5 cose che non sapevi sui cacciatori di taglie

L’industria secolare nota come caccia di taglie risale al selvaggio West, quando annunci di ricercati di fuggitivi locali e nazionali venivano pubblicati in tutte le città con le ricompense elencate per la cattura di quei fuggitivi. All’epoca, le ricompense erano di circa $ 5.000 a persona e non importava se il fuggitivo fosse assicurato alla giustizia vivo o morto. Tutto ciò che le forze dell’ordine locali volevano era che i fuggitivi fossero lontani dal pubblico, indipendentemente dal metodo. I cacciatori di taglie, allora come oggi, lavorano per una percentuale del denaro della cauzione che il fuggitivo deve pagare al sistema giudiziario. La caccia di taglie è diventata una professione seria in questi giorni, con la maggior parte dei cacciatori di taglie addestrati e autorizzati a operare dove vivono.

I seguenti cinque elementi sono alcuni fatti interessanti che non sapevi sui cacciatori di taglie:

1. Il cacciatore di taglie non è più il nome preferito per questa professione. Il nome utilizzato ora è agente di recupero latitante o agente di esecuzione della cauzione. Questi due nomi sono più politicamente corretti nella società odierna e sono rispettati sia dai membri dell’industria che dal sistema giudiziario.

2. Alcuni agenti di recupero latitanti hanno più autorità per arrestare i latitanti rispetto agli agenti di polizia. Tutto dipende dallo stato in cui opera il cacciatore di taglie e dalle sue leggi sulla caccia di taglie, che sono legali in tutto il paese. Kentucky, Illinois e Oregon impediscono completamente la caccia alle taglie. Un’ordinanza del tribunale deve essere emessa a un cacciatore di taglie e quindi un agente di polizia può effettuare l’arresto. Il cacciatore di taglie può quindi richiedere che il fuggitivo venga consegnato nelle sue mani.

3. Ai cacciatori di taglie non è più consentito riportare a casa fuggitivi vivi o morti, devono essere vivi e non maltrattati affatto. Ossa rotte, lividi, graffi e altre lesioni non saranno accettate dal sistema giudiziario. I fuggitivi che sono stati picchiati non saranno mandati in prigione a causa della responsabilità legale implicata.

4. Che ci crediate o no, la maggior parte degli agenti di recupero latitanti indossano badge di agente di recupero su cauzione in questi giorni in modo che siano identificabili dalle forze dell’ordine locali, dal pubblico e dai fuggitivi che stanno inseguendo, quindi non sorgono problemi durante l’inseguimento.

5. Un’ampia autorità per i cacciatori di taglie sorse nel 1873 negli Stati Uniti con il caso della Corte Suprema Taylor vs. Taintor. Questo caso della Corte Suprema ha conferito ai cacciatori di taglie di tutto il paese l’autorità di agire per conto dei servi della cauzione e di arrestare i fuggitivi che hanno saltato la cauzione. Questo caso ha anche concesso ai cacciatori di taglie il permesso di inseguire il fuggitivo in un altro stato e di entrare nel luogo di residenza del fuggitivo per effettuare un arresto.

La caccia alle taglie è diventata un’industria multimilionaria negli Stati Uniti negli ultimi due decenni. Un talentuoso agente di recupero dei fuggitivi può guadagnare circa $ 80.000- $ 100.000 all’anno arrestando i fuggitivi. Avranno bisogno di lavorare da 50 a 150 casi per fare così tanti soldi, il che può essere un compito estenuante. Molti agenti di recupero in fuga trascorrono 80-100 ore alla settimana a inseguire i fuggitivi, lavorando su appostamenti, facendo ricerche e infine rintracciando il loro obiettivo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *