Bullpen Catchers – Come influiscono su una partita di baseball e sulla squadra

I cacciatori di bullpen sono gli uomini in una partita di baseball che hanno la responsabilità di riscaldare i lanciatori di soccorso nel bullpen. La maggior parte di questi ricevitori sono anonimi per gli appassionati di baseball e i media sportivi, non ottengono mai una tessera da baseball fatta con loro (anche quando a volte lo fa la mascotte!), Eppure hanno un impatto sull’esperienza complessiva di una partita di baseball in modi che la maggior parte delle persone non riconosce. Sebbene il loro compito principale sia quello di riscaldare i lanciatori di soccorso durante una partita, ci sono molte altre cose che i cacciatori di bullpen fanno mentre prestano servizio in quello che alcuni considerano un ruolo “ingrato” per la squadra. Ecco alcune cose che fanno per contribuire:

  • Molte squadre trasportano solo due ricevitori, con un altro difensore che è il ricevitore “di emergenza”. Idealmente il manager della squadra vuole avere tutti i suoi ricevitori di riserva pronti per essere usati in caso di pinch hiting, pinch running (sebbene ci siano MOLTO pochi catchers usati come pinch runners!), infortuni o semplicemente per aiutare l’allenatore di lancio valutare le prestazioni di un lanciatore. Il bullpen catcher libera il manager per mantenere tutti i suoi catchers disponibili per essere utilizzati durante una partita, sostituendo la necessità che uno dei ricevitori di riserva sia nel bullpen.
  • Di tanto in tanto il cacciatore di bullpen sarà chiamato in servizio prima di una partita per catturare il lancio di apertura dalla persona onorata. Spesso è chiamato a scortare e riscaldare quella persona per assicurarsi che faccia un tentativo decente di lanciarsi di fronte alla folla.
  • Durante le prove di battuta pre-partita, il ricevitore del bullpen condividerà il carico con gli altri ricevitori dei lanciatori in fase di riscaldamento che devono lanciare nei rispettivi “giorni di riposo”. Ogni allenatore di lancio dà ai suoi lanciatori un programma e una routine di lancio specifici. È in queste sessioni di pratica che i lanciatori lavorano sulla loro meccanica e perfezionano le loro consegne. Altri esercizi includono “Trapani con l’asciugamano”, “Lanci piatti”, “Lanci lunghi” e altri esercizi specifici per i lanciatori.
  • Dopo aver lavorato con i lanciatori, a molti cacciatori di bullpen viene quindi chiesto di lanciare la parte rimanente dell’allenamento di battuta o di lavorare con i battitori su “Flip Toss” o altri esercizi per colpire.
  • Un cacciatore di bullpen, se cattura per molti anni, può anche essere di fatto uno “psicologo” nel bullpen. I lanciatori di soccorso hanno lo stereotipo di essere pazzi, mentalmente sbilanciati, ecc. Anche se questo non è necessariamente un vero stereotipo – anche se ho incontrato la mia parte di alcuni uomini selvaggi nel bullpen (!) – la capacità di un lanciatore di fidarsi del suo bullpen Il feedback del ricevitore è una parte importante per un lanciatore pronto per entrare in una partita. Barry Zito e Huston Street, in un articolo dell’agosto 2006 di uno scrittore di MLB.com, sono stati citati per aver creduto all’esperienza del loro cacciatore di bullpen per aiutarli a prepararsi (http://oakland.athletics.mlb.com/news/article.jsp?ymd=20060817&content_id=1615561&vkey=news_oak&fext=.jsp&c_id=oak)
  • Tra un inning e l’altro, se il bullpen si trova lungo le linee di fallo del campo, spesso riscalderà uno degli esterni. Due palloni vengono trasportati dagli esterni tra un inning e l’altro e uno viene condiviso tra due degli esterni per rimanere libero. L’altro viene lanciato tra l’esterno sinistro (o l’esterno destro a seconda del lato in cui si trova il bullpen) e il ricevitore del bullpen per aiutare l’esterno a rimanere libero.
  • Se un bullpen si trova lungo le linee di fallo e uno degli altri ricevitori sta catturando un particolare lanciatore, il bullpen catcher starà dietro al lanciatore per proteggerlo in caso di colpo diretto verso il bullpen.

Un ricevitore bullpen può anche servire in più ruoli fuori dal campo:

  • Dai lezioni post-partita ai bambini quando gli altri giocatori sono nella club house.
  • Apparire in uniforme per vari eventi di beneficenza locali o eventi con enfasi per i bambini.
  • Aiuta la squadra con i suoi sforzi di marketing, soprattutto nei livelli inferiori delle leghe minori.
  • Collabora con l’allenatore di lancio per determinare i modi per aiutare i lanciatori a migliorare.
  • Aiutare ad allestire lo spogliatoio prima del giorno dell’apertura. Sì, questo succede davvero!
  • Aiuta il direttore generale con promozioni in campo e fuori campo

In tutto, il cacciatore di bullpen fa un’enorme quantità di lavoro non riconosciuto. Inoltre, a volte finisce per prendere (e restituire) più lanci e lanci di riscaldamento (tra le prove pre-partita e nel bullpen) rispetto al ricevitore titolare! Se vuoi rendere felice un giocatore, scopri chi è il bullpen catcher della tua squadra, inviagli una richiesta di autografi e probabilmente ne riceverai uno più velocemente di qualsiasi altra richiesta. E se ti capita di incontrare il bullpen catcher della tua squadra a luglio, agosto o settembre, ricorda che potrebbero volerci qualche secondo in più per alzare il braccio e stringerti la mano. Tutti quei lanci hanno un pedaggio!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *