Attrezzatura per arti marziali – Shinai e Bogu del Kendo

Possono esistere attrezzature per arti marziali per servire i diversi stili di arti marziali in modi diversi. Ad esempio, alcuni potrebbero essere orientati alla sicurezza, come paradenti o copricapo. Altri elementi possono enfatizzare il grado. Ancora altre forme di equipaggiamento sono elementi di pratica cruciali per specifiche variazioni di arti marziali.

Forse la più nota di queste variazioni è il kendo. Il termine significa “Via della spada”. Il kendo è un’arte marziale moderna che si basa sulle arti della spada tradizionali giapponesi, o Kenjutsu.

L’arte della spada è stata apprezzata in Giappone sin da prima del periodo Kamakura (1185-1233). Questo fu il primo governo dominato dai samurai. I clan militari di quel tempo erano anche in gran parte interessati all’equitazione e al tiro con l’arco.

Durante questo stesso periodo di tempo in Giappone, anche il Buddismo Zen stava crescendo. Le filosofie e le pratiche zen erano già state introdotte nella regione secoli prima sia attraverso il taoismo che la religione shintoista. Tuttavia, non fu introdotta come scuola separata fino al XII secolo.

Per questo motivo, il buddismo Zen ha avuto una forte influenza sul kendo durante lo sviluppo dell’arte marziale. Ad esempio, la filosofia buddista enfatizzerebbe la fluidità dei concetti di vita e morte. Questo ha funzionato bene con l’ideale del guerriero di mantenere la propria vita al di sotto dell’importanza della vittoria generale.

Questi samurai fondarono per la prima volta varie scuole di kenjutsu. Ognuna di queste scuole aveva obiettivi diversi sull’applicazione di attrezzature per arti marziali con lame. Ad esempio, la scuola di Itto-ryu ha sottolineato l’importanza di un taglio di spada originale ed essenziale. Il Muto esprimeva il concetto che non c’era spada al di fuori della mente.

Fu durante l’era Shotoku (1711-1715) che lo shinai e il bogu furono introdotti alla pratica del kenjutsu. Gli Shinai sono spade di bambù per esercitarsi mentre bogu è il termine per l’armatura protettiva.

Gli Shinai dovevano rappresentare la Katana, chiamata anche “la spada del samurai”. Piuttosto che avere la lama della spada curva e slanciata a un filo, uno shinai è composto da quattro stecche di bambù. Questi sono fissati insieme alla pelle.

Il bogu set è composto da un elmo, una corazza, faulds e guanti. Questa armatura funziona per proteggere specifiche aree bersaglio del corpo. Oltre a questo specifico equipaggiamento protettivo, verrà indossata una giacca e un indumento simile a una gonna. Un asciugamano di cotone viene spesso utilizzato anche come imbottitura extra sotto l’elmo stilizzato o maschile.

Queste diverse forme di equipaggiamento per arti marziali utilizzate nel kenjustu sono state portate nel kendo moderno. La forma del kendo come è conosciuta oggi iniziò ad emergere alla fine del 1700. L’attrezzatura consente agli studenti di esercitarsi con spinte e colpi a piena forza senza alcun rischio di lesioni.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *