5 consigli su come migliorare il nuoto

Suggerimento n. 1 Imposta obiettivi potenti

Il tuo obiettivo, una visione di dove vuoi essere è la tua più grande risorsa. Stabilire obiettivi potenti non è sufficiente, devi conoscere i fondamenti per fissare un obiettivo fantastico e, cosa più importante, imparare a creare un piano completo e realistico per raggiungerlo. Assicurati che i tuoi obiettivi siano specifici, realistici, misurabili, chiari, attuabili e continui.

Specifico: il tuo obiettivo dovrebbe essere il più specifico possibile. Ci dovrebbe essere un aspetto particolare della tua formazione su cui intendi lavorare. Riduci i tuoi obiettivi a due o tre per aiutarti a rimanere concentrato e semplificare il tuo allenamento e gli sforzi rigenerativi.

Realistico: fissare obiettivi realistici ma stimolanti, questo ti farà lavorare sodo per raggiungerli. Evita di fissare obiettivi facili che possono farti sviluppare la paura di fissare obiettivi futuri con un alto rischio di mancato raggiungimento. Per quanto impegnativi possano essere i tuoi obiettivi, impostali in base al tuo livello di abilità atletiche e competitive.

Misurabile: sii obiettivo e assicurati che il tuo obiettivo sia orientato alle prestazioni. Per tenere traccia della tua performance, impostare ora, data, quantità precisa di cambiamenti che intendi vedere e così via, in modo da non perdere la celebrazione che accompagna il tuo risultato.

Pianura: scrivi i tuoi obiettivi e posizionali in luoghi ben visibili intorno a te, ad esempio il bagno, la cucina, la borsa da allenamento, vederli spesso ti ricorderà i tuoi obiettivi durante l’allenamento. Un esempio di obiettivo è “ottenere il miglior tempo nella competizione di 50 yard stile libero nel prossimo mese”. Mettilo per iscritto e attaccalo intorno a te.

Azionabile: traccia un piano d’azione su come vuoi raggiungere il tuo obiettivo. Potrebbe variare dalla pratica quotidiana a diversi metodi di allenamento, da includere nella tua routine. I metodi di formazione potrebbero essere:

  • Includere il lavoro alla massima velocità in pratica a un volume di determinati metri a settimana o

  • Includi calcio di qualità extra ogni giorno pari a un numero di yarde a settimana

Continuo: assicurati che la tua definizione degli obiettivi sia una cosa in corso e attieniti al piano. Crea promemoria per mantenerti in carreggiata e ritagliati del tempo per rivedere regolarmente i tuoi obiettivi.

Suggerimento n. 2 Rompi le cattive abitudini

Le abitudini buone o cattive determinano chi siamo. Il modo in cui reagiamo alle cose, su cosa concentriamo la nostra energia, cosa mangiamo, come ci alleniamo e così via sono indicatori delle nostre abitudini. Tuttavia, con l’impegno nelle azioni quotidiane, le cattive abitudini possono trasformarsi in nuove migliori. Ci sono 4 passi che puoi fare per distruggere le tue cattive abitudini:

  • Identificare: cerca dentro di te per determinare quali abitudini dannose in cui ti concedi che stanno influenzando le tue prestazioni e quando accade normalmente. Ad esempio, rinunci ai set difficili quando rimani indietro rispetto ai tuoi compagni di squadra o mangi cibo spazzatura quando sei a scuola?
  • Qual è il guadagno?: cosa guadagnerai dalle cattive abitudini a cui ti tieni così stretto. Nel primo esempio, il vantaggio è l’orgoglio che non valeva la pena mettere uno sforzo completo dietro i compagni di squadra, quindi preferiresti non impegnarti molto e piazzarti al secondo posto piuttosto che esercitare tutte le energie e rimanere indietro dopo tutto. Il vantaggio del secondo scenario è la convenienza; i 5 minuti prima della scuola ci vorranno per preparare un pranzo salutare.
  • Qual è il compromesso?: a cosa stai rinunciando per l’orgoglio e la comodità? quando ti aggrappi all’orgoglio stai rinunciando a un migliore livello di forma fisica e alla sicurezza che deriverebbe da un lavoro ben fatto, mentre se vai per comodità, rinunceresti al carburante adeguato affinché il tuo corpo possa funzionare a un livello ottimale .

Le nostre cattive abitudini non sono neutrali, ci spingono nella direzione opposta a dove dovremmo andare.

  • Commettere: prendi l’impegno di cambiare le cattive abitudini, trasformandole gradualmente nella forma di una nuova migliore. Fai un discorso positivo su te stesso ogni volta che si insinua il pensiero negativo di “NON POSSO”. Ogni volta che dici a te stesso che non puoi, che è troppo difficile, inserisci un “MA” e una dichiarazione positiva alla fine. Per esempio, non riesco a finire questo set, è troppo difficile… ma se lo facessi, mi renderebbe un nuotatore migliore.

Suggerimento n. 3 Motivati

Tutti noi sperimentiamo quei momenti in cui abbiamo dei dubbi. Sia in allenamento che in competizione, dove le cose sembrano irrimediabilmente accatastate contro di noi. Avere una cronologia dei tuoi allenamenti può darti quella spinta per aiutarti a rimetterti in carreggiata, quindi per rimanere motivato, registrare tutti i tuoi tempi migliori, dal percorso corto e dall’evento senza rasatura, ai tuoi migliori 100 calci di punizione (senza board), ti aiuterà a seguirli e celebrarli.

Suggerimento n. 4 Rimani concentrato

Ciò che distingue il grande dal resto è la capacità di concentrarsi quando conta di più, di poter escludere il mondo e far sparire tutto il rumore intorno. Quindi, per rimanere concentrato;

  • Elimina ogni forma di distrazione durante l’allenamento o durante la competizione, esci dalle tue piattaforme di social media come Facebook, Twitter, Instagram, Snap chat e così via, spegni i telefoni cellulari e qualsiasi altro gadget.

  • Disattiva tutte le distrazioni mentali dentro e fuori di te.

  • Non dipendere dal tuo tempo facendo lunghe sessioni di nuoto, fai pause frequenti per rinfrescarti mentalmente e fisicamente.

Suggerimento n. 5 Tieni traccia delle tue prestazioni

Uno dei maggiori vantaggi del monitoraggio delle tue prestazioni in piscina è la responsabilità del tuo nuoto. Una valutazione regolare è d’obbligo nel corso di un ciclo di allenamento o di una stagione. Questo ti aiuterà a;

  • Rimani in linea con i tuoi obiettivi.

  • Sapere dove stai prendendo a calci in culo.

  • Conquista i punti deboli del tuo allenamento e nuoto.

Più velocemente migliori, più probabilità avrai di battere la concorrenza. Alla fine è così che si decidono le gare, è così che si fanno i record personali.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *