Approfondire la storia e l’uso delle fruste da caccia

Le fruste da caccia sono in uso fin dal 1900. Erano generalmente venduti come “signore” o “signori” a seconda delle dimensioni, del peso e della lunghezza delle fruste. Poiché gli uomini sono più grandi delle donne, le fruste per gli uomini avevano spesso manici più lunghi, più spessi e più pesanti. In generale, le fruste sono divise in due tipi. Un tipo è un bastone rigido progettato per colpire direttamente per infliggere dolore e l’altro tipo è flessibile, progettato per oscillare in un modo particolare per infliggere paura del dolore. La frusta da caccia è una combinazione di entrambi con un bastone solido e una ciglia flessibile.

Le fruste da caccia non sono pensate per i cavalli anche se un cavaliere le porta con sé. È usato per ricordare ai cani di tenersi lontano dagli zoccoli dei cavalli e anche come dispositivo di comunicazione per i cani. La frusta è simile a un raccolto tranne che per il brodo, che è rigido piuttosto che flessibile. Il calcio è generalmente realizzato in canna, che viene verniciata per dargli un aspetto più scuro, oppure ricoperto di pelle, crine di cavallo, lino o osso di balena. Il rivestimento offre una presa migliore durante la stagione di caccia piovosa. I moderni ceppi di canna sono dotati di una linea d’acciaio per renderli più difficili da rompere. Il calcio presenta una lunga ciglia di seta o corda su un’estremità e un gancio sull’altra estremità. L’estremità del gancio viene utilizzata per aprire e chiudere i cancelli durante la caccia dal cavaliere e il colore della frusta varia da caccia a caccia.

Il perizoma è una parte importante della frusta, che aiuta il cavaliere a tenerlo fermo. Può essere avvolto intorno alla mano o al polso per evitare che cada. Il perizoma impedisce anche ai cani di avvicinarsi troppo al cavaliere e ai piedi del cavallo prevenendo eventuali incidenti. Il perizoma può essere appeso alle braccia dei motociclisti quando non è in uso.

I manici delle fruste sono solitamente realizzati con corno di cervo, avorio o argento che rappresentano il ricco stile di vita sontuoso degli aristocratici, tuttavia le moderne fruste da caccia lo stanno sostituendo con corno di bufalo o manici sintetici. I materiali utilizzati per realizzare le fruste sono diversi oggi poiché i materiali utilizzati in precedenza per fabbricare le fruste non sono più pratici a causa di animali in via di estinzione e problemi ambientali. Tuttavia, ci sono molte fruste da caccia in vendita su Internet o negozi di antiquariato per quei collezionisti di antiquariato.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *