Come cronometrare il tuo salto quando cerchi di bloccare nella pallavolo

Bloccare nella pallavolo è allo stesso tempo l’abilità più semplice da eseguire e la più difficile da fare bene. Il tempismo corretto del blocco fa parte di questo. Questo articolo esaminerà quell’aspetto temporale. Questo articolo fornirà alcuni consigli su come migliorare il tuo tempismo per renderti un bloccante più efficace.

Temporizzazione del salto del battitore

Il più grande fattore determinante nel cronometrare un blocco di pallavolo è abbinare il tuo salto con il salto del battitore. Questo non significa che devi saltare esattamente nello stesso momento del battitore, ma non sarai troppo lontano da quello. Tenere a mente questo può aiutare con un altro aspetto del blocco, che è assicurarsi che l’ultimo po’ di concentrazione sia correttamente sul battitore, non sulla palla (soggetto per un articolo separato). Ti impedirà anche di saltare quando il battitore non salta effettivamente (cattivo set, ecc.).

Distanza dalla rete

Mentre il più grande fattore di temporizzazione è il salto del battitore, devi regolare il tuo salto di blocco in base a quanto lontano dalla rete il battitore attaccherà la palla. Più sei indietro, più devi aspettare per tenere conto del tempo che ci vorrà prima che la palla ti raggiunga. Un attacco in terza fila, ad esempio, richiede un po’ di ritardo nel salto rispetto a una palla messa a stretto contatto con la rete.

Velocità dell’oscillazione del braccio del battitore

L’ultimo piccolo aggiustamento al tempismo arriva tenendo conto della forza con cui il battitore attacca la palla. Questo è proprio come regolare la distanza del battitore dalla rete. Un attaccante con uno swing veloce del braccio ti porterà la palla più velocemente di un giocatore con uno lento. Di conseguenza, devi ritardare un po’ per il secondo e saltare un po’ prima per il primo. Se riesci a catturare il battitore mentre prepara un tiro fuori velocità, ciò potrebbe anche incidere sul tempismo del tuo blocco (o sulla tua decisione di salire del tutto).

Impegna contro leggere

I fattori di tempo del salto, della distanza e dell’oscillazione del braccio saranno gli stessi sia che tu stia effettuando un blocco (salendo con un battitore senza aspettare di vedere se stanno andando a segno) o leggendo il blocco (aspettando il set). Se stai effettuando un blocco, devi ancora cronometrare il tuo blocco in base al salto del battitore, a quanto sono vicini alla rete e alla velocità del loro swing.

Il tempismo non è l’unico fattore per un buon blocco, poiché alzarsi in tempo non ti farà molto bene se sei nel posto sbagliato. Se riesci a combinare un tempismo appropriato con un posizionamento corretto e una meccanica di blocco, tuttavia, puoi creare un blocco molto carino.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *