Arti marziali e legge di attrazione – Jean Claude Vandam contro il segreto!

Di recente, è uscito un film intitolato The Secret che sembrava prendere d’assalto il mondo con un messaggio abbastanza semplice: attiriamo a noi, momento per momento, persone, luoghi, risorse ed esperienze, in base ai nostri pensieri subconsci.

Non importa se si crede o meno in questa Legge Universale, così come non importa se si crede o meno nella gravità o nell’elettricità. Non credere nella gravità non ti salverà quando perdi la presa mentre sei appeso alle grondaie se stai cadendo da un tetto. Non credere nell’elettricità semplicemente perché non puoi vederla non ti impedirà di rimanere folgorato se infili una graffetta in una presa.

La Legge di Attrazione, chiamata anche Karma, la Legge di Causa ed Effetto; alcuni addirittura la chiamano semplicemente fortuna, coincidenza o serendipità, è semplicemente una legge universale che, creduta o meno, opera senza pregiudizi 24 ore al giorno.

Qualunque cosa su cui ci concentriamo, voluta o non voluta, sembriamo attrarre nelle nostre vite. Se ti sei mai chiesto quali sono i tuoi pensieri dominanti sul denaro, controlla il tuo portafoglio. Se ti sei mai chiesto quali sono i tuoi pensieri dominanti sull’amore e sulle relazioni, dai un’occhiata a fondo alle relazioni che hai ora.

Dare un’occhiata a ciò che hai e a ciò che sembri sempre attirare a te stesso; che si tratti del tipo di persone intorno a te, del tipo di lavoro o delle situazioni lavorative, dei problemi di denaro o delle incredibili serie di fortuna che sembri avere sempre, è un buon punto di partenza per fare un inventario personale di come potresti pensare a il livello del subconscio (o, al di sotto del tuo livello di coscienza di veglia attiva).

Allora, cosa c’entra tutto questo con le arti marziali?

Bene, molto semplicemente, le attività in cui ci coinvolgiamo dicono qualcosa su come pensiamo e sentiamo. Se la Legge di Attrazione ci dice che i nostri pensieri dominanti, in ogni momento, attirano a noi le stesse cose che sembra che stiamo vivendo quotidianamente, allora il modo in cui riempiamo attivamente le nostre menti e con cosa le riempiamo è fondamentale per imparare ad attrarre deliberatamente le cose, le persone, le risorse e le esperienze che desideriamo avere, invece di quelle che potremmo avere regolarmente che sono indesiderate.

La maggior parte delle Arti Marziali in genere parte dal presupposto che potremmo non avere un qualche tipo di formazione o conoscenza specifica (formazione e conoscenza che l’Arte Marziale può fornire) e, poiché ci mancano queste conoscenze, rischiamo probabilmente di essere avvantaggiati da un aspetto malvagio della società. Quindi, studiamo tecniche e tattiche specifiche volte a contrastare un attacco fisicamente e, di solito, distruggendo l’attaccante malvagio.

Sebbene l’allenamento tipico delle arti marziali abbia molti aspetti positivi che possono portare a una maggiore fiducia in se stessi, maggiori capacità di autodifesa una maggiore consapevolezza, una migliore salute fisica e molte altre qualità positive, le arti che infondono la premessa che 1. ci manca qualcosa, 2. Siamo in pericolo e 3. Abbiamo bisogno di allenarci per superare o distruggere l’elemento malvagio in agguato da qualche parte là fuori, potrebbe effettivamente fare più male che bene.

Ripensando alla Legge di Attrazione, se ci alleniamo attivamente in un’attività che rafforza costantemente le convinzioni su mancanza, pericolo, paura, negatività, distruzione, violenza, ecc., cosa pensi che faccia il tuo subconscio con quell’informazione l’altro 23 ore al giorno?

Molto semplicemente, è costantemente alla ricerca di esperienze in cui farsi coinvolgere o portare a modo tuo che rafforzi ciò che viene insegnato nella classe di arti marziali.

Resta sintonizzato per la parte 2 in cui esamineremo alcune delle diverse arti marziali e ciò che offrono in termini di allenamento del tuo corpo, così come la tua mente, per essere più di una semplice macchina di distruzione “cattivo ragazzo”, e invece diventare un attrattore deliberato delle stesse cose di cui si ha bisogno per vivere appieno la vita al massimo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *