5 motivi per cui il tennis di avvio rapido può causare cattive abitudini nei giovani tennisti

La mia opinione sull’uso delle palline da tennis ad avvio rapido è che sono un ottimo strumento da utilizzare per gli allenatori di tennis nello sviluppo dei giocatori junior.

Il Mini Tennis deve essere utilizzato per creare le corrette abitudini per il tennis su un campo a grandezza naturale. Tuttavia ci sono alcuni aspetti che mi riempiono di apprensione riguardo allo Short Game System che viene attualmente promosso.

Come tutti sappiamo, una volta che un’abitudine diventa istintiva, si stabilisce automaticamente un modello di comportamento che diventa molto difficile da modificare.

Sappiamo tutti quanto sia difficile modificare un’abitudine radicata come il fumo. Allora perché le federazioni di tennis insistono affinché il tennis venga insegnato in questo modo?

Ecco 5 cattive abitudini che ho assistito allo sviluppo di giocatori junior con questo metodo.

# 1. Servire su non giù

Il giocatore adolescente deve battere il servizio per farlo entrare nel campo da tennis con avvio rapido, che in realtà è l’opposto di quello che devi fare nel gioco reale su un campo a grandezza naturale. Anche il miglior giocatore professionista John Isner, una montagna di uomini a 6 piedi e 10 pollici, deve colpire i suoi servizi per portare la palla in campo. Il tennis è un gioco verticale!

#2. Servire E Volley Con La Presa Sbagliata

Per ottenere il successo iniziale, il servizio e il tiro al volo di diritto viene insegnato con una presa di diritto. Questo è fondamentalmente sbagliato in quanto il giocatore più giovane non svilupperà effetti o controllo sulla palla e lo troverà difficile quando avanzerà sul campo più grande con palle più pesanti. La presa continentale deve essere utilizzata su questi colpi per creare l’abitudine di colpire la palla con rotazione e controllo sin dall’inizio del loro sviluppo!

Queste impugnature sono facili da implementare con le nostre semplici tecniche di Tennis in Minutes che consentono ai giocatori di padroneggiare e scoprire questi colpi con le impugnature giuste in pochissimo tempo.

#3. Postura reggimentata e movimento limitato per il diritto

Ai giovani giocatori viene detto di stare in posizione aperta per 3/4 per il diritto. Questo movimento naturale limitato mentre si parte in una posizione naturale di “quadrato”, incoraggia il movimento naturale per aiutarli a scoprire la palla. Con i principianti, la cosa fondamentale è sviluppare capacità di ricezione automatica.

Una posizione parzialmente aperta incoraggia l’equilibrio quando si guida la palla perché consente all’anca dominante di “torcere” e produrre potenza, ma i giovani giocatori possono farlo solo quando la palla è in una determinata posizione rispetto al giocatore. Quindi, per concludere, questa è solo una postura tra tante! Il tennis deve essere un gioco di flessibilità e movimento naturale, non sequenze restrittive dittatoriali.

#4. Le reti in Mini Tennis sono troppo basse!

I giocatori adolescenti possono cavarsela colpendo la palla usando una tecnica scadente, invece di colpire come si deve su un campo intero. Non c’è alcun senso di spingere verso l’alto la palla che colpisce, mentre il tennis ora è un gioco molto verticale con le racchette che colpiscono la parte posteriore della palla con un topspin e i giocatori che si muovono verso l’alto mentre colpiscono.

#5. Il colpo dimenticato in Quick Start Tennis

Quando hai visto per l’ultima volta un rovescio a una mano insegnato in una lezione di mini tennis? Questo non viene insegnato perché è pensato come un tiro difficile da padroneggiare per i giocatori junior e che il giocatore non avrà ancora il potere di colpirlo. Se un giocatore si sta sviluppando con palline da tennis ad avvio rapido più leggere e lente, c’è pochissimo pericolo di lesioni, quindi non c’è motivo per non insegnare questo tiro. Dopotutto, non tutti i giocatori hanno due mani naturali!

Sono convinto che in questa fase sia necessario insegnare sia il rovescio a una mano che quello a due mani e il giocatore junior è quindi in grado di scoprire quale funziona meglio per lui o lei. La nostra metodologia Tennis in Minutes prevede che i giovani giocatori di appena 4 anni di età eseguano incredibili rovesci con una sola mano. Le semplici progressioni rendono il cambio di presa un’abitudine molto semplice da padroneggiare.

Per concludere, siamo fan del Quick Start Tennis e utilizziamo le varie palline a bassa compressione, ma siamo anche molto sensibili ai pericoli dell’insegnamento delle cattive abitudini all’inizio della carriera dei giovani tennisti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *