Come recuperare dopo una sessione di skateboard

Se sei come me, ami pattinare. Una sessione di due o tre ore nel tuo parco locale non è rara e ti fa sentire fantastico. Le persone pattinano per tutti i tipi di motivi, ma è ovvio che i benefici per la salute che puoi ottenere dallo skateboard come sentirsi fantastici dopo l’esercizio, e la sfida e le ricompense disponibili ci fanno continuare a desiderare di più. Il problema che devo affrontare, e che molti altri pattinatori devono affrontare, è il dolore e il dolore dopo una sessione. Questo può essere particolarmente evidente il giorno successivo. Alcuni pattinatori lo affrontano in modo diverso rispetto ad altri. Alcune persone sembrano immuni al dolore e possono svegliarsi ogni giorno e andare a pattinare come un matto, non importa quanto siano stati picchiati il ​​giorno prima. Per il resto di noi, ecco alcuni solidi suggerimenti per ottenere il massimo dalle tue sessioni di skate senza sentirti picchiato il giorno successivo.

Pattinare più spesso: all’inizio può sembrare controintuitivo, ma lo skateboard è come qualsiasi attività fisica. Se non lo fai per un po’, il tuo corpo ha più difficoltà ad abituarsi all’abuso. Alcune persone vivono in un clima freddo e piovoso durante l’inverno, quindi smettono di pattinare per alcuni mesi finché non fa di nuovo caldo. Poi arriva la primavera il loro corpo non è abituato a tutti i colpi e attraversa una fase di dolore per un po’ prima di potersi adattare di nuovo. Se guidi lo skateboard più spesso, il tuo corpo si adatterà all’abuso e non farà così male dopo una sessione. Questo non significa uscire ogni giorno per saltare giù da una scala da 20 perché migliorerai. Questo tipo di abuso può portare a gravi lesioni, ma se pattini un po’ ogni giorno e lavori per progredire attraverso le tue curve di apprendimento mantenendo un atteggiamento positivo, ti divertirai di più e ti divertirai di più.

Stretching prima e dopo le sessioni: è facile entrare in un paio di tocchi di punta e farfalle subito dopo aver iniziato a pattinare duramente e subito dopo aver smesso di pattinare. In effetti, se non trovi il tempo per lo stretching, dovrai trovare il tempo per gli infortuni e il dolore in seguito. I pattinatori professionisti lo fanno sempre. Devono competere, filmare e buttare giù cose enormi tutto il tempo per fare soldi, quindi imparano dai migliori allenatori fisici del mondo. Quegli istruttori fisici ti insegneranno prima che per evitare infortuni durante l’allenamento, devi imparare ad allungare. Se non ti sei allungato molto di recente, va bene. Inizia ora e vai piano. Allungati al mattino quando ti svegli, al pomeriggio, subito dopo esserti riscaldato pattinando e subito dopo lo skate sesh, quindi allunga di nuovo prima di andare a letto. Questo allungamento durante il giorno renderà il tuo corpo sciolto e agile e aiuterà il sangue e l’ossigeno a fluire attraverso i muscoli e le articolazioni, riparandoli più velocemente. È anche un’ottima idea allungare la parte superiore del corpo come il collo, la schiena e le braccia.

Fare un riscaldamento: proprio come il riscaldamento è importante nel pattinaggio per assicurarti di non cadere quando inizi a pattinare per la prima volta, il riscaldamento è importante per garantire che i tuoi muscoli abbiano un momento per decomprimersi. Per fare un riscaldamento, cammina leggermente. Di solito vado in giro per lo skate park dopo aver finito di pattinare. Questo può essere combinato con filmare i tuoi amici o scattare foto se sei un fotografo. Aiuterà a far fluire il sangue alle articolazioni per un ulteriore recupero.

Mangia o bevi molte proteine ​​dopo una sesh: leggo molti blog e forum su persone che cercano i migliori metodi di recupero, e questo è lo stesso dappertutto. Devi mangiare o bere molte proteine, 30-50 grammi, subito dopo un allenamento, insieme all’acqua di cocco o al Gatorade. Il tuo corpo ha bisogno delle proteine ​​per ricostruire i muscoli e la bevanda energetica reintegra i livelli di glicogeno e aumenta i livelli di insulina. L’insulina può aiutare a ripristinare le proteine ​​muscolari inibendo la disgregazione proteica e stimolando la sintesi proteica. Dato che sono vegano, consiglio un frullato proteico a base vegetale. Puoi trovarli nei tuoi germogli locali, cibi integrali o online su Amazon.com. Certo, non sono economici, ma se davvero non vuoi sentirti così indolenzito dopo una sessione di skate, potrebbe valere la pena provarli. Inoltre, mangiare o bere sostanze ricche di potassio dopo un allenamento aiuterà a ricostituire le riserve esaurite. L’acqua di cocco contiene molto potassio, il che la rende un’ottima bevanda post allenamento. Prendo il mio al negozio locale da 99 centesimi per risparmiare denaro. Assicurati di ottenere quello senza zuccheri aggiunti. Il tuo corpo ha anche bisogno di cose come sodio e calcio per rifornire di energia muscolare. Le banane e le patate dolci sono ottime fonti di potassio, sodio e calcio. Aggiungi questi ai tuoi pasti post-sessione di skate e ti sentirai meglio in pochissimo tempo. Inoltre, l’uva e le ciliegie contengono antiossidanti che aiutano il tuo corpo ad alleviare il dolore alle articolazioni. Un altro consiglio è quello di prendere l’olio di pesce o le pillole di olio di semi di lino. Gli omega-3, 6 e 9 fanno miracoli per lubrificare le articolazioni.

Dormire meglio: il sonno è essenziale per ricostruire muscoli, articolazioni e tendini. Se rimani sveglio fino a tardi a festeggiare o a guardare la TV dopo le sessioni di skate, non otterrai i vantaggi offerti dal sonno. Per ottenere il massimo dalle tue Z, dormi almeno 8-9 ore ogni notte. Se sei come me e hai difficoltà ad addormentarti, puoi provare a prendere un integratore a base di erbe come la melatonina o la radice di valeriana (ho trovato un integratore chiamato “rilassati e dormi” nel mio Dollar Tree locale). Anche bere una tazza calda di camomilla aiuterà. Inoltre, impegnarti in un “blackout tecnologico” dopo le 21:00 ogni sera ti aiuterà ad andare a letto più facilmente. Qualunque cosa serva, prendi il sonno di cui hai bisogno per recuperare e sarai in grado di pattinare ogni giorno al massimo delle tue potenzialità!

Riduci lo stress: lo stress acuto, come quello che si ottiene dall’esercizio, fa bene. Lo stress cronico, come quando non dormi abbastanza, o quando hai un compito a scuola, non ti fa bene. Per riprenderti completamente dalle tue sessioni di skate nel modo più veloce possibile, prenditi del tempo per fare esercizi per alleviare lo stress come brevi escursioni, uscire con gli amici e andare in bicicletta. Queste sono tutte cose note come recupero attivo e possono fare molto per aiutarti a riprenderti mentalmente da una dura sessione di skate. Socializzare con buoni amici e ridere sono i modi migliori per alleviare lo stress.

Ghiaccio, quindi fai un bagno caldo: glassa le caviglie dopo una sessione di skate per 10-15 minuti, quindi il bagno in acqua calda rilasserà i muscoli e renderà più facile il loro recupero il giorno successivo. La glassa riduce il gonfiore che potrebbe verificarsi se atterrassi sulle caviglie molto forte e l’acqua calda allevia la tensione nei muscoli rendendo più facile il movimento del sangue attraverso di essi. In combinazione con uno stretching dopo l’allenamento, la glassa e un bagno caldo possono essere un ottimo modo per recuperare dopo una sessione di skate.

Squat a corpo libero: eseguire correttamente gli squat a corpo libero durante il giorno e tra una sessione di skate e l’altra rafforzerà il tessuto connettivo attorno alle articolazioni e in effetti avrai più stabilità attorno alle articolazioni di caviglie, fianchi e bacino. Per prima cosa vorrai imparare a fare squat a corpo libero.

Spero che questi suggerimenti ti aiutino a divertirti di più con lo skateboard. Senza dubbio a volte può essere molto doloroso, ma è superare le nostre sfide personali e ottenere la ricompensa di rotolare via da un trucco che ne vale la pena. Amo lo skateboard e sono sicuro che lo ami. Ecco perché se dipendesse da me, skateare tutto il giorno tutti i giorni. Tuttavia, con l’età, i nostri corpi non si riprendono così rapidamente, ma se prendi a cuore questi 5 consigli, forse i tuoi recuperi saranno più veloci e tornerai a pattinare in men che non si dica!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *