Anonimato online: è un vantaggio o un male?

Molte persone potrebbero scegliere di avere un’identità vaga e diventare più o meno anonime nella vita normale. Anche loro cercano di andare d’accordo con lo stesso livello di privacy su Internet. Nonostante il prestito degli account di altri utenti o la contraffazione dell’identità di alcuni utenti di Internet, uno dei modi più comuni e meno complicati per ottenere l’anonimato su Internet è utilizzare uno dei tanti servizi di anonimato. L’utilizzo di tale servizio di utilità proxy anonimo online gratuito o commerciale fornisce un livello di libertà personale, privacy e sicurezza su Internet.

Alcuni dei servizi sono collegati direttamente a specifici newsgroup su usenet (un ramo di Internet) mentre altri provider di anonimato sono globali e servono l’intera Internet e utilizzano “remailer” o computer su Internet che inoltrano posta elettronica o file ad altre reti indirizzi. Prima che il remailer inoltri le informazioni, rimuove l’intestazione dall’e-mail originale in modo che le informazioni che mostrano l’origine del messaggio non siano più allegate all’e-mail. Diversi servizi di anonimato sostituiscono l’intestazione con indirizzi anonimi come nessuno[at]da nessuna parte che renda il destinatario all’oscuro del mittente e della sua origine. Quindi, il messaggio anonimo viene recapitato.

In genere, quasi tutti i siti Web visitati da un utente di Internet raccolgono informazioni personali e registrano le attività sia del mittente che del destinatario. Le reti pubblicitarie, ad esempio, tengono traccia dell’utilizzo di Internet di un utente su migliaia di siti Web diversi alla volta. Questi siti Web utilizzeranno le informazioni raccolte inviando annunci pubblicitari e offerte promozionali non richiesti. Inoltre, alcuni siti Web di curriculum prenderanno le informazioni personali ottenute e le rivenderanno.

Come avviene la raccolta delle informazioni? Esistono molte tecnologie diverse che un sito Web può utilizzare per tracciare e raccogliere informazioni. Cookie è la prima e probabilmente la tecnologia più conosciuta. Nel momento in cui visiti un sito web, un piccolo frammento di dati chiamato cookie viene inserito nel tuo computer. Il computer restituisce quindi i dati ogni volta che torni a quel sito Web.

L’indirizzo IP è il secondo e più complicato metodo per tracciare le attività degli utenti di Internet. Un indirizzo IP funziona in modo simile al numero di telefono del tuo computer. In una connessione a banda larga di solito è statico, il che significa che non cambia mai, o cambia meno frequentemente, se non mai. Qualsiasi computer che un utente si connette a Internet può vedere tale indirizzo che consente loro di vedere la posizione dell’utente, il tipo di computer e l’ISP che sta utilizzando. Poiché l’archiviazione dei dati sta diventando sempre più economica ogni giorno, i dati che queste persone hanno raccolto rimangono nei loro database per molti anni, che possono utilizzare più e più volte per qualsiasi scopo ritengano opportuno.

Anonimato significa semplicemente navigare in Internet senza rivelare la propria identità personale come nome e informazioni finanziarie. È reso possibile dai fornitori di servizi anonimi reindirizzando ogni richiesta del sito Web a un server proxy che il fornitore di servizi ha installato in una posizione remota. Pertanto, il sito Web che si desidera visitare interpreterà la richiesta come proveniente da un altro indirizzo IP.

Molte persone dicono che l’anonimato online è qualcosa che truffatori, stalker e pedofili vorranno usare e mantenere. Sottolineano che solo chi ha qualcosa da nascondere vorrà rimanere anonimo. Può essere vero, ma se qualcuno diventa vittima di una frode creditizia, ad esempio, la navigazione anonima potrebbe essere l’unica soluzione per non cadere nuovamente preda di quei criminali senza scrupoli.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *