare come gli altri, ma non importa. Il tuo unico obiettivo è lasciare il campo con abilità migliori rispetto a quando sei arrivato.

Suggerimenti per superare la timidezza:

Fai parlare l’altra persona di se stessa. Questo è il consiglio numero uno per superare la timidezza. Quando ti avvicini a qualcuno, non preoccuparti di quello che dirai. Puoi farlo ponendo domande all’altra persona in modo che parli. (Hai animali domestici? Da dove vieni? Quando hai iniziato a giocare a pallavolo? Cosa vuoi ottenere fuori dal campo di pallavolo?) Mentre l’altra persona sta parlando, troverai presto alcune aree in comune in cui può dire “Oh, anch’io ho un cane” o “Voglio imparare anche a essere un setter migliore”.

Cerca e impara da buoni conversatori. Osserva le persone che pensi non siano timide. Guarda come si comportano, cosa dicono e poi lavora per comportarsi come loro, usando le loro abilità come le tue.

Ricompensa lo sforzo non il risultato! Questo è importante. L’unica cosa su cui hai il controllo sei te stesso. Non puoi controllare ciò che pensano gli altri, quindi lascia perdere. Molto semplicemente, sii fedele a te stesso. Fai la cosa giusta e sii soddisfatto dello sforzo che fai per superare la timidezza.

Ora esci e trova un campo di pallavolo e renditi un giocatore di vball migliore.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *