Caccia – Fatti sui cervi dalla coda bianca

Comportamento

I cervi dalla coda bianca si adattano al loro ambiente come qualsiasi animale nel mondo naturale. Il picco nelle popolazioni di cervi nelle aree suburbane e persino urbane è la prova che il cervo dalla coda bianca può adattarsi rapidamente a quasi tutti gli ambienti. In genere, i cervi sono più attivi nelle prime ore del mattino, nelle ore serali, e soprattutto con un sacco di soldi, durante la notte. Non ci sono cervi notturni al 100%. A causa di questo alto grado di adattabilità, i cacciatori di cervi dalla coda bianca devono essere disposti a dedicare tempo e sforzi per modellare la loro preda. Ancora più impegnativo, è il fatto che mentre la tradizionale stagione dei cervi prende il sopravvento, molti cervi cambiano i loro schemi mentre la stagione degli amori influenza i loro movimenti. Un principio di base del comportamento dei cervi dalla coda bianca è che mentre sono animali da branco, tendono a non radunarsi con lo stesso sesso, e una volta che la carreggiata inizia o si avvicina, a causa della biologia competitiva, i gruppi di cervi si rompono.

Caratteristiche fisiche

Un grosso dollaro può raggiungere un peso maturo di 200 libbre o più. In genere, la crescita delle corna raggiunge il picco intorno ai 5 e 1/2 anni di età. La coda del whitetail è un segnale di avvertimento per altri cervi. Quando tu come cacciatore vedi la coda alzarsi, puoi presumere che ci sia una ragionevole possibilità che il cervo sia attento alla tua presenza. I cervi hanno un’incredibile visione periferica che si estende fino a circa 310 gradi. Le orecchie del cervo dalla coda bianca sono così sensibili che alcuni scienziati ritengono che possano persino avere una forma di percezione della profondità dell’udito che consente loro di accertare la distanza da cui è stato emesso un suono. Un modo in cui i dollari stabiliscono i confini territoriali è strofinando le corna sugli alberi che sono chiamati strofinamenti.

Bisogni dietetici

Come per il comportamento del cervo dalla coda bianca in generale, le esigenze dietetiche di un cervo dalla coda bianca sono altamente adattabili. L’assunzione dietetica cambierà in base alla navigazione disponibile e varierà nel corso dell’anno. L’ora legale offre spesso ai cervi una vasta gamma di opzioni nella categoria delle piante a foglia. Spesso in autunno, l’assunzione dietetica del cervo dalla coda bianca fa una transizione verso una dieta più da albero che include oggetti come ghiande, ma anche mais o frutta come le mele quando disponibili. In inverno, i cervi si nutrono di piante legnose come gemme e ramoscelli. Determinare l’assunzione dietetica del cervo nella tua zona nel momento in cui andrai a caccia sarà un fattore molto importante.

Ci auguriamo che queste idee di base ti aiutino a prendere alcune delle decisioni in cui esplorerai ai fini della caccia al cervo dalla coda bianca.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *